Controllare e pulire i condizionatori

splitAlla fine dell’estate, quando la temperatura è tornata a livelli autunnali e non c’è quindi la necessità di usare il condizionatore, dobbiamo prevedere delle piccole ma importanti precauzioni per mettere il nostro apparecchio in riposo ed evitare quindi dei danni durante la sosta invernale ritrovandolo in piena efficienza alla prossima stagione. Controllare e pulire i condizionatori è un’operazione molto importante per mantenere il corretto funzionamento nel tempo.

Per prima cosa bisogna essere sicuri di eliminare ogni traccia di umidità residua all’interno del condizionatore, azionando l’apparecchio per circa un’ora ad una temperatura di 28 gradi. Per pulire i condizionatori scollegare poi l’apparecchio dalla presa elettrica e attendere che il condizionatore si sia raffreddato. Anche se si prevede di rimandare o non fare le operazioni di pulizia, ricordarsi di togliere la presa di corrente dell’apparecchio.

PULIZIA DEI FILTRI

Aprendo lo sportello del vostro condizionatore come da istruzioni riportate sul libretto specifico, asportiamo i filtri dall’interno dell’unità interna. Passiamoci sopra con delicatezza la bocchetta dell’aspirapolvere cercando di eliminare tutto lo strato superficiale di polvere che si è depositata durante l’estate. Lavare infine i filtri con acqua usando possibilmente una doccietta. Mettiamoli ad asciugare e reinseriamoli nella loro sede. Se il nostro condizionatore invece è provvisto di filtri a carbone, sostituiamoli con quelli nuovi.

MONOBLOCCO E SPLIT

Nel caso in cui il condizionatore fosse del tipo monoblocco, procediamo allo stesso modo, eliminando lo sporco con una aspirapolvere e infine con un getto d’acqua. Per l’umidità invece vuotare il contenitore asportabile del condizionatore se provvisto o usare una bacinella per la raccolta dell’acqua dopo aver trovato lo scarico in dotazione. Accertarsi infine di chiudere lo scarico con il tappo.

PULIRE LA PARTE ESTERNA

La parte esterna di tutti i condizionatori va accuratamente pulita con un panno asciutto o appena umido. Usare il sapone evitando pero’ prodotti abrasivi se lo sporco non viene via, in modo da non danneggiare la superficie esterna.

IL TELECOMANDO

Anche il telecomando deve andare a riposo con qualche piccola precauzione. Togliere sempre le pile anche se cariche, per evitare di rovinare i circuiti dalla fuoriuscita dell’acido. Riporre infine il telecomando in un astuccio o nell’apposito alloggiamento del condizionatore.

ALL’ESTATE PROSSIMA

Eseguiamo questi semplici consigli e conserveremo il nostro condizionatore efficiente e senza interventi straordinari dei tecnici che faremo intervenire invece solo per controllare il livello dell’apposito liquido refrigerante. In estate, prima di mettere in funzione l’apparecchio compriamo in farmacia una bomboletta di disinfettante apposita per i filtri dei condizionatori. Eliminano i batteri e le spore e rendono l’aria anche profumata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *