Verniciare il ferro

Gli oggetti in ferro si verniciano soprattutto per proteggerli dalla ruggine: solo isolando il metallo con una pellicola protettiva impermeabile è possibile prevenire i danni provocati dalla ruggine, molto spesso irreparabili. Occorre quindi proteggere radiatori e tubazioni in ferro, inferriate, parapetti, cancelli, recinzioni che vanno sempre controllati, perchè, se non si interviene immediatamente, ai primi segni di deterioramento, ci si può trovare davanti a un rottame inutilizzabile. Le situazioni possibili sono due: ferro nuovo (protetto solo da uno strato provvisorio di grasso), ferro già verniciato. Nel primo caso basta sgrassarlo accuratamente con uno straccio imbevuto di trielina o acquaragia, applicare l’antiruggine in due mani usando un pennello piuttosto duro e passare lo smalto specifico per il ferro. Nel secondo caso, invece, si possono presentare tre eventualità:

  1. La vecchia verniciatura è in buono stato e si desidera solo rinfrescare la tinta. Occorre: acqua e soda (un cucchiaio di soda in un litro d’acqua) per lavare la superficie; stucco per le piccole imperfezioni; carta smeriglio mediofine da passare sullo stucco secco; uno strofinaccio morbido per spolverare; smalto per ferro; un pennello tipo trocadero.
  2. La vecchia vernice è rovinata in qualche punto: acqua e soda per lavare la superficie, spatola e spazzola metallica per raschiare le incrostazioni di ruggine; occhiali protettivi del tipo avvolgente (un po’ come quelli dei saldatori); stucco e carta smeriglio mediofine; antiruggine da applicare con pennello tipo strozzato (una mano sola basta); smalto per ferro e pennello trocadero.
  3. Lo strato di vernice esistente è da eliminare del tutto perchè molto rovinato, occorre: uno sverniciatore da applicare con un pennello a setole medie; una spatola per rimuovere la vernice quando si è ammorbidita; un raschietto per togliere la vernice dagli interstizi.

A questo punto si procede come se il ferro fosse nuovo. È utile ricordare che l’antiruggine non resiste a lungo: è necessario quindi ricoprire tempestivamente la superficie con lo smalto per il ferro che va applicato in due mani. La pittura deve coprire tutta la parte: dove è difficile arrivare, si fa colare la pittura. Gli infissi che non si possono smontare, e posare orizzontalmente, si verniciano sul posto facendo attenzione che lo smalto non coli. Esistono in commercio i convertitori di ruggine. Sono speciali liquidi che si applicano con un pennello abbastanza morbido e si lasciano agire per qualche ora sulla ruggine: alla fine, la trasformano in una sostanza inerte e compatta, di colore scuro, in grado di proteggere il metallo. Il convertitore va steso in due mani, poi il ferro può essere verniciato con qualsiasi smalto, eccetto quelli alla nitrocellulosa. Il convertitore è utile per rappezzi; basta grattar via lo sporco e le scaglie più vistose.

I caloriferi. Per i caloriferi, occorrono antiruggine e smalto per caloriferi, capace di resistere agli sbalzi di temperatura senza incrinarsi o scrostarsi. Quando si dipinge, il calorifero deve essere spento. Indicati il pennello trocadero e quello a gomito per le parti più nascoste.

Inserito nella categoria Verniciare da admin in data Thursday 6 September 2007 alle 15:30

23 Commenti »

  1. Commenti by marco — 21/10/2007 @ 06:59

    Salve.Ho verniciato 3 anni fa, i caloriferi di casa,ma si sono formate grosse bolle di vernice.Con la primavera vorrei rinnovare la vernice,come posso fare per togliere le bolle?
    Grazie.

  2. Commenti by admin — 21/10/2007 @ 10:36

    Ciao Marco.
    Secondo me la cosa migliore da fare sarebbe di togliere la vecchia vernice.
    Per toglierla puoi utilizzare diluenti appositi, scartavetrare o addirittura sabbiare i tuoi caloriferi, anche se quest’ultima penso sia l’operazione più cara.
    Una volta fatto questo puoi passare la nuova vernice; utilizza prodotti di buona qualità altrimenti come hai potuto constatare te stesso dopo qualche anno vengono fuori le bolle.
    Altrimenti potresti anche togliere soltanto le bolle e verniciare solo in quei punti. Il problema potrebbe essere però legato alla riuscita del lavoro nel senso che si potrebbero notare delle “toppe di colore” nei tuoi caloriferi.
    Poi magari facci sapere come hai risolto…
    Un saluto,
    Claudio

  3. Commenti by Raffaella — 24/11/2008 @ 12:22

    Salve, io ho un letto in ferro battuto fatto verniciare tempo fa in carrozzeria, ora devo usarlo e cambiare il colore, cosa posso fare?
    Posso passare la nuova vernice senza togliere la vecchia, che è ancora in ottimo stato ma di un colore osceno?
    Se può essere d’aiuto la vernice vecchia è bordeaux mentre io vorrei farlo diventare blu.
    Grazie

  4. Commenti by angelo — 11/08/2009 @ 14:27

    Salve. Sto sverniciando la recinzione in ferro perchè la vernice era in cattivo stato, ma il metallo no presenta tracce di ruiggine. Ho applicato una mano di antiruggine molto coprente e ora dovrei procedere con lo smalto. Si può applicare anche quello micaceo oppure sopra l’antiruggine va applicato solo lo smalto tradizionale?

  5. Commenti by patrizia — 13/08/2009 @ 21:52

    salve,
    ho delle sedie in ferro bianche,un pò arrugginite ma solide
    vorrei riverniciarle…come posso fare???
    grazie

  6. Commenti by fabio — 21/10/2009 @ 10:23

    Devo riverniciare delle lanterne in ferro battuto da esterno (per il terrazzo), la vernice in alcuni punti è un pò rovinata si vede il ferro vivo e sono un pò ossidate, vorrei sapere che materiali devo usare se devo togliere tutta la vernice e riverniciare il tutto o solo le parti vive e se al posto della mano di antiruggine ci sono vernici da esteno che fungono da antiruggine e vernice.

  7. Commenti by davide — 10/11/2009 @ 00:39

    Buonasera.Possiedo un letto in ferro battuto e vorrei verniciarlo in stile antichizzato di colore nero satinato con striarure dorate.Come posso fare a verniciarlo in questo modo?Grazie

  8. Commenti by paolo — 05/02/2010 @ 22:59

    come posso verniciare il ferro, color legno.

  9. Commenti by massimo andriani — 10/05/2010 @ 13:58

    Salve,ho un letto in ferro di colore nero; vorrei ridipingerlo in oro antichizzato. Come devo operare? Grazie.

  10. Commenti by elettra — 13/05/2010 @ 17:49

    buongiorno massimo, si rivolga ad un qualsiasi centro del fai da te dove reperirà il materiale più adatto, saluti

  11. Commenti by amanda — 29/05/2010 @ 08:37

    il mio costruttone nei capitolati prevede la recinzione della mia abitazione,in ferro. La dicitura esplicitata sul capitolato scritto: antiruggine una mano;e una mano di smalto. Io da profana per smalto intendo la vernice, ma lui, a larori ultimati sostiene che si intende il “fondo” e che la vernice non è prevista. Chiedo, gentilmente una opinione a riguardo.
    ringrazio anticipatamente.

  12. Commenti by Maurizio — 31/05/2010 @ 14:19

    Buongiorno, devo riverniciare la cancellata di casa mia, e’ una cancellata a griglia quindi per velocizzare il loavoro vorrei usare il rullo. Me ne puo’ consigliare qualcuno in particolare?Per lo smalto vorrei usare quello poliuretanico bicomponente, cosa ne pensa? Grazie. Maurizio

  13. Commenti by Spartaco Latini — 07/06/2010 @ 15:25

    B/pomeriggio
    Chiedo gentilmente informazione:
    Dovrei riverniciare il cancello in ferro della mia abitazione, al momento (dopo tre anni) il colore è diventato opaco, vorrei farlo ritornare come nuovo non c’è ruggine cosa devo comprare? E come procedere?
    Inoltre lo scorso anno, sono state applicate 2 lamiere (una per parte per coprire) di ferro zincato, chi l’ha montate le ha verniciate e dopo un pò di tempo la vernice si è spaccata e si sta staccando tutta, cosa mi consigliate di fare per le due lamiere? cosa ci devo applicare prima di verniciarle? Le devo sverniciare?

    Grazie per la Vs collaborazione
    Distinti Saluti
    Spartaco Latini

  14. Commenti by Fabio — 08/06/2010 @ 22:32

    Salve, vorrei far tornare come nuove delle inferriate esterne sulle quali c’era parecchia ruggine che in parte ho tolto con immane fatica utilizzando carta vetrata e trapano con rotellina metallica…… infatti le inferriate presentano un’infinità di piccole superfici, e vorrei trovare prodotti e/o tecniche di lavorazione efficaci ma che mi consentano di ridurre i tempi…..in un’altra inferriata lo scorso anno dopo avere tolto il grosso della ruggine (sempre con carta abrasiva e spazzola metallica… che fatica infinita!) ho passato il ferox senza dare l’antiruggine, era necessario metterla? visto che a distanza di neanche 2 anni la ruggine è già in parte ricomparsa :-( … è stato questo l’errore? o il ferox agisce anche come antiruggine? o comunque sarebbe stato meglio sverniciare del tutto il manufatto prima di procedere alle fasi successive? Grazie!
    Fabio

  15. Commenti by vicenzo — 23/06/2010 @ 07:13

    ciao, vorrei sistemare la parte e sterna della lavatrice che presenta parti di ruggine in più punti, soprattutto nell’apertura della vaschetta dell’immissione del detersivo. vorrei sapere come devo procedere in maniera che non si presenti più il problema

  16. Commenti by Teresa — 29/06/2010 @ 19:26

    Salve ho sostituito a dei balconi le ringhiere ormai in cattivo stato con nuove in ferro zingato alle quali però si notano alcuni punti di ruggine.
    Preciso che le ringhiere sono state montate circa dieci giorni fa.
    Il fabbro che le ha montate ha detto che i punti di ruggine possono essere dovuti agli schizzi della saldatura.
    Vorrei sapere se è possibile verniciate le ringhiere immediatamente o è opportuno aspettare un pò di tempo.

  17. Commenti by nadia — 07/02/2011 @ 23:59

    Esaustive queste prescrizioni sulla tinteggiatura!

  18. Commenti by federica — 22/03/2011 @ 22:43

    io ho un lampadario antico in ferro battuto di colore nero con dei fiori sempre in ferro battuto.
    Per restaurarlo mi hanno detto di grattarlo con una spazzola di ferro, però io ho paura di danneggiarlo mi può dare qualche consiglio? Inoltre che vernice devo usare? Va bene quella spry?

  19. Commenti by Franco Sassu — 19/03/2012 @ 22:22

    Salve, ho costruito un letto matrimoniale in ferro battuto, per mia figlia che tanto lo desiderava, ma non sono uno esperto in verniciatura, pertanto chiedo cortesemente un consiglio come posso verniaciarlo e che vernici usare. Ringrazio anticipatamente

  20. Commenti by samuel perico — 28/05/2012 @ 08:54

    salve.vorrei verniciare di bianco delle sedie in ferro ancora belle ma di colore scuro. non penso siano da sverniciare ma son totalmente ignorante in materia. le volevo bianche magari con un effetto un po antico diciamo decapato… spero sia possibile.. grazie e complimenti per il vostro lavoro samuel

  21. Commenti by Vito — 13/03/2013 @ 19:00

    Salve, vorrei verniciare le punte ed i decori e le lance dei miei cancelli e delle grate in ferro battuto (zingato). Vorrei gentilmente un consiglio su quale vernice dorata devo usare, ho provato di tutto, ma non riesco a trovare un prodotto che duri nel tempo. All’estero ho visto che le dorature del ferro mantengono la loro brillantezza e splendore, che prodotto posso usare e comprare in Italia? Grazie infinite

  22. Commenti by Carmelo — 19/03/2013 @ 11:36

    Ho messo un cancello in ferro zincato, per poterlo verniciare mi hanno detto che devo attendere almeno un anno,oppure fare un bagno con acido muriatico e dopo aver messo un fondo speciale posso verniciarlo subito. cosa ne pensate?

  23. Commenti by margherita — 20/03/2014 @ 22:01

    ho un letto in ferro battuto con dei ghirigori ma la pittura si è un pò rovinata ma non è arrugginito come posso risistemarlo

RSS feed per i commenti di questo articolo. TrackBack URI

Devi vendere casa in breve tempo?

Inserisci il tuo annuncio immobiliare in modo completamente gratuito nel nostro nuovo portale:


Inserisci gratis la tua casa in vendita

Lascia un commento, una domanda o una risposta.


ATTENZIONE! Scrivi il tuo commento in italiano corretto, con la giusta punteggiatura e NON TUTTO IN MAIUSCOLO. I commenti che non rispettano questi requisiti saranno eliminati.