Realizzare una cucina in muratura

Se stiamo per acquistare una cucina componibile, prendiamo in esame la possibilità di creare una personalizzata in muratura che darà un tocco medioevale, rustico o country alla nostra casa.

Realizzare una cucina in muratura

Cucina in muraturaLa realizzazione di una cucina in muratura è possibile in diversi modi: in muratura, appunto, erigendo muretti divisori in laterizio, in particolare in siporex, rivestiti anteriormente con maioliche decorate, creando così dei vani dove ospitare singoli moduli contenitori che possono avere strutture in pannelli di melaminico o preferibilmente in multistrati rivestiti in laminato, più resistenti alla residua umidità, che, anche se poca, può nel tempo danneggiarle.

Un altro sistema usato è quello di realizzare i muretti in pannelli di truciolato, questi sono più leggeri e pratici, da trattare come normali muretti in laterizio, ma un domani facilmente asportabili. Ottimo l’uso di marmi o graniti opportunamente lisciati, sempre ben abbinabili e soprattutto pratici nella pulizia quotidiana. Ad esempio il travertino, trova una buona collocazione come top (piano superiore), anche se si vuole rivestire con maioliche, poiché, oltre ad essere una struttura auto portante, limita al minimo le fasi di realizzazione. Un’alternativa ai top in marmo, è quello in tavelle, qui necessita l’intervento di un esperto.

Per quanto riguarda le ante, è la parte che rimane assolutamente in legno e a seconda degli stili prescelti le essenze più utilizzate sono castagno, rovere, pino di Svezia, ciliegio, noce e frassino. Tutte si adattano ad ogni tipo di finitura, che a seconda della scelta stilistica, possono essere trattate in verniciatura con tinte chiare, scure, opache o satinate. Molto richiesta è la finitura decapè, dove il legno viene preventivamente sbiancato con un trattamento a vernici acriliche o con cementite, che dona al pezzo un effetto anticato decisamente sincero.

Ripiani interni

Tecnicamente nella cucina in muratura è possibile evitare la costruzione dei moduli contenitori da inserire nei muretti, in quanto ci si può limitare a realizzare dei telai con ante, indipendenti, da applicare a chiusura dei vani e sfruttare lo spazio interno al naturale, cioè rifinendo al meglio l’interno, completandolo con ripiani divisori.

Consigli sul fai da te

siporexPer realizzare una cucina in muratura da se, è bene sapere che per la parte in legno come le ante, le cornici eccetera, dobbiamo quasi necessariamente affidarci ad un artigiano o azienda del settore, ma per ciò che riguarda la progettazione e la struttura in muratura, qualcosa possiamo fare.

Per semplicità scegliamo un materiale semplice da usare e da reperire, i mattoni in siporex, si tagliano con un semplice seghetto, sono abbastanza leggeri ed hanno una buona resistenza.

Prima di comprarli fate un piccolo calcolo sui metri quadrati che dovrete utilizzare, calcolate un minimo per i ritagli poiché è un materiale che viene sfruttato anche nelle minime dimensioni, insomma non se ne spreca nulla.
Dal negoziante fatevi consigliare la malta adatta per il siporex, questa viene venduta in piccoli sacchi comodi da trasportare.

Dicevamo, per il calcolo dei mattoni è indispensabile approntare un progettino sulla disposizione della cucina, ubicando gli spazi necessari sia per gli elettrodomestici che verranno incassati che per le ante, meglio se queste verranno costruite una volta terminato il lavoro di muratura. Nel posizionare il siporex con la malta, usate la livella ed il filo a piombo, anche uno squadro potrebbe essere necessario.

Per il top vi consigliamo di usare lastre di marmo, se volete rivestire anche il top con maioliche, potete usare un marmo che costi poco ad esempio un travertino, anche non stuccato. Le maioliche che si usano in cucina oramai sono di dimensioni 10×10 cm. sono disponibili anche i pezzi speciali per i bordi smussati. Quindi ricordate di comperare oltre le maioliche, la malta adesiva, i distanziatori a croce (scegliete quelli da 5 mm.) e il sigillante per chiudere i giunti tra le piastrelle.
Durante la posa delle maioliche, non preoccupatevi se queste sporgono oltre il siporex, infatti lo spessore è di 8 cm. mentre le maioliche sono 10 cm., sarà compito del falegname costruire le ante e il telaio che si adatti al vuoto da voi creato.
Infine all’interno dei ripiani possiamo stuccare i blocchi di siporex e di seguito se vogliamo possiamo rifinirli con una tinteggiatura a tempera semi lavabile.

Opere in legno

La cucina in muratura si completa appunto con le parti in legno e accessori, le ante, i mensoloni, le travi per il contro soffitto, le cappe a camino con bordi in massello e i tavoloni con sedie, il tutto va abbinato con gusto per creare la giusta atmosfera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *