Appendere un lampadario

Un esempio di lampadario in stile moderno

Senza avere la pretesa di insegnare il montaggio di un lampadario con molte lampade e molte braccia, magari cariche di pendaglietti di cristallo e pesante qualche decina di chili, ci limitiamo a dare qualche indicazione pratica sull’installazione di una lampada da bagno o da cucina, con un semplice filo cui è attaccato un portalampade e un paralume. Operazione che si può fare da soli e senza troppe difficoltà. In genere, dal punto luce predisposto sul soffitto escono due o tre cavetti, secondo che ci sia una semplice o doppia alimentazione collegata rispettivamente a uno o due interruttori: a sua volta il lampadario è dotato di due fili che vanno collegati con i precedenti. L’applicazione del lampadario di solito si svolge in quattro fasi: innanzitutto si toglie la corrente; poi si spelano i fili che escono dalla estremità superiore del cavetto e si inseriscono nei fori del morsetto isolante, ovviamente sui terminali di uno stesso lato; quindi si attacca il gancetto che si trova all’estremità superiore del lampadario a quello predisposto nel soffitto, in corrispondenza del punto luce; infine si collegano i fili dell’impianto nello stesso morsetto isolante, nei due terminali rimasti liberi. I fili così collegati si mascherano con una piccola plafoniera di metallo o plastica, di cui è dotato generalmente ogni lampadario, piccolo o grande che sia.

5 pensieri riguardo “Appendere un lampadario

  • 25 marzo 2009 in 16:48
    Permalink

    Salve,
    dunque dal sofftto escono 3 fili elettrici con 3 colori diversi io ne devo collegare solo 2 al morsetto, quale filo devo lasciare fuori? Inoltre i fili del mio lampadario sono inseriti in un tubo dentro il quale non si vedono i colori degli altri 2 fili. Come devo fare?
    Grazie

    Risposta
  • 25 marzo 2009 in 17:51
    Permalink

    I fili che escono dal soffitto sono 3:
    – La terra (per essere a norma deve avere colore Giallo-Verde)
    – Il neuto (per essere a norma deve avere colore Blu)
    – La fase (per essere a norma deve avere colore Grigio, marrone o nero)

    Al morsetto del tuo lampadario puoi attaccare soltanto la fase ed il neutro. La terra va collegata alla parte metallica del lampadario; se il lampadario è di materiale plastico non importa attaccarla.
    Il fatto che non veda i fili all’interno del lampadario non ha nessuna importanza; SE SONO SOLTANTO 2 sono invertibili.

    Renzo

    Risposta
  • 20 ottobre 2009 in 18:16
    Permalink

    Buona sera. Sono Antonio e chiamo da Brindsi. Un consiglio sul montaggio di un relè per un lampadario a 3 luci. premetto che il lampadario è stato preparato per far si che si accenda prima 1 e poi 2 lampade. Quindi dal lampadario escono 3 fili ma sono dello stesso colore (piattina argentata) dal soffitto escono 3 fili più la terra.desidererei sapere i collegamenti dei fili del lampadario con quelli del soffitto e i collegamenti sul relè. Grazie anticipatamente. Antonio Salerno

    Risposta
  • 1 giugno 2010 in 17:59
    Permalink

    un lampadario con 12 luci ho 3 fili uguali in ingresso come lo collego grazie.

    Risposta
  • 23 ottobre 2013 in 19:11
    Permalink

    Vorrei sapere il
    prezzo di questo lampadari… Grazie

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *