Bere acqua dal rubinetto di casa

Un italiano su due, esattamente il 46,5 per cento della popolazione, beve acqua minerale in bottiglia, in quanto ritiene che sia più affidabile in fatto di purezza, gusto e caratteristiche salutari. Rispetto agli altri Paesi, l’Italia si colloca al primo posto per consumo con 155 litri pro capite e con una spesa media di famiglia, su base annua, di circa 250 €.

Il motivo di questo primato italiano va ritrovato all’inquinamento dei fiumi, laghi e falde idriche, che obbliga gli acquedotti a maggiori investimenti per fare in modo che tale acqua arrivi in modo sicuro al consumatore attraverso i rubinetti.

Bere acqua pura dal rubinetto di casa

Bere acqua dal rubinettoL’acqua che esce dai rubinetti delle nostre case, è un acqua legalmente potabile, in quanto i valori delle sostanze tossiche, o quantomeno nocive, per l’organismo umano in essa contenuta, rientrano nei cosiddetti parametri di Legge. Ma dal punto di vista microbiologico la realtà è ben diversa: non basta, infatti, un’acqua legalmente potabile.

Per stare bene, per non ammalarsi, abbiamo bisogno di un’acqua pura che abbia influssi positivi sulla salute.

Oggi è possibile avere l’acqua microbiologicamente pura e addolcita dall’eliminazione del calcare, installando dei specifici apparecchi al nostro impianto idrico.
Vediamo come …

Addolcitore

L’addolcitore provvede ad eliminare e/o regolare la presenza di calcare nell’acqua. Tale trattamento si rivela fondamentale per:

  • la protezione dell’intero sistema idrico;
  • un migliore funzionamento e una maggiore durata delle apparecchiature;
  • una riduzione dei costi di manutenzione e degli interventi di riparazione degli impianti e dei macchinari;
  • una notevole riduzione del consumo di detersivi (la presenza di calcare nell’acqua, infatti, riduce la solubilità dei detergenti e rende necessario un aumento delle quantità di detersivo impiegate al fine di raggiungere pari risultati);
  • un significativo risparmio energetico.

Osmosi inversa

Estremamente utile per purificare, nella propria abitazione, l’acqua distribuita dall’acquedotto pubblico. Consente di eliminare la presenza di cloro, sostanze inquinanti, odori e sapori che ne rendono sgradevole l’assunzione.

La selettività delle membrane di cui questo apparecchio è dotato, elimina gli inquinanti presenti anche in forma molecolare e ionica, ma garantisce il passaggio dei sali minerali assimilabili e necessari per il nostro organismo. E’ inoltre dotato di un serbatoio di accumulo, e di sterilizzatore UV capace di eliminare la presenza di batteri.

Sterilizzatore U.V.

I raggi ultravioletti costituiscono il sistema di disinfezione della acqua più compatibile con le esigenze dello uomo e dell’ambiente. La luce U.V., emessa da speciali lampade al vapore di mercurio, è strumento capace di distruggere microrganismi (batteri, virus, alghe, ecc..) notoriamente dannosi per la salute dell’uomo.

E’ importante ricordare che si tratta di un sistema totalmente ecologico, che non prevede l’uso di prodotti chimici, e che non modifica gli aspetti organolettici dell’acqua.

Se siamo appassionati di acquariofilia, con l’osmosi inversa per acquario otterremo lo strumento più efficace per il trattamento e la demineralizzazione dell’acqua eliminando quelle sostanze dannose per i nostri pesci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *