Prezzi delle case in Emilia Romagna

Le località marine dell’Emilia Romagna hanno segnalato una diminuzione delle quotazioni dell’1 per cento. Il calo più sensibile si è registrato in provincia di Rimini, con un ribasso dell’1,7%, mentre a Rimini città il calo è stato del 2,5%.
Stabili le quotazioni del versante Ferrarese. Buona la domanda di seconde case a Cesenatico, le cui quotazioni sono cresciute del 3,6% – provenienti soprattutto da famiglie di Bologna, Parma, Forlì, Faenza, Cesena, Modena e Milano – ma l’offerta risulta insufficiente. Da segnalare, a Riccione, un calo delle quotazioni a ridosso di Viale Ceccarini, che resta sempre tra le vie più costose dell’intera regione.
Qui il mercato è comunque dinamico, soprattutto sugli immobili di piccola dimensione, in particolare per i bilocali entro i 170-200 mila euro. Importante nella decisione d’acquisto la vicinanza al mare, la presenza del posto auto, lo spazio esterno e l’abitabilità immediata.

Fonte: Attico n°29 del 18/07/2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *