L’imposta di registro sui contratti di locazione

Le modalità di tassazione dei contratti di locazione, ai fini dell’imposta di registro, variano a seconda della tipologia dell’immobile.

Quando si stipula un contratto di locazione per fabbricati abitativi si paga l’imposta di registro tramite il modello F23 per un importo uguale al 2 per cento del canone annuo, l’importo dovrà essere versato all’inizio di ogni anno di locazione.

Quando si stipula un contratto di locazione per beni così detti “strumentali” (uffici, studi, negozi, botteghe, depositi, magazzini sotterranei) si dovrà versare all’agenzia delle entrate un importo pari al 1 per cento del canone annuo in caso in cui il locatore sia soggetto titolare di partita IVA, in caso contrario, l’aliquota è del 2 per cento.

nel caso di locazione di fondi rustici a questi si applica un importo fisso minimo di 67 euro e uno 0,50 per cento sulle somme dei corrispettivi ottenuti a fine anno.

Nel caso di cessione, risoluzione o proroga di un contratto di locazione si dovrà versare all’agenzia delle entrate l’imposta di registro nella misura fissa di € 67,00. Se il contratto è risolto anticipatamente ed è già stato versato l’importo relativo all’intera durata, chi ha pagato, ha diritto al rimborso delle annualità successive a quella in corso; da notare che le annualità ai fini del rimborso, non sono frazionabili.

La registrazione va’ effettuata entro trenta giorni dalla data di stipula del contratto tranne per i contratti con durata inferiore per i quali non sussiste obbligo di registrazione. Gli utenti sono tenuti a conservare per 10 anni i contratti e le ricevutet fornite dall’agenzia delle entrate.

Il pagamento spetta al locatore ed al conduttore in parti uguali, salvo diversi accordi previsti nel contratto.

Nel caso in cui le parti decidano di versare in un’unica soluzione l’importo dovuto per tutti gli anni locativi previsti dal contratto, questi potranno usufruire di uno sconto sull’imposta parti alla metà del tasso di interesse legale (2,50 per cento) moltiplicato per gli anni di durata del contratto.

I codici utili alla registrazione da inserire nell’apposita casella “codice tributo” del modello F 23 sono:

107 T  imposta di registro, locazione fabbricati, intero periodo.

115 T imposta di registro, locazione fabbricati, 1° annualità

112 T imposta di registro, locazione fabbricati, anni successivi

114 T proroga locazione fabbricati

110 T imposta di registro, cessione di contratto

113 T imposta di registro, risoluzione del contratto

964 T diritti fissi (questi ultimi sono presenti in ogni tipo di registrazione e il loro importo di € 3,72 và sommato all’importo da versare a titolo di imposta di registro).

Inserito nella categoria Locazioni abitative da elettra in data Wednesday 24 October 2007 alle 18:04

217 Commenti »

  1. Commenti by Carla — 28/09/2008 @ 09:03

    Salve,
    avrei una domanda da fare:
    A giorni scadrà un contratto di locazione di un appartamento (era un 2+2), che sarà rinnovato tacitamente e automaticamente. Mi chiedevo, in relazione al pagamento dell’imposta di registro, se dovrò calcolare il 2% del canone annuo, oppure versare l’importo fisso di 67 euro per la proroga?
    Grazie

  2. Commenti by elettra — 29/09/2008 @ 11:15

    ciao Carla, la regola dice che dalla seconda registrazione in poi entro trenta giorni dalla scadenza della precedente annualità, si dovrà versare solamente la tassa del 2% del canone annuo. E’ facoltà versare anticipatamente la tassa per l’intera durata del contratto.
    In caso di recesso del contratto di dovrà pagare al’Ufficio delle Entrate una tassa fissa di € 51,65 e si dovrà compilare un modello reperibile presso l’ufficio in cui viene indicata l’esatta data di cessazione del contratto. Ti consiglio comunque, prima di effettuare il versamento, di contattare telefonicamente l’ufficio dell’agenzia delle entrate competente per la tua zona perchè a volte, anche se così non dovrebbe essere, le modalità variano da provincia a provincia.
    saluti

  3. Commenti by luisa — 25/10/2008 @ 20:44

    salve volevo un informazione:
    ho locato una persona facendo un contratto 4+4 ma dopo il primo anno mi viene detto che vuole lasciare casa. l’imposta di registro per le restanti annualità (2-3 e 4) devo versarle?
    e se questa casa la loco ad un’altra persona con un nuovo contratto devo ripagare l’imposta?

  4. Commenti by elettra — 27/10/2008 @ 10:44

    ciao Luisa, è nel pieno diritto del tuo inquilino cessare il contratto in anticipo previa disdetta secondo i termini stabiliti, dovrai semplicemente comunicare l’estinzione anticipata del contratto all’agenzia delle Entrate che ti richiederà il pagamento di un’imposta e in questo modo non dovrai pagare l’imposta di registro per gli anni rimanenti.
    Quando sottoscriverai un nuovo contratto dovrai ripetere l’iter che hai fatto per il primo, compreso il pagamento dell’imposta di registro.
    saluti

  5. Commenti by Michele — 23/07/2009 @ 19:02

    Buongiorno. Siamo cinque conquilini che stiamo disdicendo un contratto locativo. Non abbiamo mai pagato nessuna tassa di registro ( non sapevamo proprio dell’ esistenza di questa imposta), e il locatore non ci ha mai detto nulla. Il locatore ci ha mandato una lettera nella quale ci vengono addebitate le tasse di registro degli ultimi 5 anni per un totale di 850 euro. E’ possibile? o sarebbero dovute essere pagate ogni anno? Grazie mille.

  6. Commenti by elettra — 24/07/2009 @ 16:17

    Buongiorno , l’imposta di registro è del 2% sul canone annuo e deve essere pagata a metà tra le parti salvo diversi accordi.
    saluti

  7. Commenti by teresa — 26/08/2009 @ 17:06

    Io e mio marito siamo comproprietari di un appartamento al 50% e abbiamo deciso di affittarlo, intestando il contratto di locazione a me e a mio marito. Per la registrazione del contratto e per il pagamento della tassa di registro si deve compilare il Modello F23. Nel modello F23 è obbligatorio scrivere il nome mio e di mio marito, oltre quello del Conduttore? o basta scrivere il nome di uno dei due Locatori (quello mio o di mio marito) oltre quello del Conduttore? Grazie per l’attenzione.

  8. Commenti by elettra — 27/08/2009 @ 09:48

    Buongiorno Teresa, è sufficiente indicare un nome soltanto di uno dei locatori.
    saluti

  9. Commenti by Massimiliano — 31/08/2009 @ 22:34

    Salve,
    ho locato ad un inquilino un appartamento per la durata di 4 anni.
    6 mesi prima della normale scadenza quadriennale ho inviato regolare lettera raccomandata onde ottenere la disdetta.
    Vorrei sapere quali sono gli adempimenti nei confronti dell’agenzia delle entrate ai fini della risoluzione?
    Occore anche inviare qualche comunicazione scritta all’agenzia, o basta solo il pagamento dell’f23?
    Vi ringrazio anticipatamente.

  10. Commenti by elettra — 01/09/2009 @ 11:44

    Buongiorno Massimiliano dovrà pagare la risoluzione in misura fissa (euro 67) e portare il modello F23 all’agenzia delle entrate dove a suo tempo ha registrato il contratto.
    saluti

  11. Commenti by ANGELA — 17/09/2009 @ 09:54

    Ho stipulato un contratto di locazione 4+4 pagando i 4 anni anticipatamente ma la persona alla quale ho fittato è andata via dopo solo 2 mesi. Adesso sò che mi tocca pagare una tassa per cessazione di contratto ma volevo sapere se invece di chiedere il rimborso x gli anni pagati in anticipo posso chiedere una voltura per il nuovo contratto che intendo stipulare ad un altro inquilino. Vi ringrazio per la cortesia e buon lavoro.

  12. Commenti by elettra — 17/09/2009 @ 11:02

    NO Angela, dovrà stipulare e registrare un nuovo contratto.
    saluti

  13. Commenti by massimo zammerini — 25/09/2009 @ 10:57

    Salve,
    ho stipulato un contratto ad uso abitativo 4+4. Vorrei sapere, poiché ho versato per il primo anno l’imposta di registro con il codice tributo 105T e per i tre anni successivi 112T, se il codice per i secondi quattro anni di contratto rimane 112T in quanto sempre “annualità successive” oppure passa a 114T come “proroga”.
    Grazie.

  14. Commenti by pippodic — 27/09/2009 @ 12:39

    X M. Zammerini
    Attento. Devi usare il 114T. Guarda cosa ti potrebbe capitare altrimenti: http://www.overlex.com/leggithread.asp?id=10170
    Un saluto

  15. Commenti by stefano — 30/09/2009 @ 16:17

    Buongiorno, ho appena pagato il 2% con il modello f23 per le annualità successive con codice 112T, la domanda è : devo portare la copia all’agenzia delle entrate per metterli a conoscenza ?
    Grazie per la cortesia

  16. Commenti by elettra — 30/09/2009 @ 17:17

    Si Stefano, deve farlo.
    saluti

  17. Commenti by ELISA — 02/10/2009 @ 11:27

    In caso di contratto di locazione intestato a tre soggetti, se uno di questi recede anticipatamente e al suo posto entra un altra persona, l’imposta di registro va pagata da ciascuno dei due soggetti (67 euro l’uno e 67 l’altro) o è sufficente fare un solo mod. f23 da 67 euro cod. 110T con il nome del vecchio e del nuovo inquilino?

  18. Commenti by Flavia — 07/10/2009 @ 13:01

    A giugno 2009 ho la scadenza annuale del contratto di locazione.
    Il proprietario mi ha gia’ fatto pagare l’imposta di registro che e’ il 2% dell’affitto + aumento istat (non di Giugno poiche’ non disponibile, ma di Aprile) diviso poi al 50% tra me e lui.
    Dal momento che l’ imposta di registro va’ versata entro il 30 Giugno, ritengo sia giusto pagare l’ imposta su in indice ISTAT “errato” ma cio’ che non ritengo giusto, e per la quale attualmente sto pagando, e’ l’aumento ISTAT sulla rata di affitto.
    Il mio affitto equivalente a € 700.00 va’ moltiplicato per un idice che e’ relativo a Giugno 2009 (0,300) quando invece il proprietario mi sta facendo pagare lo 0.750 (relativo ad Aprile)
    Ho scritto una raccomandata richiedendo l’assestamento degli importi, ma nonostante questo si rifiuta di modificare la rata di affitto!!!! Cosa posso fare per far valere questo mio diritto???? Vi ringrazio anticipatamente e spero di essere stata piuttosto chiara!

  19. Commenti by simonetta — 12/10/2009 @ 12:00

    Devo stipulare un contratto di locazione ad uso abitativo, posso farlo di 2+2? e visto che l’importo annuale risulta di €. 3.000,00 l’imposta di registro risulta €. 60,00.
    Va bene o c’è un minimo.
    grazie

  20. Commenti by angelo — 18/10/2009 @ 19:11

    Chiedo se avendo risolto un contratto di fitto uso abitativo alla scadenza naturale del contratto di quattro anni, è obbligatori versare l’imposta di registro per risoluzione del contratto, e se si prescrive dopo tre anni e quindi non più dovuto.
    Grazie,
    Angelo

  21. Commenti by elettra — 19/10/2009 @ 12:35

    si Angelo deve versare l’importo in misura fissa di € 67,00. saluti

  22. Commenti by claudio — 02/11/2009 @ 23:54

    salve, sono uno studente e vivo a milano, avrei una domanda da porre.
    nell’anno 2004/2005 sono stato conduttore di un contratto di locazioni atipico, non il classico 4+4 ma rinnovabile annualmente. ogni inquilino aveva il proprio contratto di locazione in base alla quota versata. Ho interrotto il contratto con la classica lettera comunicata 3 mesi prima come prevedeva il contratto. Al mio posto è subentrato un nuovo inquilino che ha rifatto un nuovo contratto di locazione regolarmente registrato. Il nocciolo della questione è che dopo 4 anni mi vedo recapitare a casa una raccomandata del registro delle entrate che mi esorta a pagare 360E entro un mese per la non registrazione/cessazione del contratto…visto che è arrivato tutto oggi devo ancora trovare il cartaceo e capire cosa è successo.. i rapporti tra me e il locatario sono stati gestiti da una società di servizi che ha provveduto alla stipula del contratto e alla registrazione. Non so come muovermi, voi cosa mi suggerite?
    grazie mille

  23. Commenti by Emilia — 04/11/2009 @ 12:47

    Ciao! sono una studentessa che ha appena firmato con altri 4 ragazzi un contratto 4+4. il proprietario ci ha presentato 331,53 euro di spese di registro e marche da bollo, già diviso a metà. Mi viene da pensare che 662 euro circa siano un po’ troppe come spese d’apertura contatto, tanto che quello che avevo stipulato anni prima era costato 180euro. ovvio che può esserci una differenza ma così alta non me l’aspettavo. vi chiedo quindi se possa essere possibile avere delle spese così alte. grazie!!

  24. Commenti by elettra — 04/11/2009 @ 12:51

    Buongiorno Emilia, le spese di registrazione per un contratto sono le seguenti:
    2% sull’importo annuo del canone
    marche da bollo di € 14,62 ogni 100 righe di scritto
    diritti fissi di € 3,72.
    saluti

  25. Commenti by elettra — 04/11/2009 @ 13:20

    Buongiorno Claudio, la cessazione di un contratto prevede il pagamento dell’imposta in misura fissa di € 67,00. Non sappiamo aiutarla in quanto non è possibile risalire al tipo di contratto che ha stipulato. Contatti immediatamente il proprietario dell’abitazione e chieda spiegazioni. saluti

  26. Commenti by cesare — 05/11/2009 @ 03:18

    salve io ho un locale commerciale in fitto e il padrone dei locali mi fa pagare l’iva sulla somma pattuita mi fa 1300+iva 20%. siccome io mi sono informato ho saputo che altri negozianti pagano il fitto senza iva vorrei sapere come mai lui me la fa pagare a cos e dovuto il pagamento dell iva visto che non me lo vuole dire e se lo puo fare..

    cordiali saluti cesare spera

  27. Commenti by stefania — 05/11/2009 @ 14:39

    Salve!
    Ho stipulato in data 29.11.2005 un contratto di locazione a proroga annuale -con caparra di due mensilità – con una società con sede in Roma, contratto regolarmente registrato e su cui sono state pagate regolarmente le tasse di proroga ogni anno fino al 2008. Ultimamente mi dicono che a fine novembre lasceranno l’appartamento ed io non ho nulla in contrario ma vorrei sapere:
    1) Devo notificare alle Entrate che il mio contratto cessa di esistere?
    2) Devo pagare qualche tassa? e se si con che termini ?
    3) Avete un modulo fac-simile su cui possa basarmi per fare una scrittura tra le parti?
    4) Devo riconoscere interessi sulla caparra ? ( fermo restando il fatto che un mese và per il canone di Novembre e l’altro mi servirebbe per coprire le utenze( luce-acqua-gas-telefono-TA.RI.- condominio ed eventuali arretrati ove ce ne siano )fino al 30.11 p.v.
    anche eventuali danni all’appartamento.
    Ringrazio sin d’ora per la risposta che vorrete darmi

  28. Commenti by elettra — 05/11/2009 @ 16:40

    buongiorno Cesare, molto probabilmente, il locale che lei ha in locazione è di proprietà di una ditta titolare di p.iva. saluti

  29. Commenti by elettra — 05/11/2009 @ 18:17

    Buongiorno Stefania, non possiamo pubblicare nessun fac simile, le basterà recarsi all’agenzia delle entrate e richiedere a loro il modulo per la cessazione del contratto, dovrà pagare inoltre l’imposta fissa di € 67,00 e la caparra dovrà essere restituita infruttifera di interessi salvo eventuali danni da concordare tra le parti. saluti

  30. Commenti by Renato — 09/11/2009 @ 17:34

    Salve,
    sono proprietario di un appartamento di due camere e servizi oltre a quello di tre camere ove risulto domiciliato con la mia famiglia.
    Il 7/11/2001, tramite l’UPPI, ho stipulato un contratto di locazione (ai sensi dell’art.2 – 1′ comma – legge 431/98) con due studentesse universitarie per “una stanza con uso dei servizi”,”restando la residua porzione di appartamento ad uso del proprietario che la potrà utilizzare come a lui più conveniente” così come esplicitato nel contratto stesso.
    Per ciascun anno successivo al primo ho pagato regolarmente l’imposta di registro per contratti di locazione (2%)con codice 112T.
    Attualmente suddetto contratto non è stato disdetto da nessuna delle parti.
    1) Vorrei sapere se essendo già trascorsi i 4+4 anni previsti dal contratto (il 7/11/2009) questo risulti automaticamente prorogato per 4+4 anni alle stesse condizioni precedenti (e quindi se continua ad essere lecito affittare una porzione di appartamento come lo era nel 2001).
    2) Vorrei sapere inoltre se devo usare lo stesso codice 112T per pagare l’imposta di registro per contratti di locazione come ho fatto negli anni precedenti oppure usare un altro codice.
    Cordiali saluti

  31. Commenti by Carlo — 10/11/2009 @ 18:29

    Buongiorno,
    ho un contratto transitorio di 18 mesi con canone di 500 euro mensili. Il contratto è iniziato il 1 novembre 2008 e abbiamo pagato la tassa di registro per la prima annualità (120 euro). Quanto devo pagare, insieme con il proprietario, di tassa di registro dato che il periodo residuo di contratto è di 6 mesi. il 2% di 6000 o il 2% di 3000?

  32. Commenti by elettra — 10/11/2009 @ 18:53

    buongiorno Carlo, si informi direttamente presso l’agenzia del territorio. saluti

  33. Commenti by Fabio — 11/11/2009 @ 01:12

    Nel dicembre 2007 ho stipulato un contratto di locazione 4+4 con 2 mensilità di deposito cauzionale. A Ottobre di quest’anno ho interrotto il contratto e il proprietario mi ha chiesto 70 euro come imposta per chiusura del contratto. E’ corretta questa sua richiesta?
    Grazie.

  34. Commenti by elettra — 11/11/2009 @ 10:46

    Buongiorno Fabio, quando si da’ fine ad un contratto di locazione bisogna versare l’imposta di € 67,00 all’agenzia delle entrate, quindi la richiesta del proprietario è giustificata. saluti

  35. Commenti by provvidenza — 11/11/2009 @ 19:35

    ho acquistato a giugno un appartamento già locato, dovevo pagare a settembre la tassa di rinnovo in quanto il contratto andrà a scadere a giugno 2010, devo comunicare all’agenzia delle entrate i miei dati in quanto nuovo proprietario e poi pagare il mod. f23 ? Come devo compilare la comunicazione.
    Grazie per l’aiuto!!

  36. Commenti by elettra — 12/11/2009 @ 19:11

    Buongiorno Provvidenza, basta che si rechi all’ufficio dell’agenzia delle Entrate e ritiri l’apposito modulo chiedendo la tariffa che deve essere pagata con il modello F23. Una volta effettuato il pagamento, dovrà riportare il modulo compilato e copia del F23 all’agenzia delle Entrate. saluti

  37. Commenti by Renato — 13/11/2009 @ 01:32

    Salve,
    sono proprietario sia di un trilocale, ove ho il domicilio, che di un bilocale.
    Relativamente al bilocale, il 7/11/2001, tramite l’UPPI, ho stipulato un contratto di locazione (ai sensi dell’art.2 – 1′ comma – legge 431/98) con due studentesse universitarie per “una stanza con uso dei servizi”,”restando la residua porzione di appartamento ad uso del proprietario che la potrà utilizzare come a lui più conveniente” così come esplicitato nel contratto stesso.
    Ho pagato regolarmente l’imposta di registro per contratti di locazione (2% dell’importo annuo, codice 112T) per ciascun anno successivo al primo.
    Nessuna delle parti, fino ad oggi, ha disdetto tale contratto.
    1) Vorrei sapere se essendo trascorsi i 4+4 anni previsti dal contratto il 7/11/2009, questo risulti automaticamente prorogato per 4+4 anni alle stesse condizioni (e quindi se di conseguenza continua ad essere lecito affittare una porzione di appartamento come lo era nel 2001).
    2) Vorrei sapere inoltre se devo indicare lo stesso codice 112T per il pagamento dell’imposta di registro, come ho fatto negli anni passati, oppure usare un altro codice.
    Cordiali saluti
    Renato 52

  38. Commenti by elettra — 13/11/2009 @ 12:05

    buongiorno Renato, il contratto si intende rinnovato alle stesse condizioni se non vi è disdetta delle parti. Per il pagamento si rivolga all’ufficio della sua Provincia dell’ agenzia delle entrate. saluti

  39. Commenti by laura — 18/11/2009 @ 11:38

    Salve,
    alcuni anni fa ho preso in affitto un appartamento con un regolare contratto di locazione 4+4. Dopo 2 anni di locazione ho dato disetta anticipata del contratto con raccomandata con ricevuta di ritorno dopo due anni. Il proprietario non mi ha chiesto il pagamento di nessuna tassa. Ricevo ora dopo circa 4 anni una lettera delle agenzie delle entrate che mi richiede il pagamento delle tassa a carico dell’inquilino per i 2 anni di durata aggiuntiva del contratto che non sono stati pagati, visto che io avevo dato al proprietario regolare disdetta del contratto. Vorrei sapere di chi è la responsabilità di comunicare all’agenzia delle entrate la cessazione anticipata del contratto di locazione? Nel caso in cui tale responsabilità fosse del proprietario, posso rifiutarmi di pagare le tasse + la mora che mi è arrivata? Se si in che modo? Grazie, saluti

  40. Commenti by Rossella — 20/11/2009 @ 09:04

    Sono proprietaria di un appartamento dato in affitto con contratto 4 + 4 e che verra’ rinnovato tacitamente di altri 4.
    Il contratto stipulato nel 2001 ha come prima scadenza degli otto anni a novembre 2009. La mia domanda e’questa:
    oltre a pagare l’imposta di registro del 2% sull’affitto rivalutato istat devo in aggiunta versare anche 67,00 con codice 114T per la proroga. In parole povere basta pagare il 2% con codice 112T come ho sempre fatto o devo aggiungere altro?
    Grazie Rossella

  41. Commenti by Alessandro — 22/11/2009 @ 16:09

    Salve, sono conduttore insieme ad un altro inquilino di appartamento con contratto 4+4 registrato regolarmente in data 1 giugno 2007. A causa di una brutta lite io ho deciso di dare disdetta e abbandonare l immobile entro breve. Come procedure devo adottare? Grazie.

  42. Commenti by elettra — 23/11/2009 @ 16:35

    Buongiorno Alessandro, tutto dipende da chi è l’intestatario del contratto, ad ogni modo, dovrà inviare disdetta con preavviso di almeno 6 mesi. saluti

  43. Commenti by Ugo Putzolu — 04/12/2009 @ 21:36

    Nel 2004 ho registrato telematicamente dei contratti di locazione mettendo nel modello solo il mio nome e quello dell’inquilino, mentre nei contratti scritti e firmati compare anche mia sorella (che possiede il 50% degli immobili e che ha sempre percepito metà degli affitti su cui ha pagato l’Irpef). Ora l’Agenzia delle Entrate mi contesta il pagamento integrale delle imposte su tali affitti eccependo che il contratto sia stato registrato solo a mio nome. E’ leggittimo?

  44. Commenti by elettra — 05/12/2009 @ 10:46

    Buongiorno, le basterà portare all’agenzia copia del modello F23 con l’importo pagato. saluti

  45. Commenti by elettra — 07/12/2009 @ 11:16

    buongiorno Daniele, se non avete pagato l’imposta di registro dovrete pagare l’importo richiesto comprensivo di sanzioni per ritardato pagamento. saluti

  46. Commenti by Bolognesi Daniele — 07/12/2009 @ 18:27

    Come inquilino,posso pagare il 50% della tassa di regisro direttamente alla Agenzia delle Entrate?

  47. Commenti by Eleonora — 10/12/2009 @ 14:09

    Buongiorno
    volevo sapere:
    - Nel pagamento dell’imposta di registro per gli anni successivi al primo , bisogna comunque pagare i tributi speciali 964T ?
    - alla voce 10 del modulo F23 il numero di registrazione del contratto deve essere preceduto da un altro numero o codice?
    - Nel primo pagamento dell’F23 quello per la registrazione del contratto ho invertito i nomi del locatore e del locatario, cosa succede? a chi lo posso comunicare?

    Resto in attesa di una vostra gradita risposta. Grazie mille. Eleonora

  48. Commenti by Federica — 15/12/2009 @ 10:33

    Dove trovo il modulo (se esiste) per comunicare all’agenzia delle Entrate l’ESTINZIONE ANTICIPATA del contratto di locazione transitorio? visto che l’ex-inquilino dopo 2 mesi ha dato disdetta di locazione e io devo a breve fare un altro contratto di locazione (il secondo) transitorio 18 mesi, e ho già versato (col precedente contratto) l’imposta di registro 2%.
    Per non doverla pagare di volte in un anno (l’imposta 2%) come devo comportarmi?
    Grazie x l’attenzione,
    cordiali saluti
    Federica

  49. Commenti by elettra — 15/12/2009 @ 16:27

    troverà tutto quello che le serve presso l’ufficio dell’agenzia delle entrate della sua provincia. saluti

  50. Commenti by Angelo — 22/12/2009 @ 12:05

    Buongiorno, sono comproprietario al 50% con mia moglie di un’appartamento del quale riceviamo un’affitto di 550,00 euro.
    Ho registrato il contratto 4+4 nel 2005 pagando la relativa imposta ed anche la successiva del 2006, da lì in poi non ho più pagato niente. Ora l’ufficio delle entrate mi ha inviato n.2 F23, uno intestato a mè e uno a mia moglie dove mi si chiede di pagare le imposte scadute, ma il tutto moltiplicato per 2 persone.
    Come posso fare a pagarne sono una per anno come è giusto che sia? Grazie. Angelo

  51. Commenti by sergio50 — 07/01/2010 @ 14:58

    buongiorno, sono comproprietario al 50% con mia moglie di un box.
    le domando: posso affittarlo facendo, sia il contratto, il modello f23 del versamento e la registrazione all’agenzia delle entrate solamente a mio nome?
    grazie mille.
    distinti saluti
    sergio vaccaro

  52. Commenti by AUGUSTA — 12/01/2010 @ 17:53

    Salve,
    io volevo sapere se l’imposta di registro si addebita per la metà all’ affittuario?
    quindi 2% diviso tra il proprietario e la persona che ha in affitto la casa?
    grazie.

  53. Commenti by paola — 12/01/2010 @ 19:32

    Ho stipulato un contratto di locazione di un immobile ad uso non abitativo di durata annuale, tacitamente rinnovabile. Dopo la prima annualità mi hanno detto all’ufficio del registro che devo continuare a pagare la proroga (codice 114T) ogni anno per un importo minimo di 67 euro e non il 2% che nel mio caso è inferiore a 67 euro.
    Nei vari siti esplorati da me i pareri non sono concordanti….

  54. Commenti by Claudia — 13/01/2010 @ 19:43

    Salve,
    il locatario del mio appartamento ha estinto anticipatamente il contratto di affitto. Ci sono problemi se il modello F23 per versare i 67 euro lo pago io, firmando io, e poi trattengo la somma dalla caparra? Ai fini legali è valido ugualmente o poiché ha disdetto lui, il modello deve essere pagato e di conseguenza firmato da lui? Ringrazio per l’aiuto.
    Claudia

  55. Commenti by adalberto — 15/01/2010 @ 10:45

    Salve,
    desidererei conoscere la norma legislativa tributaria che impone il pagamento dei “diritti fissi” con il codice tributo 964T alla presentazione del contratto per la registrazione, considerato che solo alcuni Uffici Tributari lo impongono?
    Grazie

  56. Commenti by Luca Trevisan — 15/01/2010 @ 13:29

    Buongiorno
    Il proprietario di un immobile ad uso industriale locato con contratto soggeto ad IVA di durata 6+6 (naturalmente il contratto è stato registrato il primo anno)nel caso di rinnovo tacito deve ri-registrare il contratto
    - alla scadenza del sesto anno?
    - alla scadenza del dodicesimo anno?
    - mai più?
    Grazie
    LucaTrevisan

  57. Commenti by Adalberto — 22/01/2010 @ 13:13

    Non leggo alcuna risposta al quesito posto in data 15 gennaio u.s. circa l’obbligatorietà (sic) del pagamento del tributo, in fase di prima registrazione di contratto, con il codice 964T.
    Resto in attesa e ringrazio.

  58. Commenti by elettra — 22/01/2010 @ 16:34

    Buongiorno, l’agenzia delle entrate stessa, si informi presso il numero verde. saluti

  59. Commenti by Elena — 25/01/2010 @ 23:49

    Buona sera!
    scrivo per chiedere, gentilmente, un’informazione: qualora i conduttori siano due, sul modello F23 è necessario indicare i nominativi e i dati di entrambi i conduttori (oltre a quello del locatore) oppure è sufficiente indicare i dati di un conduttore soltanto?
    Ringrazio vivamente,
    cordiali saluti.

  60. Commenti by elettra — 26/01/2010 @ 17:03

    Buongiorno Elena, il modello F23 non prevede più di un conduttore, pertanto basterà inserirne uno. saluti

  61. Commenti by SAMANTHA — 29/01/2010 @ 10:30

    Buon giorno, scusate l’ignoranta, ma volevo sapere come si chiama nello specifico il versamento che devo fare ogni anno con f23 – cod. 112T per un contratto di affitto a canone libero 4+4. Il rinnovo è quello che si fa ogni 4 anni, ma quello che si fa annualmente come si chiama??
    Lo chiedo perchè giustamente l’inquilino tutte le volte cade dalle nuvole quando vado a riscuotere la metà.
    Grazie.

  62. Commenti by elettra — 29/01/2010 @ 13:30

    la definizione la trova sul retro del modello F23. saluti

  63. Commenti by Lucilla Palmieri — 08/02/2010 @ 19:01

    Mia figlia ha un contratto di comodato gratuito biennale che scade il 1° giugno 2010. Lascia ora l’appartamento e all’Agenzia delle Entrate della mia città le hanno detto che deve fare (solo lei) una dichiarazione in duplice copia e in bollo e pagare 168 Euro per la registrazione.
    Perplessa, ho chiamato più volte il numero verde dell’AdE e da varie parti d’Italia mi hanno dato 4 risposte differenti!!!
    1) va bene così
    2) va be così perchè il contratto è a tempo e non definito.La dichiarazione deve essere firmata anche dal proprietario dell’appartamento.
    3) Deve pagare solo 67 Euro
    4) Non deve pagare nulla.Fare solo una comunicazione con raccomandata A.R. perchè il tributo accerta solo il mancato reddito del proprietario( in questo caso non c’è mai stato reddito.
    Siamo disperati.Cosa dobbiamo fare?
    Grazie per la disponibilità

    vi prego di non pubblicare la mia mail

  64. Commenti by Vincenza La Ganga — 10/02/2010 @ 16:35

    buon giorno, ho bisogno di sapere se alla scadenza dei sei anni di un contratto di locazione ad uso commerciale si deve pagare ugualmente la tassa di 67 euro come avviene per la risoluzione anticipata. Se è statol’inquilino a dare disdetta non volendo proseguire la locazione per altri 6 anni chi deve pagare?
    attendo risposta grazie

  65. Commenti by danilo — 16/02/2010 @ 16:53

    ho pagato la tassa di registrazione piu’ alta 168,00 anziche’ 67,00, posso chiedere un rimborso o utilizzare la differenza per il pagamento degli anni successivi? grazie per la disponibilità.

  66. Commenti by elettra — 16/02/2010 @ 17:13

    dovrà recarsi all’agenzia delle entrate e chiedere a loro che procedura seguire per il rimborso. saluti

  67. Commenti by sonia — 04/03/2010 @ 14:42

    salve, devo registrare una scrittura aggiuntiva a contratto di locazione di immobile ad uso diverso dall’abitativo causa decesso di uno dei locatori e subentro degli eredi vorrei sapere: quale codice tributo usare nel modello f23(il cod. 109t va bene?)e quale cifra versare (eu 67 fissi?)?
    inoltre devo apporre 1 marca da bollo su ognuno degli allegati alla scrittura cioè dichiarazione atto di notorietà e
    contratto di locazione iniziale?
    grazie

  68. Commenti by elettra — 04/03/2010 @ 19:37

    buongiorno Sonia, per evitare di pagare importi inutili, si informi presso l’ufficio della sua provincia dell’agenzia delle entrate su codici e importi. saluti

  69. Commenti by Tiziana — 10/03/2010 @ 17:35

    Salve, dovendo registrare un contratto d’affitto ad uso commerciale (6+6) volevo sapere se le marche da bollo da applicare al contratto possono avere la stessa data di stipula del contratto o devono assolutamente essere state emesse precedentemente.
    Anticipatamente ringrazio e chiedo cortesemente di non pubblicare il mio indirizzo e-mail
    Tiziana

  70. Commenti by vincenzo — 18/03/2010 @ 19:25

    Salve
    mi chiedevo se i contratti di locazioen con IVA vanno resgistrati anno per anno o la tassazione viene versata solo al momento della registrazione essendo gli stessi sottoposti ad IVA

  71. Commenti by Fabrizio — 24/03/2010 @ 17:11

    Salve, sono Fabrizio sono il proprietario di un appartamento che ho affittato regolramente con un contratto di locazione.
    Io sono un lavoratore dipendente e l’anno scorso ho avuto un reddito molto basso in quanto sono stato in CASSA INTEGRAZIONE. Reddito totale circa 11000€ reddito da affitto 6000€ circa totale 17000€

    Per poter percepire gli assegni familiari ( ho coniuge e 2 figli a carico) ho letto che il reddito da lavoro dipendente deve essere almeno il 70% del reddito totale e per me purtroppo questa situazione non si è avverata.
    Volevo farle una domanda, posso registrare il contratto di affitto a mia moglie e far denunciare a lei l’importo dei redditi da fabbricati.???

  72. Commenti by Matteo Casullo — 31/03/2010 @ 18:57

    Buongiorno,ho locato un mio immobile ad uso commerciale,con contratto 6+6,abbiamo concordato un canone annuo di 20.000 euro e una diminuzione del canone di 10.000 euro (per 2 anni) per contributo spese di ristrutturazione.Ora vorrei sapere se alla scadenza dell’annualità l’adeguamento istat dovrà influire anche sul canone non percepito o no?Grazie mille.

  73. Commenti by marino — 19/04/2010 @ 22:43

    Salve, sono uno studente conduttore insieme ad un altro studente di un appartamento bilocale con contratto 4+4 registrato regolarmente in data 19 ottobre 2009. A causa di incomprensioni ho deciso di dare disdetta e abbandonare l immobile entro breve. quali procedure devo adottare? E’ necessario che prima che io vada si trovi un altro inquilino per far dividere l’affitto con il mio attuale coinquilino? Grazie

  74. Commenti by MARIKA — 28/04/2010 @ 14:00

    Buongiorno voelevo sapere cosa si deve fare nel caso che si voglia diminuire l’importo dell’affitto di un contratto ad uso abitativo già registrato .
    Grazie

  75. Commenti by elettra — 28/04/2010 @ 16:14

    Le consigliamo una modifica scritta al contratto. saluti

  76. Commenti by MARIKA — 29/04/2010 @ 10:57

    In che senso una modifica scritta al contratto .
    Come devo fare?
    All’agenzia delle entrate ogni funzionario mi dice una
    cosa diversa .
    Grazie
    Marika

  77. Commenti by mgrazia — 29/04/2010 @ 12:46

    Buongiorno, volevo sapere quali codici inserire nell’f23 per un contratto di fondo rustico e quante marche da bollo ci vogliono.
    per quanti anni si stipula questo tipo di contratto?
    grazie

  78. Commenti by stefania — 05/05/2010 @ 16:33

    Buongiorno.
    Mi è stato concesso 4 anni fa’ , ad uso gratuito, un immobile da un mio familiare.
    Durata del contratto indeterminata.
    Il contratto è stato regolarmente registrato all’Agenzia delle Entrate.
    Nel caso volessi recedere dal contratto, vi è l’obbligo di pagare qualche imposta di registro???
    Mi hanno detto che basta una lettera tra le parti in cui io manifesti la volontà di recedere dal contratto.
    Agisco bene?
    Grazie mille.
    Cordialmente

  79. Commenti by Spada Marino — 06/05/2010 @ 12:40

    Per quanti anni si proroga un contratto di locazione commerciale (bar), se non viene data la disdetta alla scadenza? (al 12°anno 6+6)

  80. Commenti by GIULIA — 13/05/2010 @ 01:24

    Sono comproprietaria (al 25%)con mio padre e due zie, di un appartamento che abbiamo affittato a tre studenti. L’appartamento è utilizzato per il mio 25%, a titolo gratuito, da mio fratello che vi ha la residenza. Avendo tutti i 4 comproprietari firmato il contratto di affitto, devo io dichiarare tale reddito pur non percependolo in nessuna misura? Forse non avrei dovuto firmare il contratto d’affitto (è possibile che tre di quattro proprietari possano gestire autonomamente una proprietà, magari senza il consenso di tutti?) E se devo pagare le tasse sull’affitto, come si gode del beneficio fiscale di affittare un’abitazione a du u familiare? Grazie. Giulia

  81. Commenti by elettra — 13/05/2010 @ 17:33

    si rivolga ad una delle tante associazioni presenti sul territorio (Suniat ad esempio). saluti

  82. Commenti by claudio franza — 15/05/2010 @ 18:51

    Il 964T diritti fisi si pagano solo all’atto della registrazione del contratto o vanno pure inseriti nel pagamento anni successivi imposta registro 2 % ?

    Grazie

  83. Commenti by roberto — 20/05/2010 @ 16:29

    Buongiorno, ho dato in locazione 2 anni fa il mio appartamento e nel contratto di locazione c’erano dei garanti (i genitori) del contratto; abbiamo pagato lo 0.5 % sul canone annuale per i 4 anni del contratto. adesso mi è stata data disdetta del contratto ma l’agenzia delle entrate afferma che non è rimborsabile l’imposta di registro sulle garanzie anche se il contratto viene a decadere. volevo sapere se è giusto? secondo me no visto che il contratto decade
    grazie

  84. Commenti by iamita — 21/05/2010 @ 08:26

    Buongiorno,

    a giugno del 2009 ho preso in affitto un ufficio, registrando il contratto di anni 6+6, ora ho dato la disdetta con 2 mesi di anticipo perche chiudo per mancanza di lavoro.
    la proprietaria mi chiede di pagare tasse , che lei dice vhe dovrà pagare per recesso anticipato. io ho detto che va bene. Ma è veramete così?Inoltre nel contratto di affitto c’erano riportate spese condominiali di circa euro 10,00 mensili ma pi le bollette sono arrivate di euro 85,00 . io l’ho fatto presente all’agenzia immobiliare intermediaria. ma l’ag. non si è preoccupata di avvertire la propritaria. io ora vorrei pagare quello dovuto.ma quale è l’impoprto esatto. quello ricevutop sulle bollette o quello indicato nel contratto?? grazie.

  85. Commenti by elettra — 26/05/2010 @ 15:28

    Buongiorno Roberto, non c’è rimborso dell’imposta versata. saluti

  86. Commenti by Enrico — 29/05/2010 @ 13:09

    Buongiorno ho un appartamento locato con contratto di affitto 4+4. Il contratto giungerà alla seconda scadenza il 31 maggio. Sei mesi fa ho intimato al mio inquilino di lasciare l’appartamento. Davanti al giudice è stato concordato tra le parti che l’inquilino avrebbe lasciato l’immobile il 31 marzo 2011. Devo pagare l’imposta di registro per questi ulteriori 9 mesi? in che misura e quale codice devo utilizzare? Devo comunicare qualcosa all’Agenzia delle Entrate?

  87. Commenti by Francesca — 02/06/2010 @ 23:35

    Ciao a tutti,

    complimenti per l’articolo molto interessante e completo. Sono proprietaria di una casa che avrei voluto affittare a studenti con la speranza di poter realizzare un maggiore introito mensile. All’inizio ero confusa sulla tipologia di contratto da sipulare e su quanto mi sarebbe costato in termini di tasse.
    Dopo aver consultato alcuni avvocati presenti nella mia città (Mestre) mi sono affidata ad un piu’ economico studio di consulenza legale on line che mi era stato consigliato da un’amica: sono stati davvero gentili e disponibili, e ad un prezzo davvero vantaggioso mi hanno consigliato per il meglio (contratto locazione uso transitorio) e mi hanno predisposto il contratto.
    Sicuramente troverete su internet diversi qualificati studi di avvocati on line, comunque vi linko il sito di consulenza a cui mi sono rivolta: stconsulenze.it.

    Spero possiate trovare utile questo mio commento,
    un caro saluto
    Francesca B.

  88. Commenti by anna — 11/06/2010 @ 10:47

    salve, volevo un informazione sono proprietaria di un appartamento l’anno scorso ho stipulato un contratto di affitto a due persone per E.170.00.Questo è il secondo anno volevo sapere quanto mi tocca pagare quest’ anno a me e quanto tocca all’inquilino. Grazie per la dispoonibilità

  89. Commenti by Elena — 12/06/2010 @ 16:35

    Vorrei sapere se ci sono spese per la chiusura di un contratto di locazione per uso abitativo,e quali spese toccano al proprietario e all’inquilino!

  90. Commenti by Donato — 17/06/2010 @ 20:33

    Buonasera,

    sto per stipulare un contratto di affitto e per l’imposta di registro mi è stato detto che, oltre alla quota pari al 2% del canone annuo, c’è una tassa fissa di € 150 circa. Proprietaria dell’appartamento è una società immobiliare e il canone annuo è pari a € 6.600. Vorrei sapere se quanto mi è stato detto corrisponde a verità.

    Grazie.

    Donato S.

  91. Commenti by Nina80 — 13/07/2010 @ 15:30

    Buongiorno, volevo un informazione sull’importo delle marche da bollo che devo applicare sul verbale di consegna dell’immobile e sulla fotocopia di una copia conforme all’originale di una planimetria del catasto.
    Grazie.

  92. Commenti by Maria Ferri — 22/07/2010 @ 08:58

    Ho un appartamento nel centro di firenze, vorrei ospitare mia nipote e studenti stranieri e/o italiani. Naturalmente poi i ragazzi dovrebbero mettersi d’accordo fra loro per le pulizie ed il pagamento delle bollette. Io terrei intestati i contatori. Non vorrei però affittare ad uno solo permettendo il subaffitto. E’ possibile fare per ogni studente un contratto di affitto per la sola camera con condivisione dei servizi? Grazie

  93. Commenti by serena — 23/07/2010 @ 12:39

    Buon giorno,
    sono proprietaria di un negozio, dato in locazione, un paio di anni fa ad una SNC.
    Il contratto era stato fimato, dal legale rappresentante della medesima.
    Un paio di giorni fa mi è pervenuta la comunicazione della trasformazione della SNC in ditta individuale a nome della moglie del sopraccitato legale rappresentante (in passato socia della snc).
    Secondo la commercialista, non trattandosi di una “cessione di contratto o sublocazione” non è subordinato al pagamento dell’imposta di registro (cod 110T) dell’importo di € 67,00 e successiva comunicazione all’ufficio delle entrate.
    Vorrei sapere se la posizione della commercialista è giusta.
    Grazie.

  94. Commenti by Barbara — 23/07/2010 @ 15:56

    honecessità di sapere quanto segue:
    la società immobiliare per cui lavoro ha acquistato da privato nell’anno 2006 un intero stabile adibito ad uso residenziale e commerciale.
    Al momento dell’acquisto tutte le unità (42 appartamenti e 3 negozi))erano condotte in locazione da inquilini differenti e sull’atto di compravendita regolarmente registrato erano riportati tutti i contratti di locazione con numero/serie e nome dell’inquilino.
    Purtroppo stanno arrivando accertamenti dall’ADE per i mancati rinnovi annuali dei contratti AI VECCHI PROPRIETARI.
    Mi sono recata all’AdE (Milano) dove erano in passato erano stati registrati quei contratti di locazione e l’agenzia non solo non ne sapeva nulla del cambio di proprietà (anche se citato nell’atto di compravendita) e sostiene che è sempre obbligatorio per ogni singolo contratto di locazione predisporre un mod. F23 con il trib. 110T per € 67,00 cosa che la mia società all’epoca dell’acquisto non ha fatto.
    Esistono casi in cui tale versamento non è obbligatorio ma è sufficiente una formale comunicazione all’AdE con i dati della nuova proprietà?

  95. Commenti by Giovanni — 29/07/2010 @ 19:39

    Salve,per cortesia vorrei sapere se devo pagare io, affittuario che recedo da un contratto anticipatamente,le tasse dell’ufficio del registro,e se mi devo recare io personalmente o deve andarci il proprietario della casa.

  96. Commenti by Moccia Clara — 24/08/2010 @ 15:34

    Salve, dovrei pagare la Tassa di registrazione( contratto uso abitativo 4+4)per la seconda annualità.
    Devo versare il 2% del canone annuo (nel mio caso < di 67 euro) o il fisso di 67 euro come per la prima?

    Grazie

  97. Commenti by loredana — 28/08/2010 @ 17:46

    ciao sono loredana, volevo sapere qual è il codice tributo per la registrazione del contratto di locazione ad uso abitativo, su modello F23 risulta 107t, ma da un controllo la registrazione del contratto risulta essere registrato come terreno agricolo, come è possibile, forse ol locatore ha compilato il modello con un codice sbagliato? lui dice di esere in regola…grazie

  98. Commenti by francesco — 05/09/2010 @ 10:04

    salve..vorrei un’informazione:avevo stipulato un contratto d’affitto come locatario, scaduto nel 2008 ma avevo lasciato l’appartamento prima per cause lavorative e trasferimento…ora mi e’ arrivato il famoso modello f23 da parte dell’agenzia delle entrate….ho capito che in pratica e’ dovuto alla propietaria che non ha chiuso il contratto (pagando le 67 euro ) ma non capisco una cosa :perche dovrei pagare io una cosa che doveva fare lei?? e soprattutto cosa succede se non lo facessi? anche perche come faccio a sapere se adesso lo paga o no?? io sono in un’altra regione….

  99. Commenti by Mara — 15/09/2010 @ 22:07

    Buonasera,
    ho stipulato un contratto di LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI con 4 conduttori. Il contartto scadrà a fine settembre e i conduttori resteranno gli stessi ad eccezione di uno. Devo stipulare un nuovo contratto, o posso rinnovare il contratto precedente modificando il nome del conduttore modificato?
    In entrambi i casi come devo comportarmi?
    Ringraziandola anticipatamente porgo distinti saluti.

  100. Commenti by elettra — 27/09/2010 @ 18:31

    è consigliabile stipulare un nuovo contratto, saluti

  101. Commenti by chiara — 01/10/2010 @ 15:53

    Buongiorno!
    Vorrei sapere se un contratto ad uso abitativo, dopo 8 anni (4+4) si potesse rinnovare semplicemente con un f23 di proroga oppure bisogna stipulare un nuovo contratto?
    Mia mamma ha donato a me e a mia sorella degli immobili che sono attualmente affittati. Sono obbligata a stipulare dei nuovi contratti a mio nome oppure, visto che non cambierebbe nulla, fare una sorta di comunicazione di cambio locatore?
    Grazie mille x l’aiuto!!

  102. Commenti by elettra — 04/10/2010 @ 17:41

    è opportuno sottoscrivere un nuovo contratto, saluti

  103. Commenti by Disdetta contratto locazione — 07/10/2010 @ 17:19

    Scusa ma non ho capito : “l’importo dovrà essere versato all’inizio di ogni anno di locazione”?
    E se poi l’inquilino da’ la disdetta o peggio non paga? Io devo pagare le tasse in anticipo comunque?
    Grazie

  104. Commenti by Silvano — 08/10/2010 @ 10:06

    Buongiorno, mi accingo a stipulare un contratto con un nuovo inquilino; rispetto alle altre volte in questa occasione ho trovato l’interessato direttamente senza Agenzia. Posso/riesco a redigere direttamente il contratto, sulla base dei precedenti, senza l’Agenzia. Quali i costi da sostenere, i bolli, i versamenti in F23, quali le procedure di registrazione. Grazie infinite per il riscontro.

    Silvano

  105. Commenti by Maria — 15/10/2010 @ 08:03

    Salve. Vorrei affittare una camera nell’appartamento in cui abito.Come devo fare per registrare il contratto e calcolare l’imposta dovuta? Grazie.

  106. Commenti by Loredana — 21/10/2010 @ 21:34

    Salve… sono Loredana e vorrei per cortesia un’informazione: Sono propietaria di un appartamento (sposata con divisione dei beni)vivo in un appartamento di propieta’ di mio marito,nel mio invece vorrebbe andaci a vivere nostra figlia,cosa dobbiamo fare? Naturalmente non pagherebbe l’affitto.
    Ringraziandola anticipatamente porgo distinti saluti e…grazie

  107. Commenti by Chiara — 22/10/2010 @ 01:02

    Buongiorno,
    tra un mese dovrò lasciare l’appartamento che ho preso in affitto poichè il locatore ha deciso di disdire il contratto prima della I scadenza (il figlio vi andrà a vivere con la moglie). A chi spetta pagare l’imposta del registro di locazione? Grazie

  108. Commenti by elettra — 03/11/2010 @ 12:53

    al locatore, saluti

  109. Commenti by elettra — 03/11/2010 @ 12:55

    Niente Loredana, non dovete fare niente, sua figlia potrà spostare lì la residenza senza alcun tipo di contratto, saluti

  110. Commenti by teclo — 24/11/2010 @ 12:46

    Buongiorno, gradire se è possibile avere un piccolo aiuto: ho affittato un appartamento con regolare contratto di locazione per quattro anni, ma dopo due anni l’inquilino mi ha comunicato che entro sei mesi ha intenzione di lasciare la casa.
    Come posso giustificare all’agenzia dell’entrate che non percepisco piu’ l’affitto. grazie molto dell’aiuto.

  111. Commenti by elettra — 24/11/2010 @ 17:59

    Buongiorno Teclo, dovrà comunicare all’agenzia delle entrate che il contratto non ha più effetti e depositare la cessazione. saluti

  112. Commenti by giudinard — 10/12/2010 @ 23:51

    Salve,
    io ho stipulato un contratto di 4 anni… Ora devo rinnovarlo dopo il 1° anno chi deve pagare le spese del modello F23?
    A metà io e il locatario? Tutto lui?
    Help,
    grazie.

  113. Commenti by Marco — 12/12/2010 @ 21:38

    Salve,
    con il cedolino d’affitto del trimestre ottobre – dicembre c’e’ l’imposta di registro pari al 2% del canone. Volevo chiedere se si riferisce al periodo ottobre 2009 – settembre 2010 (quindi all’anno appena trascorso) o al periodo ottobre 2010 settembre 2011. Grazie mille

  114. Commenti by Stiv — 14/12/2010 @ 12:49

    salve,io sono in affitto con la mia ragazza,ho un contratto 4+4 ed è intestato a me.
    Volevo chiederle se è possibile spostare il contratto a nome della mia ragazza senza rifare il contratto, a che tipo di spesa vado incontro e se eventualmente perdo i mesi d’anticipo versati.
    Se possibile mi potrebbe rispondere via email.
    Cordiali saluti.
    Grazie

  115. Commenti by elettra — 15/12/2010 @ 18:59

    Buongiorno, le procedura è questa:
    premesso che è essenziale l’accordo di tutte le parti, dovrete annullare il contratto stipulato, comunicarlo all’agenzia delle entrate pagando € 67,00 di imposta fissa e stipulare un nuovo contratto. saluti

  116. Commenti by Angelo — 16/12/2010 @ 14:57

    Buongiorno,
    mio padre, mi ha donato in eredità due mini appartamenti, con contratto di locazione regolarmente registrato a nome di mio padre e l’inquilino.
    Dopo la registrazione del rogido ho invitato il conduttore ad aggiornare il contratto di locazione e quest’ultimo mi ha riferito che alla scadenza del contratto mi lasciava la casa.
    Il tutto è avvenuto dopo due anni e mi ha costretto a pagare interamente la somma del tributo,con il codice 114T di proroga locazione fabbricati.
    Vorrei sapere,poichè ho versato l’importo di registro a nome di mio padre, con il codice di tributo 114T, se gli adempimenti nei confronti dell’agenzia delle entrate vanno bene o devo fare qualche dichiarazione?

  117. Commenti by Federico — 22/12/2010 @ 15:53

    Buongiorno, mio zio aveva dato in locazione un immobile con contratto 4+4. Al terzo anno è deceduto e l’immobile(assieme all’affitto) è passato a me e a mio fratello. Al termine del 4° anno devo rifare il contratto di locazione o posso prorogare il contratto così com’è tenendo in considerazione che originariamente è intestato ancora al mio defunto zio?
    Nel modulo f23 posso mettere indistintamente il nome mio o di mio fratello?
    Che codice devo usare per pagare tutti e 4 gli anni restanti?
    Grazie e scusate le tante domande!

  118. Commenti by claudio — 22/12/2010 @ 19:33

    Salve,
    ho preso una casa in affitto per la durata di 4 anni, dopo un anno il locatore mi chiede di rinnovare il contratto e di pagare la somma 108 Euro pari alla metà… Adesso volevo sapere se nel contratto è previsto che il rinnovo del contratto è dopo 4 anni perchè lo dovrei rinnovarlo ogni anno e pagare questa somma o il locatore mi vuole fregare e cacciarmi via?
    Grazie in anticipo

  119. Commenti by Giuseppe Degli Esposti — 27/12/2010 @ 14:04

    Buongiorno, sono proprietario di un immobile affittato ad uso commerciale (6+6 anni). Il contratto è stato regolarmente registrato il 20 marzo 2006, con inizio effettivo della locazione dal 1 aprile. Vorrei sapere da quando si calcola esattamente il periodo di tre anni (dpr 131/86, art.76 ?) entro il quale l’Agenzia delle Entrate può richiedere il pagamento della tassa di registrazione per le annualità successive (cod. 112T).
    Grazie e… buon anno!
    Giuseppe

  120. Commenti by elettra — 27/12/2010 @ 19:20

    dalla data indicata nel contratto come inizio del periodo di locazione, saluti

  121. Commenti by Federico — 28/12/2010 @ 15:27

    Buongiorno, mio zio aveva dato in locazione un immobile con contratto 4+4. Al terzo anno è deceduto e l’immobile(assieme all’affitto) è passato a me e a mio fratello. Al termine del 4° anno devo rifare il contratto di locazione o posso prorogare il contratto così com’è tenendo in considerazione che originariamente è intestato ancora al mio defunto zio?
    Nel modulo f23 posso mettere indistintamente il nome mio o di mio fratello?
    Che codice devo usare per pagare tutti e 4 gli anni restanti?
    Grazie e scusate le tante domande!

  122. Commenti by Roberto — 10/01/2011 @ 23:35

    Ho stipulato a suo tempo un contratto d’affitto di un appartamento. Ora il conduttore è morto e l’appartamento è stato lasciato libero dagli eredi.
    Per essere in regola con l’ufficio del Registro cosa devo fare? Devo pagare qualche tassa?
    Grazie e Cordiali saluti
    Roberto

  123. Commenti by ennio — 13/01/2011 @ 20:32

    Nel mese di febbraio, il conduttore di un contratto di locazione dovrà versare la sua quota per l’imposta annuale di registro.
    Ma a luglio mi ha già avvisato che intende lasciare l’appartamento ad altro coabitante sempre se sono d’accordo.
    Ora quel che chiedo è: come mi debbo comportare riguardo all’imposta di registro? Dato che dovrò redigere un nuovo contratto di locazione col nuovo conduttore ed anche lui dovrà pagare l’imposta?Bisogna pagare anche in caso di cessione di locazione?

  124. Commenti by Carla — 14/01/2011 @ 13:25

    Salve,
    vorrei un’informazione. Ho preso in affitto un locale commerciale. Sul contratto di locazione è specificato che le spese per i rinnovi del contratto sono tutti a carico mio. Vorrei sapere cosa dice la legge a proposito, se effettivamente sono a mio carico.

  125. Commenti by rosa perrini — 14/01/2011 @ 17:08

    Salve, devo prorogare un contratto verbale di locazione commerciale.
    Pagando la tassa pluriennale, il canone è di 930 € annui. Potete dirmi quanto devo pagare e cosa fare? Grazie.

  126. Commenti by susy — 19/01/2011 @ 01:20

    Buonasera,
    mi sono accorta, mio malgrado, che lo scorso anno mi sono dimenticata di versare la tassa di registro come ho sempre fatto ogni anno da quando ho dato in locazione un immobile di mia proprietà. Prima di versare il dovuto, compresi gli interessi e la sanzione, mi è sorto un dubbio sul versamento da fare.
    Poichè il contratto partiva dal 1 gennaio e siamo a gennaio dell’anno dopo , la sanzione da pagare sarà quella intera ,come si prevede per un ritardo oltre l’anno, oppure , visto che comunque il termine di legge e’ di 30 gg dall’inizio della nuova annualità, posso contare l’anno di ritardo dal 31 gennaio e pagare il 3% ?
    Grazie mille

  127. Commenti by Alessandra — 21/01/2011 @ 00:23

    Salve,
    nel novembre del 2009 ho affittato un appartamento con contratto transitorio di 1 anno + 1. Gli inquilini hanno lasciato l’appartamento alla scadenza del primo anno, ovvero nell’ottobre 2010. Avrei dovuto pagare la quota di 67 euro all’agenzia delle entrate? Inoltre, avrei dovuto comunque comunicare all’agenzia il fatto che sono andati via prima del secondo anno?
    Grazie in anticipo!
    Alessandra

  128. Commenti by elettra — 21/01/2011 @ 18:15

    si Alessandra, avrebbe dovuto comunicarlo all’agenzia delle entrate in quanto era previsto un tacito rinnovo. saluti

  129. Commenti by elettra — 21/01/2011 @ 18:25

    buongiorno Susy, la procedura corretta la potrà sapere solamente dall’ufficio competente dell’agenzia delle entrate, saluti

  130. Commenti by elettra — 21/01/2011 @ 18:40

    dovrà comunicare la variazione, saluti

  131. Commenti by Patrizia — 21/01/2011 @ 20:11

    Gradirei sapere a carico di chi è la tassa di Euro 67,00 per la risoluzione di un contratto di locazione.
    Grazie, Patrizia P.

  132. Commenti by michela — 23/01/2011 @ 13:38

    Buon giorno. Volevo porvi una domanda:ho un contratto d’affitto 6+6 scaduto da un mese.Il padrone dell’immobile vuole farmi un nuovo contratto crescendomi l’affitto a suo piacimento…puo’ farlo senza avermi mandato alcun preavviso?

  133. Commenti by Alessandra — 23/01/2011 @ 18:27

    Elettra, in effetti il 12 ottobre ho inviato una mail all’agenzia delle entrate dove gli comunicavo che gli inquilini avevano lasciato l’appartamento, gli chiedevo se dovevo formalizzarglielo in alcun modo, ma non mi hanno mai risposto. Mi chiedo se la mail valga comunicazione.
    Inoltre, dal primo gennaio 2011 ho regolarmente affittato e registrato l’affitto a nuovi inquilini. Forse in questo senso potrei sentirmi tranquilla?
    Grazie ancora e un caro saluto,
    Alessandra

  134. Commenti by Daniele — 24/01/2011 @ 13:30

    Salve, avrei un domanda: ho stipulato un contratto di locazione 4 + 4. Il proprietario di casa mi ha detto che nonostante il contratto sia pluriennale ogni anno occorre pagare la tassa di registrazione. Vorrei un pò più chiarezza a riguardo.
    Grazie
    Daneiel

  135. Commenti by piva angelo — 24/01/2011 @ 17:16

    Ho stipulato un contratto di locazione uso abitativo 4+4, con i miei proprietari di casa che alla scadenza degli otto anni (avvenuta quest’anno) non hanno più voluto rifarmi un nuovo contratto, perchè dicono che anche se scaduto può continuare a essere valido. A me non sembra proprio.
    Grazie per la cortese risposta.

  136. Commenti by Antonio — 08/02/2011 @ 13:02

    Sono locatore di un box insieme a mia moglie e stiamo passando al regime di separazione dei beni, ho pagato la registrazione pagando il 2% alla Agenzia Delle Entrate per l’intero periodo di locazione (1 anno).

    La separazione dei beni avverrà ad un mese di distanza dall’inizio della locazione registrata a mio nome e mia moglie diventerà proprietaria del box.
    Cosa devo fare nei confronti della Agenzia Delle Entrate ?
    1. Chiudere il contratto e stipularne un’altro?
    2. Aspettare la scadenza di questo contratto e l’anno prossimo stipularne un’altro a nome di mia moglie?
    grazie.

  137. Commenti by yohanna — 21/02/2011 @ 13:25

    Buon giorno, ho una domanda: dovrei prendere in gestione un negozio d’abbigliamento a milano, il proprietario non vuole intestare il contratto a me perche non ho un reddito che dia a lui sicurezza di pagamento costante d’affitto. La titolare del negozio mi ha proposto di intestare il contratto d’affitto al mio ragazzo (che ha un buon reddito) e che successivamente dopo qualche mese potremo chiedere al proprietario di cambiare tutto a nome mio e che non può riffiutarsi a farlo. Volevo sapere se questo è possibile e quali spese comportano (oltre a non poter scaricare le tasse del importo di locazione).
    Ringrazio in anticipo della risposta grazie dovrei dare la risposta tra un paio di giorni.
    grazie e buona giornata

  138. Commenti by elettra — 21/02/2011 @ 18:08

    Buongiorno, non ci sono impedimenti in tal senso ma non ci sembra la via più giusta. saluti

  139. Commenti by Maria Carrieri — 03/03/2011 @ 10:19

    Una mia inquilina non paga l’affitto dal 2009, inoltre io sono costretta a pagare le sue spese condominiali e la sua acqua. Ho faato la causa per lo stratto e il giudice ha imposto il rilascio dell’appartamento entro agosto del 2010, ma ogni volta che va l’ufficiale giudiziario, l’inquilina non si fa trovare, per cui si continua a rimandare e io continuo a pagare l’avvocato, l’ufficiciale giudiziario ecc. cosa posso fare? Devo inoltre pagare la tasse per il contratto del 2010 e del 2011? grazie

  140. Commenti by Gabriella — 04/03/2011 @ 19:02

    Buonasera,
    sono conduttore in un contratto di locazione 3+2, che prevede a carico del locatore l’adempimento degli obblighi relativi all’imposta di registro, salvo richiedere a me conduttore il pagamento della metà dei soldi versati. Per il primo anno il locatore ha pagato l’imposta di registro ed io ho contribuito alla metà delle spese. Per il secondo anno (che scade a metà aprile 2011), invece, egli non ha ancora provveduto a versare l’imposta. In questo caso, sono tenuta come conduttore a pagare anche la metà dell’importo delle sanzioni e degli interessi sull’imposta di registro, non derivanti da un mio inadempimento, visto che questo obbligo era in capo al locatore? Può darmi anche qualche riferimento giuridico? Grazie anticipatamente

  141. Commenti by Mattia — 15/04/2011 @ 01:03

    buongiorno….sono uno studente che ha stipulato un contratto di 6 mesi + 6 insieme ad altri 3 studenti. Finiti i primi sei mesi e senza aver dato disdetta il contratto (come scritto nell’articolo 1) si è rinnovato automaticamente. Ma questo vuol dire che dobbiamo pagare di nuovo l’imposta di registro che abbiamo pagato poco più di 6 mesi fa??

    Grazie

  142. Commenti by gianni — 17/04/2011 @ 20:49

    Salve,
    abito a milano da 2 anni con i miei bambini ( 4), sono vedovo e per esigenze di lavoro ho preso in affitto una casa e il proprietario mi ha fatto un contratto 4+4, ma mi ha detto che se volevo la casa dovevo dargli una percentuale dell’affitto in nero e l’altra invece con assegno e in piu’ mi ha fatto firmare il rilascio anticipato.. purtroppo dovevo dare una casa ai miei bambini e cosi ho accettato. Il problema adesso è che ho perso il lavoro, non riesco piu’ a pagare l’affitto e non posso fare la domanda per le case popolari perchè non ho 5 anni di residenza e anche al sunia mi hanno detto che non possono fare nulla per me poichè ho firmato il rilasio anticipato..ho paura di finire in mezzo alla strada con i bambini e che i servizi sociali mi prendano i miei bambini!! non ho piu’ niente nella vita che loro! c’e’ qualcuno che conosce una legge a mio favore?? grazie infinite. gianni

  143. Commenti by Luca — 19/04/2011 @ 16:12

    Salve,
    ho ricevuto da parte dell’agenzia delle entrate un’intimazione a pagare l’imposta di registro per l’affitto di una casa nel 2007(io ero l’inquilino). In realtà io avevo pagato la mia metà al proprietario, che evidentemente non l’ha versata. Come devo comportarmi? Perché l’ingiunzione è stata inviata a me inquilino, o devo aspettarmi che analoga comunicazione sia arrivata anche al proprietario?

  144. Commenti by elettra — 20/04/2011 @ 17:33

    buongiorno Luca, così com’è arrivata a lei è arrivata anche al proprietario in quanto siete obbligati in solido pertanto si assicuri che lui versi la quota di sua spettanza. saluti

  145. Commenti by vincenzo — 05/05/2011 @ 15:25

    Ho pagato la tassa di rinnovo di registrazione del contratto di un negozio, dopo 3 mesi e’ stato rescisso il contratto dal conduttore con il pagamento di 67 Euro.
    Si puo’ recuperare l’importo della tassa di registro per i restanti 9 mesi che non e’ affittato il negozio.?

  146. Commenti by paolo zanellati — 11/05/2011 @ 14:34

    Nel Luglio 2007 ho stipulato un contratto di locazione 4+4 che è stato regolarmente registrato pagando ogni anno il 50% dell’imposta spettante, o meglio il proprietario la pagava al 100% ed io gli restituivo la metà. Agli inizi del 2011 ho dato regolare disdetta per lasciare l’appartamento il 31 Luglio, non volendo usufruire dei 4 anni addizionali di contratto. Ora mi chiedo: devo pagare qualcosa all’Ufficio delle Entrate? Il proprietario mi ha già anticipato verbalmente che dovrò pagare al 100% le spese di registrazione avendo dato disdetta prima della fine del contratto.
    Desidererei dei chiarimenti. Ringraziando anticipatamente saluto cordialmente

  147. Commenti by Sara — 12/05/2011 @ 21:43

    Ciao,
    sono la terza inquilina di un appartamento. Il mio subentro nella casa ha coinciso con il rinnovo del contratto di affitto. Io devo pagare la tassa per il subentro 67 euro ed anche una parte del rinnovo (diviso con gli altri 2 coinquilini)?

  148. Commenti by MAKY — 31/05/2011 @ 12:18

    buongiorno,sono un conduttore che deve pagare un F23 per un rinnovo annualità per un contratto di fitto,solo che l’annualità è scaduta il 30 aprile,volevo sapere oltre al 2% del valore annuo che percentuale di sansione devo pagare?
    ringrazio anticipatamente

  149. Commenti by MARGHERITA — 27/06/2011 @ 17:02

    Devo registrare un contratto di locazione all’inizio di luglio 2011 l’inquilino ha fatto dei lavori di pitturazione e vuole cominciare a pagare da ottobre 2011 detraendo l’importo dal fitto come registrare il contratto? e cosa indicare se e’ possibile?

  150. Commenti by Maria Grazia — 01/07/2011 @ 17:13

    Buonasera,
    sono proprietaria di un appartamento che ho affittato per 6 mesi.
    Devo registrare il contratto, ma vorrei la conferma che la causale per pagare l’ F23 sia la 107 T.
    Sapete per caso dirmi qual’è l’importo da pagare?
    E’ necessario redigere anche il CDC?
    In caso affermativo, ci vuole la marca da bollo anche per quello?
    Scusate le domande ma il nr verde è sempre intasato.
    Grazie in anticipo.

  151. Commenti by felice — 12/07/2011 @ 08:22

    Salve,
    vorrei un informazione, vista la mia ignoranza in materia,
    per un contratto ad uso commerciale di una durata di 6 anni, non è stata mai fatta nessuna registrazione, ricordo che l’ affitto era di € 550.00 mensili, è a norma di legge? Qualcuno mi ha detto che doveva richiederlo pure il locatore, ma visto che lui non c’è più, non sapevo a chi rivolgermi. Per favore datemi una risposta con articoli di legge. Grazie

  152. Commenti by guido — 16/07/2011 @ 19:47

    Vorrei un consiglio riguardo la seguente situazione di un conoscente:

    -proprietario di un immobile locato a 200 eu al mese con contratto stipulato 15 anni fa e mai rivisto
    -imposta di registro pagata nei primi 5 anni e poi non piu’ versata per errore
    - reddito da affitto regolarmente dichiarato nel 730
    - nessun controllo subito da agenzia delle entrate

    Cosa conviene fare per mettersi in regola con l imposta di registro?
    Conviene usufruire della cedolare secca?

    Grazie

  153. Commenti by Elisabetta — 28/08/2011 @ 16:03

    Buongiorno, ho affittato per 10 mesi un alloggio a 4 studenti, ho pagato il contratto e le tasse ma non sapevo che loro dovevano pagare la metà. Ora che è scaduto il tempo e se ne sono andati e dovrei rendere la cauzione, posso scalare da questa il costo della metà del contratto?

  154. Commenti by Laina — 05/09/2011 @ 15:29

    Buongiorno, sono residente a Roma, vorrei affittare una stanza di casa mia a due mie amiche studentesse.
    Come posso procedere? che tipo di contratto devo usare che non mi imponga un canone prefissato?
    Se volessimo concordare solo un rimborso spese mensile e non un canone di affitto come devo registrare il contratto?
    Grazie

  155. Commenti by natalia — 07/09/2011 @ 16:47

    Buongiorno, ho un appartamento affittato a due studenti con contratto 4 + 4 e scadenza prima annualita tra pochi gg (16 Ottobre 2010). Uno dei due studenti vuole cambiare abitazione per avvicunarsi di più alla sede universitaria. Dovrà pagare l’F23 con chiusura contratto o vi è la possibilità, visto il subentro di 1 o 2 nuovi studenti nell’appartamento, di fare una modifica al contratto mantenendolo in vita?
    Ringrazio in attesa di risposta

  156. Commenti by roberto — 09/09/2011 @ 21:17

    buonasera.nel 2006 ho affittato una casa di proprieta’di una ragazza con regolare contratto 4+4 . dopo 6 mesi sono andato via ma non abbiamo mai disdetto.successivamente ,dopo altri 6 mesi abbiamo cominciato a frequentarci e ora(2011) da inizio anno viviamo insieme nell’appartamento da me affittato nel 2006.
    le utenze sono state sempre intestate a lei.adesso ci e’ arrivat auna sanzione per mancata dichiarazione degli anni 2007-2010(praticamente fino a fine contratto) per una somma che pero’ lei non percepiva in quanto in non pagavo affitto(accordo verbale).possibile che non si abbia modo di dimostrare che lei non percepiva redditi dal 2007 al 2010 dall’affitto di quella casa e che invece per il fisco(per nostra omissione di avviso),come termine di contratto indicano,dovrebbe aver percepito?aggiungo che dal 2007 al 2010 la casa e’ stata abitata da lei ( a cui erano gia’ intestate le utenze)e dalla madre(che dal 2007 ha spostato li la residenza). puo’ bastare quest’ultima a confermare che io sono andato via solo dopo 6 mesi nel 2006 e ,ipotizzando che lei non facesse pagare l’affitto alla madre negli anni 2007 -2010 e rendere incongruente la richiesta di pagare le tasse su un contratto con me fatto ma dopo 6 soli mesi infruttuoso?
    sero di essermi spiegato ,grazie

  157. Commenti by Jaquelin — 19/09/2011 @ 00:40

    salve
    Io dovrei fare di nuovo el contratto di casa e il propietario mi a chiesto sei marche da bollo e correcto grazie

  158. Commenti by Giulia — 02/10/2011 @ 13:12

    Salve,
    nel caso in cui le conduttrici siano due sul contratto di locazione, vanno riportati i nomi e i dati di entrambe sul modello F23 o ne basta uno? Anche perché sul modello c’è spazio per un solo nome con relativi dati. Grazie!

  159. Commenti by valentino — 04/10/2011 @ 15:36

    Salve, io vivo con la mia famiglia in un appartamento da 24 anni,abbiamo sempre pagato regolarmente e non abbiamo mai saltato un mese nel non pagare il fitto.Premetto che vivo in un condominio di 18 appartamenti,e quando facemmo il contratto di locazione lo facemmo insieme ai due fratelli che erano proprietari degli immobili.Dopo dieci anni i due fratelli in quanto in disaccordo tra loro hanno diviso l’eredità ,9 appartamenti a ciascuno.Uno dei fratelli che non è il proprietario della mai casa agli altri suoi inquilini ha fatto giustamente un nuovo contratto di locazione,mentre a noi l’altro fratello oltre che non ci ha mai fatto un nuovo contratto quello attuale non l’ha voluto mai rinnovare. quando i miei genitori gli chiesero di fare il contratto nuovo perche non superando il reddito avrebbe usufruito delle agevolazioni della regione puglia i proprietari rifiutarono categoricamente di farci un nuovo contratto. Cosi alla fine siamo in questa casa da 14 anni senza un contratto di locazione. Sei mesi improvvisamente il proprietario ci manda una lettera e ci invita a lasciare la casa a scadenza del contratto fine agosto 2011 senza dare motivazione del perchè vuole che noi lasciamo l’abitazione visto che per lor uso non ne hanno bisogno in quanto qui nel condominio ce anche l’appartamento per loro e per le figlie.
    IL primo di settembre a contratto scaduto siamo andati dal loro uomo di fiducia e abbiamo pagato lìaffitto del mese e di conseguenza con un contratto gia scaduto.Il 9 di settembre il loro legale depositava in tribunale civile per una causa di sfratto contro di noi. Domanda:14 aani senza contratto,non ci sono motivazioni che a loro serva la casa,hanno preso l’affitto a contratto scaduto ma secondo voi cosa potranno fare mai contro di noi?grazie

  160. Commenti by angelica — 05/10/2011 @ 13:47

    buon giorno,vorrei un’informazione, la scorsa settimana il proprietario dell’appartamento in cui abito è andato a rinnovare il contratto di locazione pagando un importo di € 90.00 facendo riferimento al codice tributo 112 t,leggendo la spiegazione all’inizio della pagina vedo che l’importo non corrisponde, perché? e soprattutto l’importo lo abbiamo pagato noi affittuari per intero è corretto?grazie mille.buona giornata

  161. Commenti by Carmelo — 06/10/2011 @ 14:16

    Buongiorno sto per affittare un monolocale arredato e l’inquilino sembra abbia intenzione di starci un pò di anni. Ci ricaverei 3000€/anno.
    Non ho mai affittato Le chiedo un consiglio sul tipo di contratto da fare sulla durata visto che ha intenzione di starci e nel mio caso conviene la cedolare secca?
    Ho un reddito annuo basso molto meno di 15000€.
    E’ possibile stipulare un contratto annuale rinnovabile tacitamente?
    Se lo si fa per 4 anni le spese di registro sono comunque da pagare ogni anno?
    Mi dà una mano… a capire?
    Grazie mille

  162. Commenti by silvana — 06/10/2011 @ 21:17

    Buongiorno,
    io ho un contatto d’affitto di 18 mesi per studenti è mi scade a maggio 2012. volevo sapere ma imposto di registro lo devo pagare ancora (lo già pagata quando ho firmato novembre scorso) adesso che faccio un anno o non si paga ogni anno? è poi un altra domanda, se voglio cambiare quel contratto da 18 mesi a 4+4 lo posso fare prima che mi scade o devo aspettare per forca maggio 2012.

    grazie mille

  163. Commenti by Costanzo — 13/10/2011 @ 16:06

    E’ la prima volta che con il canone di affitto appartamento,ho pagato 33,50 euro di imposta regionale.E’ regolare? In attesa di una Vostra risposta ringrazio.

  164. Commenti by fenili — 18/10/2011 @ 15:37

    negozio affittato con contratto della durata di 6 anni , regolarmente registrato. orA dal mese di maggio l’inquilina non paga l’affitto …come posso dimostrare che non ho percepito somme di affitto da tale data e chiudere con il mod f23 il contratto d’affitto. è possibile retrodatare la chiusura a tale data ..maggio 2011. siamo tre proprietari ognno con una sua quota ….grazie ….

  165. Commenti by Alice — 21/10/2011 @ 17:58

    Sono locataria di un immobile e ho fatto un contratto di 3+2. Ad agosto sono finiti i 3 anni e sono stati rinnovati tacitamente, ma l’inquilino mi ha mandato la raccomandata di recesso anticipato. So che si dovrà pagare un F23 con codice tributo 113T per la somma di € 667,00 entro 30 gg da quando l’inquilino va via e portarla entro 20 gg all’ufficio delle entrate, giusto!? Inoltre sul sito delle Agenzie delle Entrate c’è scritto che se il contratto viene disdetto prima del tempo e l’imposta di registro è stata versata per l’intera durata, spetta il rimborso dell’importo pagato per le annualità successive a quella in cui avviene la disdetta anticipata del contratto. Come faccio a chiedere il rimborso?!

  166. Commenti by alfred — 25/10/2011 @ 01:22

    ciao oggi sono andato in un agenzia immobiliare x dare un acconto x bloccare una casa,ho chiesto quando si farà il contratto di affitto di un monolocale di euro 450 euro mensili,cioè 3 mesi di cauzione + il mese che entrerò in casa e dovrò pagare l’agenzia quando dovrò pagare in totale?grazie se mi date un risposta

  167. Commenti by VANNA — 04/11/2011 @ 15:42

    BUONGIORNO,
    SONO LA CONDUTTRICE DI UN APPARTAMENTO PER IL QUALE HO DATO DISDETTA ANTICIPATA CON UN PREAVVISO DI 6 MESI. SO DI DOVER PAGARE ATTRAVERSO UN MOD F23 LA QUOTA DI €67 ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE, PERò NON MI è CHIARO SE DEVO FARLO ADESSO O TRA 6 MESI QUANDO EFFETTIVAMENTE LASCERò L’APPARTAMENTO.
    GRAZIE IN ANTICIPO PER LA RISPOSTA!

  168. Commenti by SILVANA — 04/11/2011 @ 15:45

    a settembre ho preso in affitto un appartamento con contratto per un anno, nel contratto ci sono tutte le spese comprese,anche 20 euro di luce mensili.
    ORA IL PROPRETRIO TRAMITE IL SUO AGENTE IMMOBILIARE MI HA FATTO AVERE UN DOCUMENTO DOVE IO DEVO ANDARE A FARE RICHIESTA DELLA POSA DEL CONTATORE…..VOLEVO SAPERE SI PUO’ FARE UNA COSA DEL GENERE DOPO AVER FATTO UN CONTRATTO CHE VALE UN ANNO?IO HO FIRMATO UN CONTRATTO DOVE LE SPESE CONDOMINIALI RISCALDAMENTO PULIZIE E LUCE ERANO COMPRESE,ANZI PROPRIO PER LA LUCE ERANO STATE PATTUITE 20 EURO,

    E POI PERCHE DEVO PAGARE IO LA POSA DEL CONTATORE????POTREI AVERE UNA RISPOSTA …GRAZIE

  169. Commenti by fabio — 23/11/2011 @ 15:26

    Buongiorno, vorrei chiedere il vostro aiuto. Da Settembre 2008 a Settembre 2009 ho preso in affitto un appartamento ed il proprietario ha regolarmente registrato un contratto annuale. Due mesi prima della scadenza, a giugno 2008, il proprietario mi ha chiesto, ai fini del pagamento dell’imposta, se fosse mia intenzione rinnovare per un altro anno l’affitto ma io ho deciso di cambiare casa. Oggi mi è stata recapitata una multa: 112 Imp. Registro Loc. Fab. Ann. Succ. OMESSO VERSAMENTO ANNO 2009 (riferito al contratto registrato, con scadenza 08/09/2009). Ora vi chiedo cortesemente: cosa devo fare? Il contratto è terminato l’8 sett 2009, dovevo spedire qualche documento all’Agenzia Entrate? A chi spetta l’eventuale pagamento ( a me o al proprietario)?
    GRAZIE

  170. Commenti by danila — 14/12/2011 @ 13:59

    salve mia madre e deceduta ad ottobre lasciando mio padre e me e 3 fratelli come erdi ora avrei necessita di stipulare un nuovo ocntratto per un immobile di sua proprieta non avendo ancora avviato la successione posso farlo a nome di mia madre e firmarlo io? o qual e la procedura esatta? grazie d

  171. Commenti by Silvia — 28/12/2011 @ 15:17

    Salve, sono la proprietaria di un magazzino avuto in donazione e ormai da diversi anni è affittato con regolare contratto tacitamente rinnovabile. Inizialmente il contratto è stato fatto a nome di mio padre in quanto io ero ancora minorenne. Ogni anno, nel mese di luglio, paghiamo l’imposta di registro per il rinnovo. Io vorrei, concordandomi con il conduttore, recedere dal contratto anticipatamente e stipularne un’altro lo stesso giorno a nome mio e aumentando l’importo dell’affitto. Si può fare? A quanto ammonterebbero le imposte di registro? Per recedere sarebbe sempre € 67,00 e per il nuovo contratto l’1% del canone annuo più 2 marche da bollo? La ringrazio in anticipo per l’attenzione. Saluti

  172. Commenti by raffaele — 02/01/2012 @ 12:14

    salve ho una domanda da porre:ho fatto un contratto d’affitto 4+4 on line sul sito dell’ae,stampato il contratto (4 fogli singoli) ho fatto firmare al conduttore solo l’ultima pagina,
    siccome il conduttore non mi versa l’affitto da 6 mesi ho deciso di sfrattarlo per morosità,ma l’avvocato mi dice che il contratto doveva essere firmato su tutte le 4 pagine del contratto è vero?
    grazie

  173. Commenti by Patricia Gavilanez — 02/01/2012 @ 16:47

    Salve!
    Noi abbiamo affittato la nostra casa, contrato 4×4 sono pasati due anni e abbiamo voliamo fare la revalutazione istat… la mia domanda è : Devo comunicare alla agenzia delle entrate o semplicemente devo pagare la tasa annuo in base al nuovo importo???

  174. Commenti by Roberto — 03/01/2012 @ 11:32

    Salve,
    avrei una domanda
    Sono il locatario di un immobile per il quale ho un contratto 4+4 regolarmente registrato. A Gennaio scadranno i primi 4 anni ed io ho dato a fine dicembre regolare disdetta per abbandonare la casa tra sei mesi, ovvero dopo il periodo di preavvisio previsto
    Come devo comportarmi per il pagamneto al locatore della tassa di registro per il 2012? devo versare l’intero importo o la metà in quanto abiterò nella casa solo 6 mesi?

    Grazie

  175. Commenti by Rosario — 08/01/2012 @ 13:43

    mia madre proprietaria di un appartamento dato in affitto, e deceduta. la tassa di registro, con scadenza gennaio, a nome di chi deve essre pagata? considerando che ci sono 4 eredi legittimi? grazie

  176. Commenti by Giuseppe Del Rossi — 14/01/2012 @ 18:04

    Salve, sono ospite di un amico che è affittuario dell’appartamento con contratto che scade a dicembre 2012.
    Al termine della locazione l’attuale affittuario lascerà l’appartamento.
    Nell’appartamento ho eseguito a mie spese degli importanti lavori di ristrutturazione nella prospettiva di continuare la locazione con un contratto a mio nome.
    Che garanzie ho di restare nell’appartamento stipulando con il proprietario un nuovo contratto?
    Può essere utile che io porti la residenza presso l’abitazione del mio amico?
    Quali adempimenti sono previsti devo seguire?
    Grazie

  177. Commenti by antonio — 16/01/2012 @ 22:40

    salve,sono un conduttore di una pizzeria con un contratto 6+6 il contratto si è rinnovatto l’anno scorso adesso il locatore vuole che cambia il nome con quello della figlia stanno preparando i documenti perche’ il padre avendo un problema vuole passare a sua figlia

  178. Commenti by Loredana — 20/01/2012 @ 12:26

    Buongiorno, vorrei sapere se è possibile sottoscrivere un contratto di locazione commerciale (ufficio), in deroga alle norme e consuetudini, con durata 9 anni + 9 per espressa richiesta delle parti e se si a quale articolo di legge possiamo fare riferimento.
    Grazie

  179. Commenti by Daniela — 27/01/2012 @ 12:06

    Buongiorno.Il mio inquilino ha recesso anticipatamente dal contratto.Devo compilare un f23?????????Entro quanto lo devo consegnare????????Che importo dichiaro? Grazie

  180. Commenti by lorella — 07/02/2012 @ 17:09

    sono andata all’agenzia delle entrate e mi hanno detto che erano passati 30 giorni dalla stipula del contratto e quindi mi hanno fatto pagare la sansione per registrarlo. Il contratto è per un box in gestione genere non alimentare situato in un mercato coperto sito a Roma in via Aurelia. Sono sicura che hanno fatto un errore perchè ho letto che si può registrare entro 30 giorni

  181. Commenti by stefano — 04/03/2012 @ 11:58

    ho ceduto un rustico di mt 3 x 2,5 in comodato d’uso come ripostiglio,la persona che lo occupa,ne fa tuttaltro uso ( ci dorme dentro ).Il rustico non ha acqua,luce,gas,nessun tipo di utenza.Malgrado la mia richiesta di restituzione dell’immobile,questi non se ne vuole andare e riconsegnarmi il rustico.
    Cosa devo fare,come devo comportarmi……
    Vorrei evitare una causa e spendere tempo e soldi .
    Chi può aiutarmi ????
    grazie.

  182. Commenti by maurizio — 04/03/2012 @ 15:29

    Buongiorno, alla scadenza del contratto dopo i 4+4 fin tanto che l’inquilino rilascia l’immobile bisogna pagare ugualmente l’imposta di regitro annualmente?

  183. Commenti by LUCA — 08/03/2012 @ 17:38

    salve volevo chiedervi se ho pagato con F23 il tributo 114 T che non era dovuto ma è comunque stato versato è possibile cheidere il rimborso? se si come?
    grazie e arrivederci

  184. Commenti by Consuetudine — 09/03/2012 @ 11:26

    Risposta al n.182
    Alla scadenza del contratto 4+4 vanno pagati i 67 euro con il codice 113T (risoluzione del contratto)e presentata ricevuta all’Ag. En.
    A questo punto se l’inquilino non rilascia l’immobile non è più un problema fiscale, bensì, eventualmente, giudiziario (richiesta di sfratto al giudice). Diverso sarebbe se si continuasse a riscuotere l’affitto, in tal caso il contratto si intende prorogato e va pagata l’imposta annuale di registro.

  185. Commenti by Pietro — 10/03/2012 @ 19:03

    Salve , mia nonna non ha pagato dal 2001 al 2009 la tassa di registi per la locazione
    Di un appartamento, oggi gli e’ arrivata una sanzione della agenzia delle entrate pari a 13.500,00€ !!! Lei lo da in fitto a 4.200,00€ all’ anno. E logico pagare tale sanzione in caso dovrebbero dividersela con l inquilino? Grazie Pietro

  186. Commenti by Lia — 13/03/2012 @ 17:51

    Buongiorno,
    io e mio marito possediamo un alloggio al 50%.L’abbiamo affittato per 12 mesi. Per pagare il 2% dell’ammontare annuo (2400 Euro), che corrisponderebbe alla cifra fissa di 67 Euro,dobbiamo pagarla utilizzando due F23 e dividendo la cifra a metà, cioè Euro 33,50?
    Grazie e cordiali saluti

  187. Commenti by Paolo — 19/03/2012 @ 12:49

    Buongiorno,

    vorrei sapere nel caso di ritardo di pagamento dell’imposta di registro annuale (112T), la sanzione (671T del 3,75%) + interessi legali (731T del 2,50%) vanno inserite nello stesso modulo F23, oppure in un altro indicando la causale SZ (sanzioni pecuniarie)

    Nel caso debba utilizzare lo stesso modulo F23 che causale devo indicare?

    Grazie mille

    cordiali saluti

    Paolo

  188. Commenti by Alex — 20/03/2012 @ 04:07

    Buongiorno,
    Avrei da farle una domanda urgente. Ho messo nella mia casa uno studente al quale dovevo fare il contratto di locazione di natura transitoria. Ieri sono andato in banca a pagare i 67euro col mod f23. Il contratto glielo dovevo registrare oggi. ieri sera dopo un conflitto brutto tra questo studente e gli altri affittuari della casa mi sono deciso di buttarlo fuori. la mia domanda e’ se i 67euro pagati a nome mio e suo gli ho persi o posso utilizzare le copie anche per un altra persona, nonostante ci sta scritto il nome di questo ragazzo che se ne va.
    Le ringrazio,
    Alex

  189. Commenti by Francesca66 — 05/04/2012 @ 11:37

    Buongiorno,

    devo fare un contratto transitorio della durata di un anno (l’inquilino lo vuoel di qeusta durata). Siamo a Firenze. Che imposta di registro e marche da bollo devo applicarci? Grazie

  190. Commenti by Elisa — 06/04/2012 @ 16:16

    Una domanda mooolto urgente!! causa ignoranza mia e del mio padrone di casa, non abbiamo mai pagato i rinnovi del contratto di affitto 4+4 che abbiamo. questo scadrà nel 2013,(non sapevano neanche di dover pagare per la cessazione.)
    ora ho la necessità di registrare un nuovo contratto nella stessa casa…
    Cosa posso fare? registro come se niente fosse un nuovo contratto lasciando perdere quello vecchio? o…. ditemi voi!!

  191. Commenti by Elisa — 06/04/2012 @ 16:18

    ah.. ovviamente la registrazione era stata fatta a regola d’arte..

  192. Commenti by miriam — 26/05/2012 @ 11:08

    buongiorno,volevo chiedere questo:ho un contratto 3+2 prima della scadenza dei 3 anni ho dato disdetta tramite raccomandata e un preavviso per legge di 180 giorni che scade a metà luglio ,siccome il contratto scade a fine aprile i proprietari mi hanno detto che comunque và pagata l’imposta di registro per il rinnovo ,per essere in regola e poi io posso andar via quando mi pare .per legge è così ?grazie

  193. Commenti by MARA — 28/05/2012 @ 18:19

    Ho un contratto commerciale stipulato il 29/03/2011 e ho dimenticato di pagare la 1°annualità ossia il 29/03/2012
    come devo preparare l’Ff23.

    (Canone annuo 9000,00 euro)

    F23:
    112 T 180,00 (2% SU 9000,00)
    671 T 54,00 (30% SU 180,00)
    POI CI DEVO CALCOLARE ANCHE GLI INTERESSI?

  194. Commenti by Sara — 20/06/2012 @ 11:15

    Salve,
    sono un affittuaria di un appartamento locato a luglio 2011 con canone di 300 euro mensili e contratto 4+4.In data 20/06/2012 ho inviato tramite raccomandata la lettera di recesso con sei mesi di preavviso dicendo che lascerò libero l’immobile a fine Novembre 2012.
    La mia domanda è: a luglio devo pagare la tassa di registrazione comunque?
    Poi a novembre dovrò comunque pagare la tassa per la recessione anticipata?

  195. Commenti by Biagio — 28/06/2012 @ 10:58

    Salve, avrei una domanda da fare, io ero inquilino di un appartamento, avevo il contratto 4+4 ma siccome per problemi dell’immobile ho dovuto recedere al contratto. Stamani il mio vecchio locatore mi manda un messaggio che devo pagare la tassa di recessione. IO sulla disdetta ho messo come motivi gravi l’ammontare di spese economiche, ma i veri problemi erano dovuti all’immobile. Devo pagare ugualmente la tassa di recessione? Grazie anticipatamente.

  196. Commenti by Francesco — 22/07/2012 @ 17:07

    Mia suocera viveva sola in un appartamento in affitto, con regolare contratto, che scadeva fra due anni, ora é deceduta e devo disdire in contratto. A chi spetta il pagamento dei 67 euro per la chiusura del contratto, presso l’agenzia delle entrate? a me, al proprietario o ad entrambi nella misura del 50%?
    Grazie mille

  197. Commenti by LUCA — 23/10/2012 @ 16:31

    COME SI DETERMINA LA TASSA DI REGISTRAZIONE DI UN CONTRATTO DI LOCAZIONE SE IN ESSO SONO PRESENTI GARANTI PER IL LOCATORE?
    GRAZIE
    LUCA

  198. Commenti by stefania — 27/11/2012 @ 13:56

    Buongiorno,
    il 31.12.2012 scadono gli 8 anni di un contratto di locazione abitativo, per il quale è già stato comunicato all’inquilino tramite raccomandata più di 6 mesi l’intenzione di non rinnovare più il contratto. E’ necessario pagare 67 € per annullamento contratto o decade in automatico? Ho chiamato l’Agenzia delle Entrate e mi hanno detto che non bisogna pagare……il commercialista mi ha detto di sì….guardando in internet ci sono versione differenti!!!

  199. Commenti by Generoso — 29/11/2012 @ 12:34

    Salve volevo porre una domanda, visto che sto prendendo in gestione un bar sito gia in una realtà esistente (Bowling), volevo chiedere nel pagamento della mia aliquota di fitto e della gestione sono dovuto a pagare l’iva ?

  200. Commenti by CLOTILDE — 21/02/2013 @ 14:49

    mi è scaduto il contratto di locazione 3+2. Chiedo gentilmente se posso prorogarlo pagando la tassa cod.114 senza rifare nuovo contratto-

  201. Commenti by ponticeli consiglia — 04/03/2013 @ 20:45

    Ho un locale adibito ad uso commerciale che affittai ad un imprenditore nel 2005. Questo signore non mi ha mai pagato e ogni volta che gli parlavo dei pagamenti lui mi garantiva che me li avrebbe dati ma. Questo non è mai accaduto e l’agenzia delle entrate continuano a mandarci le tasse da pagare. Nel frattempo l’azienda nel 2011 è fallita. Cosa fare?

  202. Commenti by ponticeli consiglia — 04/03/2013 @ 21:01

    Salve, ho affittato un locale uso commerciale ad una ditta che dal 2005 non ha versato neanche un pigione. L’agenzia delle entrate mi manda tasse da pagare, come fare?

  203. Commenti by Daniele — 20/03/2013 @ 20:11

    Buongiorno, vorrei sapere se occorre comunicare all’Ag. delle Entrate il rinnovo tacito degli ulteriori 6 anni (dopo i primi 6+6) di un contratto commerciale nonostante si prosegua alle stesse condizioni economiche o posso proseguire al pagamento della tassa di rinovo annuale con l’F23.
    Grazie, Daniele.

  204. Commenti by Daniele — 21/03/2013 @ 11:33

    Buongiorno, vorrei sapere cosa occorre fare presso l’Agenzia delle Entrate quando un contratto commerciale raggiunti i 12 anni si rinnova tacitamente per altri 6 anni alle stesse condizioni non essendovi disdetta da entrambe le parti. E’ sufficiente proseguire nel pagamento della tassa annuale di rinnovo con l’F23. Grazie.

  205. Commenti by Paolo — 28/04/2013 @ 21:00

    Buonasera,
    sto affittando un appartamento con contratto 4+4. L’inquilino non mi sta pagando il canone ( questo è il terzo mese) e gli ho mandato una raccomandata per sollecito. Siccome il contratto è in scadenza dei primi 4 anni devo ugualmente rinnovare la registrazione anche se dovrà iniziare una causa di sfratto? E come mi devo comportare con il pagamento delle tasse.
    Grazie
    Paolo

  206. Commenti by mario — 26/06/2013 @ 08:22

    Buongiorno ho un piccolo locale commerciale che affitto da 5 anni in nero (sotto esplicita richiesta dell’affituario che è un evasore totale) a 430 euro. Io intendo da qui a poco registrare un contratto di locazione e quindi vorrei sapere come posso sanare il periodo in nero? Cosa rischio e quanto dovrò spendere in sanzioni? E’ possibile ripartire da zero e cancellare il passato (condono)?
    Saluti

  207. Commenti by Monica — 06/07/2013 @ 00:30

    Buonasera. Ho stipulato un contratto di locazione (4+4) ad uso abitativo ed ora, alla (prima) scadenza dei 4 anni, io ed il conduttore di comune accordo abbiamo deciso di non dar luogo al tacito rinnovo: basta una semplice scrittura privata sottoscritta tra le parti contenente il verbale di consegna e non registrata oppure deve essere comunque presentata una risoluzione del contratto all’Agenzia delle Entrate competente con il relativo pagamento a mezzo F23 dell’importo di Euro 67,00?
    Ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti. Monica

  208. Commenti by Graziano — 31/10/2013 @ 18:38

    Salve, dato che il contratto di locazione è scaduto, ma si è rinnovato tacitamente, ho pagato il modello f23 con codice 112T invece del 114T per il primo anno successivo alla data di scadenza. Cosa succede? E’ solo un errore formale? L’imposta pagata ogni anno era di 72 euro. Grazie per la risposta…

  209. Commenti by silvia — 18/01/2014 @ 14:44

    Buon giorno!
    chiedo in merito ad un contratto 4+4 scaduto 30/11/2013, ma l’inquilino rimane nell’appartamento per svolgere operazioni di trasloco per altri 2 mesi che paga regolarmente. Come mi devo comportare con Agenzia Entrate?
    grazie!
    silvia

  210. Commenti by Giuseppe — 16/07/2014 @ 14:09

    Salve, ho avuto un contratto di locazione di 4 + 4 anni che adesso è scaduto completamente, vorrei sapere se bisogna pagare qualcosa all’Agenzia delle Entrate oltre alle annualità pagate regolarmente con il codice 112T.
    Grazie per la risposta

  211. Commenti by mary — 06/09/2014 @ 12:48

    buongiorno, dovrei versare un’imposta del registro 2008 non versata da mio zio,deceduto, nel febbraio 2014, devo compilare un f23 a nome mio o posso ancora compilarlo a nome suo visto che si riferisce ad una annualita’ in cui era ancora in vita. la banca lo accettera’? oppure e’ meglio compilare un f24 elide con elementi identificativi con il codice fiscale dell’erede? la ringrazio

  212. Commenti by sara — 12/09/2014 @ 19:53

    Salve,mi servirebbe un informazione. Ho stipulato un contratto intestato a me e altre 3 coinquiline valido dal 5/11/13 al 5/11/14. Io e un’ altra delle coinquiline abbiamo deciso di lasciare l’ appartamento il 30/09/14 con preavviso. Volevo sapere chi è tenuto a pagare i 67 euro della chiusura del contratto. Si divide col proprietario quindi 33,5 euro a testa,ma questi 33,5 vanno divisi tra le 4 coinquiline? grazie.

  213. Commenti by bruno — 10/11/2014 @ 11:35

    Buongiorno,sono possessore di una macelleria data in affitto con regolare contratto.Il locatario della macelleria mi chiede che vorrebbe cambiare il contratto a nome di sua moglie;può fare ciò senza problemi? Grazie

  214. Commenti by Luca — 09/12/2014 @ 16:13

    buongiorno, aiutatemi se è possibile nell’ottobre 2009 ho preso in fitto una casa e quindi abbiamo fatto la registrazione con i dovuti versamenti per il primo anno.il contratto durava 4 anni. A giugno del 2010 ho lasciato la casa e fatto una disdetta con A/R al padrone di casa. questa mattina 09/12/2014 arriva una sanzione dell’ufficio delle entrate per l’anno 2010 secondo la mia ignoranza scopro che dovevo fare comunicazione all’agenzia delle entrate. adesso mi chiedo (e vi chiedo) devo pagare la sanzione ? e pure per tutti gli anni a seguire…aiutatemi sono un precario e quest’anno ho lavorato solo 4 mesi e ho famiglia. Tremo all’idea di pagare questi soldi e toglierli a mia figlia.
    vi ringrazio in anticipo. Buon Natale

  215. Commenti by lorenzo — 09/01/2015 @ 00:49

    Ho stipulato un contratto di locazione commerciale dal 01/11/2007 al 31/10/2011.Dopo un anno il locatore mi ha comunicato che si doveva trasferire, avrebbe pensato lui alla risoluzione anticipota.Non ha adempito alla promessa.L’Agenzia delle Entrate mi ha mandato l’avviso per omesso versamento delle inposte dovute + le sanzioni per l’anno 2008-2009-2010.
    E’ possibile che possa dedurre che io abbia percepito anche
    il cannone?
    Come posso risolvere?

    Grazie

  216. Commenti by antonio.18 — 12/02/2015 @ 22:33

    Salve, volevo chiedere, ho stipulato un contratto nel 1982 un contratto ad uso abitativo 4+4 successivamente il proprietario è deceduto e succeduto al figlio ha rinnovato il contratto fino al 1992,con il pagamento dell’imposta successivamente l’immobile è stato ereditato da un’ altro figlio per la sopravvenuta morte del primo, a tutt’oggi 2015 non ho un contratto con l’attuale proprietario e non è stata pagata l’imposta di registro, è sempre valido il primo contratto oppure doveva essere stipulato un nuovo contratto.
    Grazie

  217. Commenti by maria — 24/11/2016 @ 19:21

    sono comproprietaria di un immobile affittato ed ho versato l’intera imposta di registro,per il rinnovo annuale, ora l’agenzia entrate richiede la parte del coerede addizionata di more ed interessi vari.
    Che fare?

RSS feed per i commenti di questo articolo. TrackBack URI

Devi vendere casa in breve tempo?

Inserisci il tuo annuncio immobiliare in modo completamente gratuito nel nostro nuovo portale:


Inserisci gratis la tua casa in vendita

Lascia un commento, una domanda o una risposta.


ATTENZIONE! Scrivi il tuo commento in italiano corretto, con la giusta punteggiatura e NON TUTTO IN MAIUSCOLO. I commenti che non rispettano questi requisiti saranno eliminati.