Una scelta di stile, una cucina per la vita

Una delle molte cucine Snaidero in vendita negli appositi rivenditoriUn’offerta di cucine forte di 25 modelli disponibili in oltre 500 finiture diverse; un design raffinato tutto Made in Italy supportato da un altissimo livello qualitativo di componenti e materiali e garantito da una copertura di 10 anni; una straordinaria vocazione industriale che da oltre 60 anni si traduce in un prodotto sempre unico, nell’estetica e nel design, curato in ogni dettaglio, nella funzionalità e nell’ergonomia, customizzato al massimo in risposta a tutte le esigenze del cliente finale.
Una sintesi che forse non rende giustizia ad uno dei marchi leader in Italia nella produzione di cucine componibili e primo Gruppo italiano in Europa, ma che senz’altro riassume le ragioni di un successo che ha origini lontane.

È il risultato di un’esperienza lunga e meticolosa per il raggiungimento dei requisiti specifici necessari alle certificazioni di qualità, dalla ISO 9001, alla certificazione ambientale ISO 14001 fino alla SA 8000 (Responsabilità Sociale), quest’ultima espressione di valori che sono fondamentali per l’azienda.
Qui l’innovazione, vera missione aziendale, si arricchisce della compatibilità con rigorosi valori ambientali, etici e sociali. Il risultato è una produzione che si distingue per trasparenza etica e assoluta garanzia di qualità che permette di garantire i prodotti Snaidero per 10 anni, perché Snaidero produce, non assembla. E lo si vede dai risultati: cucine fuori dal coro, assolutamente sopra le righe e domestiche insieme, capaci di creare atmosfere esclusive e familiari nello stesso tempo, per uno spazio vivo, vitale ed emozionale. A partire dal 15 Aprile fino al 15 Luglio acquistare una cucina Snaidero sarà ancora più facile grazie ad una speciale promozione che consentirà di accedere all’esclusività del design Made in Snaidero, aggiudicandovi la lavastoviglie Whirpool gratis. Snaidero, una scelta di stile e di qualità. Una cucina per la vita.

Fonte: Quotidiano Il Firenze del 22 Aprile 2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *