Riparare serramenti e porte

Un esempio di porta in stile moderno…

Un inconveniente abbastanza comune è quello della porta che, ad un certo momento, comincia a sfregare sul pavimento. Le cause possono essere due. Il legno si è gonfiato, a causa dell’umidità, e in tal caso bisogna togliere la porta e piallare l’estremità inferiore in modo da eliminare il rigonfiamento; oppure si tratta di un cedimento dell’anta dovuto a un difetto nei cardini. Se questi si sono leggermente logorati, in corrispondenza dell’appoggio, basta inserire nel perno di rotazione, montato sul telaio fisso, rondelle metalliche di spessore adeguato; se viceversa i cardini si sono deformati, non resta che rinforzarli con l’inserimento di viti più lunghe, oppure sostituirli. Può accadere anche l’inconveniente contrario a quello descritto, e cioè che tra la porta e il pavimento vi sia una fessura troppo larga che lascia passare l’aria: cosa assai fastidiosa se si tratta di una porta esterna perchè, oltre al passaggio d’aria, si infiltra anche la polvere. Per rimediare a questo guaio basta semplicemente limare le parti dei cardini fissati all’anta, in modo da ridurle leggermente di spessore. Fatto questo, però, può presentarsi un altro problema: la serratura non chiude più perfettamente, perchè la bocchetta che si trova sul telaio fisso non combacia più con la posizione del chiavistello. Non resta quindi che limare leggermente la parte inferiore, o superiore, di tale bacchetta, in modo da allargarla quanto basta per consentire alla serratura di entrare agevolmente.

Come si cambia la serratura
Se la serratura da rinnovare è del tipo a maniglie, bisogna innanzitutto staccare queste ultime, togliendo le viti che le tengono fissate al perno quadrato che aziona lo scrocco. Fatto questo, si passa a lavorare sulla battuta della porta rimuovendo le viti che fermano la scatola della serratura all’anta; una volta rimossa si applica nella stessa sede la corrispondente parte di serratura nuova. Questa deve entrare senza difficoltà: in caso contrario occorre limare leggermente la bacchetta, oppure spessorarla con sottili pezzetti di legno. Se i fori della nuova serratura coincidono o sono troppo vicini a quelli precedenti, è necessario riempirli con frammenti di legno e colla e lasciar poi asciugare prima di fissare la serratura nuova. Sistemata l’anta, bisogna ora applicare al telaio fisso, e nella posizione perfettamente corrispondente, la piastra metallica nella quale il chiavistello deve penetrare. Il sistema migliore è quello di far uscire il chiavistello dalla serratura, accostare l’anta al telaio e segnare su questo la posizione del chiavistello. Si fissa quindi al telaio la piastra metallica: anche in questo caso è necessario fare attenzione alla posizione dei fori.

Sostituire il vetro
Occorre inanzitutto rimuovere dal telaio i frammenti di vetro rimasti attaccati, usando possibilmente, un paio di guanti di gomma. Si comincia da quelli in alto che sono i più pericolanti per passare poi agli altri: si toglie la finestra dai cardini, appoggiandola su un piano di lavoro. Se il vetro era infilato in scanalature si tolgono i pezzi rotti e si ripuliscono poi le scanalature con un piccolo cacciavite. Lo stucco esistente va raschiato e vanno smontati eventuali listelli fermavetro, avvitati o inchiodati. A questo punto occorre prendere le misure della lastra (che devono essere di un paio di millimetri inferiori a quelle rilevate, sia per avere un inserimento più facile, sia per lasciare un po’ di gioco in previsione di un’eventuale dilatazione termica e procurarsi quella nuova che, ovviamente, deve avere lo stesso spessore di quella precedente, altrimenti non si riesce a farla entrare nella scanalatura. Messo in sede il vetro, lo si fissa nuovamente con i listelli, oppure con lo stucco che va applicato con la spatola; questo va rifinito comprimendolo e lisciandolo con un attrezzo curvo o anche semplicemente con il dito, in modo da dargli una forma leggermente concava. Prima di rimettere la finestra al suo posto, lasciare asciugare un po’ lo stucco.

101 pensieri riguardo “Riparare serramenti e porte

  • 27 dicembre 2007 in 15:12
    Permalink

    Dei ladruncoli hanno forzato la porta di ingresso del mio appartamento attraverso un grosso cacciavite. Si tratta di una comune porta in legno, non blindata, che ora presenta nove grossi buchi del diametro di circa un dito, posizionati tra la cornice ed il bordo della porta. Un fabbro provvederà a riparare la serratura e a ripristinare la funzionalita’ della sbarra di ferro che ha impedito ai ladri di entrare, ma vorrei capire se c’e’ il modo di coprire i suddetti buchi (forse con dello stucco per legno?) senza dover cambiare la porta o ricorrere ad un falegname. Mi basterebbe una riparazione alla buona; il padrone di casa infatti non intende collaborare ed io non ho intenzione di farmi carico di spese che non mi spettano. Potete darmi qualche suggerimento? Tenete presente che sono una studentessa senza particolari competenze (per non parlare della disponibilita’ economica!), che eventualmente può però contare sull’aiuto di amici volenterosi (almeno spero).
    Ringrazio fin d’ora chi vorrà rispondermi!

    Francesca

    Risposta
  • 28 dicembre 2007 in 10:43
    Permalink

    va benissimo lo stucco per il legno, lo trovi già colorato e quindi non si noterà granchè, lo applichi, lo metti a livello e lo fai seccare. Troverai l’occorrente presso qualsiasi mesticheria, se hai già l’occorrente ma non sai se sia giusta questa riparazione, recati in qualunque catena del FAI DA TE, fai un giretto e chiedi informazioni ai commessi.
    Buona fortuna.
    Elettra

    Risposta
  • 18 gennaio 2008 in 00:29
    Permalink

    ho lasciato mezzo buco su una porta di legno sbanttendoci, volevo sapere come potevo ripararla senza ricorrere al falegname. grazie

    Risposta
  • 18 gennaio 2008 in 13:10
    Permalink

    L’unica soluzione FAI DA TE è quella di adoperare lo stucco per il legno però dipende dalla profondità del buco, se questo è parziale (ovvero è rimasta anche una pellicola sottile di legno su cui applicare lo stucco), una riparazione del genere con stucco colorato simil-legno sarà più che sufficiente, se invece il buco fora il legno da parte a parte non credo che la riparazione possa essere ugualmente “invisibile” e più che altro duratura nel tempo.
    In alternativa puoi provare a tappezzare la parte danneggiata con della carta da parati con fantasie circolari di più dimensioni che daranno un senso al tuo buco…in questo caso fai in modo che questo diventi perfettamente tondo.
    Ciao.
    Elettra

    Risposta
  • 2 maggio 2008 in 08:13
    Permalink

    io invece ho una pornta blindata bianca e mi si e formato un buco grosso come un dito secondo voi cosa devo fare

    Risposta
  • 2 maggio 2008 in 11:16
    Permalink

    L’unico rimedio FAI DA TE è lo stucco bianco, se il buco è grosso puoi provare a ritagliare un piccolo inserto di legno così che lo stucco possa servire a ricoprire una superficie già esistente. Il risultato comunque non ti permetterà di risolvere il problema in quanto nel bianco non si nasconde nulla…se il portone affaccia su un interno e non direttamente su strada puoi attaccare sopra poster e immagini che ti piacciono….magari un po’ storte così che sembri una scelta di arredamento.
    saluti

    Risposta
  • 9 maggio 2008 in 15:09
    Permalink

    salve, ho un problema con la porta della camera dei ragazzi: risulta discostata dal battente ,lato serratura, di pochi millimetri. la distanza è uguale su tutta l’altezza
    Esiste un modo per ovviare a questo inconveniente
    grazie

    Risposta
  • 9 maggio 2008 in 16:44
    Permalink

    prova a toglierla e rimetterla, a volte è sufficiente.

    Risposta
  • 27 maggio 2008 in 14:38
    Permalink

    Salve ho fatto degli scaccia acqua in legno,per l’esatezza legno per armare..un piccolo problema..la tavola si e filata..come mai??sara il troppo caldo??ho cmprato dello sticco per legno andra’ bene??rispondeteni al piu presto!

    Risposta
  • 30 maggio 2008 in 15:23
    Permalink

    Ciao Carlo, lo stucco va bene ma deve essere idrorepellente, se hai comprato di quelli più comuni sarà al gesso e quindi non è adatto, nel tuo caso avrai bisogno di uno stucco bi-componente sintetico, lo troverai anche per il legno e già colorato nelle nuances che più si avvicinano alla tavola.
    saluti

    Risposta
  • 4 giugno 2008 in 19:57
    Permalink

    Si sono rotti i cardini della porta di casa, cosa posso fare?
    Rispondetemi al più presto,
    Cordiali Saluti

    Ilaria

    Risposta
  • 5 giugno 2008 in 09:52
    Permalink

    Cara Ilaria, purtroppo in materia di cardini puoi fare ben poco, potresti provare a rincollarli con la resina epossidica ma non credo regga, quindi l’unica cosa da fare è svitare la piattina e portare il pezzo in una mesticheria o un negozio specializzato affinchè te ne rendano uno uguale.
    cari saluti.

    Risposta
  • 7 giugno 2008 in 12:30
    Permalink

    Purtroppo sono rimasto chiuso fuori casa senza chiavi ed ho provato a sfondare la porta, solo che questa sulla parte destra si è staccata dal muro rompendone una piccola parte. Poi sono riuscito a recuperare le chiavi e ho aperto. Sono riuscito a spingere la porta in dentro solo che ora devo ricostruire la piccola parte di muro che si è staccata.

    Risposta
  • 10 giugno 2008 in 16:35
    Permalink

    Salve, vorrei sapere come intervenire su una serratura elettrica di un portone di alluminio. Questa non si chiude al primo colpo e va in blocco solo dopo diverse battute. Può essere un problema eletttrico, di serratura o di mal posizionamento del blocco presente sul lato fisso del telaio? Grazie per l’eventualle risposta.

    Risposta
  • 12 giugno 2008 in 12:11
    Permalink

    Ciao Salvo,
    così, senza nemmeno verificare sul posto l’entità del problema, è un pò difficile da dire. In ogni modo non penso sia un problema della serratura elettrica (penso si tratti del portoncino principale di un condominio, apribile dall’interno di ogni appartamento) ma piuttosto dall’instabilità del blocco fisso del portoncino stesso.
    In alcuni casi il problema è da ricercarsi anche nel foro nella parte fissa della porta, dove va ad incastrarsi la chiusura della parte mobile.
    Prova a verificare che le due parti incastrino perfettamente al momento della chiusura della porta.

    Risposta
  • 12 giugno 2008 in 12:14
    Permalink

    Si Giuseppe,
    per aggiustare il muro ti serve del cemento a pronta, l’intonaco (verifica nelle altre parti del muro se ti serve a grana fine o grossa) ed un pò di vernice per tinteggiare.
    Se il danno non è grosso ma circoscritto in un’oretta dovresti aver riparato tutto.

    Saluti
    Claudio

    Risposta
  • 15 settembre 2008 in 16:08
    Permalink

    salve, ho un problema con la serratura di una porta a due ante in casa. Il blocchetto (quello azionato dalla maniglia!!) che dovrebbe andare ad incastrarsi nella bocchetta dell’altra anta esce solo in parte, non abbastanza per chiudere. è da sostiture o si può riparare in qualche modo?
    grazie
    nicola

    Risposta
  • 15 settembre 2008 in 19:26
    Permalink

    Quando la porta non chiude bene il problema generalmente è da ricercarsi nel movimento che le ante subiscono col tempo. Usandole quotidianamente può darsi che una delle due ante si sia un pò imbarcata e che quindi l’una non coincida esattamente con l’altra. In alcuni casi, se le porte sono di legno non essiccato a dovere prima dell’utilizzo, può darsi che anche i cambi di temperatura generino questo malfunzionamento; è infatti risaputo che con il caldo il legno restringe, con il freddo si espande.
    Un altra causa di questo problema è quando la bocchetta installata nell’anta fissa (o nel telaio della porta) si allenta e quindi si muove di qualche millimetro. In questo caso potresti verificare la giusta posizione della stessa e, se necessario, procedere a spostarla in avanti o indietro di una distanza tale da far entrare il blocchetto nella sua interezza.
    Un saluto,
    Claudio

    Risposta
  • 18 settembre 2008 in 16:03
    Permalink

    Buongiorno.
    si è rotto il blocchettino della porta di ingresso. per intenderci quello che va avanti e indietro azionato dalla maniglia e che serve per chiudere la porta. si deve essere rotta una molla all’interno, e ogni volta che lo tiro fuori, una volta abbassata la maniglia quello torna dentro e non esce più.
    la porta è una FUHR e per chiuderla è necessario usare le chiavi. come si fa a cambiare / sistemare il “blocchettino”?
    ho provato a togliere tutta la battuta fissata con viti alla porta, ma ci sono le guide che la bloccano. come faccio?

    Risposta
  • 19 settembre 2008 in 16:13
    Permalink

    Salve Domenico.
    Per ripristinare una corretta chiusura (ed apertura) della tua porta è necessario smontare le maniglie e il blocchettino della porta svitando nelle opportune giunzioni.
    Una volta smontate le maniglie ed il blocchettino potrai accedere alla parte meccanica interna e verificare te stesso dove risiede il problema.
    Probabilmente dovrebbe essere una molla rotta o malfunzionante; in alcuni casi basta seplicemente aggiungere dell’olio lubrificante agli ingranaggi interni.
    Buon lavoro,
    Claudio

    Risposta
  • 29 settembre 2008 in 11:55
    Permalink

    Salve a tutti,
    ho un problema con la serratura della porta blindata. Premesso che la casa ha circa 10 anni, succede questo: La chiave gira le mandate sia in apertura che in chiusura senza problemi. Quando deve dare l’ultimo scatto (quello per l’apertura della porta) la serratura diventa durissima, tanto da piegare la chiave stessa(e da farmi male alle dita). Anche accompagnado il dente a scatto con un dito la situazione non cambia.
    Ho provato a spruzzare un po’ di svitol dall’esterno ma non è servito a nulla. Devo far cambiare la serratura ad un fabbro? Se si avete idea di quanto può costare? Oppure potrei riuscire a fare qualcosa io?
    Grazie in anticipo a tutti quelli che mi aiuteranno!
    Ciao
    Andrea

    Risposta
  • 29 settembre 2008 in 16:52
    Permalink

    Ciao Andrea dalla descrizione del tuo problema sembra che la causa vada ricercata nel corretto scorrimento del dente.
    Se infatti giri la chiave per chiudere o aprire le cerniere della porta queste scorrono senza creare alcun tipo di problema.
    Quindi cerniere e serrature funzionano correttamente; il problema dovrebbe essere proprio nel dente a scatto. Prova a lubrificarlo ancora e se il problema persiste prova a smontare tutto il blocco della serratura.
    Probabilmente c’è un qualcosa che blocca il corretto scorrimento del dente della porta.
    Il costo per sostituire il blocco serratura di una porta blindata dipende molto dai modelli e dalla complessita di mappatura della chiave… Diciamo dai 100 ai 200 euro
    Buon lavoro.

    Risposta
  • 30 settembre 2008 in 10:27
    Permalink

    Ciao Andrea, io ho avuto il tuo stesso problema ed alla fine mi sono accorto che non dipendeva dalla serratura, ma dal copri-serratura che vi è sopra (il mio è in plastica, ma può essere anche in alluminio). Se anche il tuo portoncino è dotato di questo accessorio prova a controllare che non sia stato ruotato indipendentemente dalla serratura; in tal caso basterà rimetterlo in posizione originale. Fammi sapere se hai risolto.
    Marco

    Risposta
  • 14 ottobre 2008 in 17:51
    Permalink

    Salve, una mia amica ha sfondato parzialmente il pannello interno (simil legno) di una porta blindata.
    Dopo averla fatta aggiustare con un tassello e dello stucco per il legno abbiamo notato che la fessura dove è stato applicato lo stucco si vede abbastanza, in quanto il buco era di diametro notevole.
    Avevamo pensato di rivestirla con un pannello dello stesso colore: è possibile? è facile da applicare? Potete consigliarmi dove trovarlo a prezzi non esorbitanti? Avete dei consigli migliori per far sì che non si veda?
    Grazie mille

    Risposta
  • 10 novembre 2008 in 16:05
    Permalink

    ho un problema con le porte in legno massello della mia casa che si sono imbarcate praticamente tutte. due sole sono ancora perfette e sono quelle che hanno un lato esposto all’esterno. Sono tutte in Jatobà (Brasile) e sono state montate da soli tre mesi. C’è qualcosa che si può fare per rimediare o devo rassegnarmi all’idea di doverle sostituire con porte tamburate?
    Grazie a chiunque voglia darmi dei consigli in merito.
    Ps. il fornitore si è giustificato dando la colpa al legname troppo fresco ma di sistemarle non se ne parla!!!…..
    Grazie

    Risposta
  • 8 dicembre 2008 in 16:28
    Permalink

    Salve io ho un problema con le porte in legno masselo alla chiusura esse non riescono a chiudersi. Volevo porVi questo problema perchè il falegname mi ha assicurato che le sue porte non avrebbero fatto nessun movimento. Come posso risolvere il problema.
    Grazie

    Risposta
  • 12 dicembre 2008 in 14:10
    Permalink

    Concordo, per sistemare un muro con un po’ di intonaco un’oretta dovrebbe bastare…

    Risposta
  • 16 dicembre 2008 in 13:45
    Permalink

    Ciao SAlvatore, se il tuo falegname ti ha assicurato che “il suo legno non si muove” probabilmente le porte sono state mal registrate, quindi non esitare e chiamalo affinchè venga a controllare.
    saluti

    Risposta
  • 4 gennaio 2009 in 21:46
    Permalink

    Ciao ragazzi!
    Ho un problema: devo togliere i telai fissi di 2 porte uguali di casa mia. Mai fatto prima.
    Qualcuno sa dirmi come procedere? Rispondetemi, ho bisogno di aiuto!

    Risposta
  • 10 gennaio 2009 in 18:52
    Permalink

    Salve, sono andrea.
    Ho un problema con una porta interna di casa; non ha un cardine e non si trova piu in giro. Per questo motivo l’ho gia rifatto. A questo punto; come va fissata il cardine nella porta?
    Ringrazio anticipatamente per i commenti.
    Andrea

    Risposta
  • 12 gennaio 2009 in 11:48
    Permalink

    Ciao Andrea, dipende dalla porta, in alcune si avvita direttamente nella porta stessa, in altre ogni cardine viene fissato con 2 viti all’infisso..
    Ciao Marco

    Risposta
  • 22 gennaio 2009 in 19:31
    Permalink

    Problema grosso: si è rotto il il supporto sul quale si avvita il pomello del chiavistello (che è interno e a scorrimento). Devo smontare tutta la porta o c’è un sistema meno complicato.
    P.S. Portoncino di 4 anni è normale una rottura del genere?
    Grazie in anticipo Fabian.

    Risposta
  • 29 gennaio 2009 in 23:25
    Permalink

    Ho un problema con una porta interna, una porta che affaccia sul balcone, si deve essere rotta una molla all interno, con la maniglia non posso aprire è rimasta completamente bloccata non riesco piu ad aprirla. Come posso fare per poter risolvere il problema?
    Sibilla

    Risposta
  • 20 febbraio 2009 in 13:17
    Permalink

    Come fare a smontare una porta scorrevole a scomparsa? Il fermo alla base si è smollato e molte volte non si chiude più.
    Grazie buon lavoro.

    Risposta
  • 25 febbraio 2009 in 18:39
    Permalink

    Chiedo cortesemente se fra le vostre attività eseguirte riparazioni e/o rifacimenti di parti di infissi, poiché ho quattro finestre che sono sottoesposte alle intemperie e necessitano la sostituzione o ricostruzione alcune parti.

    Se potete contattarmi vi invio i miei dati per un aventuale contatto.

    Ringraziandoci cordialmente saluto.

    Dettaglio:

    3 finestre 244×70 (una anta)

    1 finestra 244×155 (due ante)

    Porcelli Vittorio
    Tel. 039 3022129

    20052 Monza

    Risposta
  • 26 febbraio 2009 in 18:25
    Permalink

    Carissimo Vittorio il nostro servizio è solo informativo e gratuito, ti ringraziamo comunque per averci contattato.

    Risposta
  • 17 aprile 2009 in 16:59
    Permalink

    La porta della mia camera ha ricevuto un colpo e si è rotta, o meglio bucata. Il buco è piccolo,la metà di un pacchetto di sigarette più o meno, ma ovviamente ha forma irregolare.
    Ho letto su questo blog che ho due soluzioni: usare lo stucco o sostituire l’intero foglio di compensato. Domanda: QUAL’è IL PREZZO MEDIO PER LA SOSTITUZIONE DEL FOGLIO IN COMPENSATO? QUI A ROMA, MI HANNO CHIESTO 120 euro, E’ un buon prezzo o posso trovare a meno?

    Risposta
  • 27 aprile 2009 in 13:51
    Permalink

    Le misure delle porte che ho ordinato non corrispondono alla larghezza che ha lasciato il muratore nel muro. (La porta misura 80 cm e lo spazio è di 90 cm). Vorrei sapere se per restringere il passaggio devo ricorrere per forza al muratore e farmi allungare il muro o posso risolvere fissando all’interno del muro un telaio di legno che vada a coprire la differenza? Grazie.

    Risposta
  • 5 maggio 2009 in 17:04
    Permalink

    Ciao,

    la porta del mio soggiorno ha preso un colpo e ora ha un buco irregolare (non si vede però da parte a parte) da profana mi sembra impossibile che si possa aggiustare con lo stucco ma ho letto meraviglie? Credete sia possibile? Nota: la porta è bianca laccata opaca.
    Se invece non è possibile è meglio comprareuna porta nuova o rivolgermi ad un falegame? Quanti soldi devo mettere da parte? Aiuto!!!

    Risposta
  • 18 maggio 2009 in 12:05
    Permalink

    La porta della mia camera ha ricevuto 2 colpi e si è rotta, o meglio bucata. I bucchi sono grandi, quanto un pugno e una scarpa 44, più o meno, ha forma irregolare. Volevo sapere se si può riparare e se ne vale la pena? oppure devo sostituirla completamente..
    Grazie in anticipo.

    Risposta
  • 19 maggio 2009 in 23:36
    Permalink

    La serratura della mia porta blindata dierre nel periodo freddo
    e’praticamente inutilizzabile in quanto per poter aprire o chiudere bisogna forzare parecchio con ilrischio di romperla.
    Gia’ anni fa ho avuto stesso problema con sostituzione della serratura. da cosa puo’ dipender’
    Grazie

    Risposta
  • 5 giugno 2009 in 20:37
    Permalink

    Salve, ho acquistato e montato uno scrigno per porta a scomparsa di 80 cm di larghezza. Ora mi accorgo, che per esigenza di spazio avrei dovuto predisporlo per una porta da cm 70, altrimenti non mi ci sta la cucina. Posso ancora rimediare?. Posso montare, con opportune modifiche allo scrigno una porta da cm 70….oppure montare la porta da 80, e magari restringere spostando il coprifilo. aiuto

    Risposta
  • 6 giugno 2009 in 22:42
    Permalink

    Salve Stefano, purtroppo dovrai montare un nuovo scrigno, non ci sono altre soluzioni.
    saluti

    Risposta
  • 29 giugno 2009 in 15:01
    Permalink

    Buongiorno,
    come posso sbloccare la mia serratura con chiave a farfalla della Dierre? ha fatto mezzo giro e non va più avanti e ne indietro,e non si sfila la chiave naturalmente! mi dicono che probabilmente è stata girata troppo velocemete la mandata.
    Internamente sulla placca, c’è un tappo con accesso alla serratura.Come posso sbloccarla?
    Grazie Giovanni

    Risposta
  • 14 luglio 2009 in 11:08
    Permalink

    Ciao elettra,
    ho una vecchissima porta in legno di compensato con un buco sola da una parte.
    Leggendo nel blog le vecchie simili richieste, mi sono fatto un’idea sul come tentare di ripararla, pero’ vorrei anche il tuo supporto prima di procedere per due chiarimenti che ti espongo:
    1) la porta e’ bianca (ed anche abbastanza lucida, ma non credo sia laccata). Il buco e’ grande come una mano. Lavorando con dello stucco bianco… i risultati che si ottengono saranno comunque buoni oppure e’ meglio rinunciare subito ?
    2) Essendo una porta vecchia, non credo ci sia tanto modo di farla lavorare da un falegname per asportare il lato rovinato… oppure e’ fattibile ?
    3) Forse posso sostituire la porta con una di un’altra stanza, solo che hanno i cardini invertiti.. nel senso che se messi ipoteticamente sulla stessa intelaiatura una avrebbe la maniglia a sinistra e l’altra a destra… Posso farci qualcosa secondo te ?

    Grazie mille,
    Marco

    Risposta
  • 1 settembre 2009 in 15:39
    Permalink

    Egregi signori buongiorno,
    gradirei ricevere informazioni utili in merito a lavori ordinari di manutenzione da effettuare all’esterno di un immobile, senza l’obbligo di denuncia inizio lavori”D.I.A.” al competente ente locale, avvero tutti i lavori esenti da tale dichiarazione.
    Ringrazio anticipatamente.
    Giuseppe

    Risposta
  • 2 settembre 2009 in 09:37
    Permalink

    Buongiorno Giuseppe, le opere ad attività edilizia libera, ovvero non soggette ad alcun titolo abilitativo sono le seguenti:
    – manutenzione ordinaria senza variazione di aspetto esteriore
    – eliminazione di barriere architettoniche che non comporti la realizzazione di rampe o ascensori esterni che alterino la sagome dell’edificio.
    Le consigliamo comunque di consultare il Regolamento Edilizio del suo Comune e l’eventuale Legge Regionale in merito.
    saluti

    Risposta
  • 9 settembre 2009 in 14:44
    Permalink

    salve
    voelvo avere consigli su come rimediare riguardo una porta esterna di ferro, che per fattori climatici (zona balneare) si è eccesivamente ossidata e inoltre si è bucato il sotegno centrale, il quale le sue 2 lamine esterna e interna sono entrambe bucate.
    Per caso esistono paste ferriche adatte a queste situazioni? Posso rimediare senza consultare un fabbro per tappare il foro?

    Risposta
  • 14 settembre 2009 in 10:48
    Permalink

    Buongiorno Francesco, non è possibile darle un consiglio “fai da te” per una situazione del genere, sarebbe necessario visionare il danno e poi rivolgersi ad un fabbro.
    Saluti

    Risposta
  • 15 settembre 2009 in 16:42
    Permalink

    Ho perso le chiavi della cantina e cosi non posso più accedervi come posso fare per aprirla e sostituire poi il blocchetto o l’intera serratura?
    La chiave e una normale, tipo viro.

    Per interderci tipo quelle dei lucchetti.
    Ringrazio anticipatamente per l’eventuale risposta qualunque sia.

    Risposta
  • 25 settembre 2009 in 17:44
    Permalink

    Buongiorno, ho un problema con la maniglia che apre dall’interno la porta di ingresso del mio appartamento. Da un po’ di tempo aveva un po’ di gioco che è via via aumentato. Ora essa si può completamente estrarre, e con essa mi viene dietro anche il perno quadrato che si innesta nello scrocco,e che pertanto esce completamente dalla sua sede. Devo smontare tutta la serratura immagino, perchè non so cosa sia successo là dentro, grazie
    cordiali saluti

    Risposta
  • 5 ottobre 2009 in 11:17
    Permalink

    Salve vorrei cortesemente sapere come riparare la porta scorrevole della camera da letto, non si riesce piu’ a chiudere arriva quasi a meta’(scorrimento),e si blocca (il blocco avviene alla base della porta), non saprei dove agire. vi ringrazio in anticipo.

    Risposta
  • 9 ottobre 2009 in 14:29
    Permalink

    Ho ristrutturato il bagno 10 anni fa senza accorgermi di un problema futuro. La porta d’ingresso e la vasca da bagno sono una affianco all’altra, talmente vicini che per farci stare tutto è stato sagomato lo stipite intorno alla vasca. Oggi lo stipite si è ovviamente gonfiato ed è marcito. Cosa posso fare? So benissimo che dovrei sostituire lo stipite ma più che altro vorrei un consiglio per risolvere il problema definitivamente. Per queste cose è giusto rivolgermi a chi vende porte?

    Risposta
  • 9 ottobre 2009 in 16:18
    Permalink

    ciao Grisel, non hai mai pensato di montare una porta a scrigno?

    Risposta
  • 13 ottobre 2009 in 17:32
    Permalink

    Montare una porta a scrigno significherebbe buttare giù un muro e rifarlo con all’interno la scrigno. Cercavo una soluzione un po’ meno drastica. Forse se trovo un buon falegname riesce a sostituire e ad isolare BENE lo stipite dalla doccia. Speriamo.

    Risposta
  • 8 novembre 2009 in 02:26
    Permalink

    salve,
    con il primo freddo la serratura a doppia mappa del mio portoncino non scorre in maniera fluida come invece faceva prima, nulla di grave ma avverto una cera resistenza tra una mandata e l’altra. A cosa è dovuto ciò considerato che ho cambiato portoncino e serratura 6 mesi fa?? è possibile lubrificare la serratura ??’ come fare a lubrificarla? quali prodotti usare??

    grazie

    Risposta
  • 20 novembre 2009 in 20:01
    Permalink

    buongiorno
    ho una porta laccata (o smaltata?) bianca dove a causa di vari spostamenti ha bisogno di ritoccature, si vede il legno, e in un punto è “spellata” ,praticamente un’oasi irregolare di circa 4cmq dello spessore di una pellicola sottilissima.Potete consigliarmi come ripararla ,sia che sia smaltata che laccata?
    cordialissimi saluti
    mauro priani

    Risposta
  • 27 novembre 2009 in 14:03
    Permalink

    Ho una porta a scrigno .
    da ieri sera non entra piu’ del tutto nel muro .
    c’e’ qualcosa che la blocca a meta’

    come faccio a smontarla per vedere se c’e’ qualcosa che la ferma ???

    grazie mille anticipate ….!
    caldani

    Risposta
  • 5 gennaio 2010 in 01:08
    Permalink

    quasi tutte le ante degli infissi in legno di casa, da quando ho acquistato, quando vengono aperte o chiuse producono un rumore, una specie di scricchiolio…di crepitio interno
    Non riesco a capire da cosa dipenda…

    Ho provato io a intervenire con grasso e vaselina tecnica sulle cerniere ma il rumore persiste..

    Avete qualche suggerimento da darmi su come intervenire……..oppure si tratta di difetto di montaggio ?

    Grazie Ale

    Risposta
  • 5 febbraio 2010 in 00:40
    Permalink

    Ciao. Nella porta blindata all’ingresso mi si è rotto e staccata tutto il rivestimento esterno in legno nero di lato. Una parte è attaccata un’altra si è staccata completamente mostrando tutto il ferro.come posso fare?grazie

    Risposta
  • 5 febbraio 2010 in 13:14
    Permalink

    HO una porta in alluminio con una serratura elettrica a doppia mandata , il problema e che la porta si chiude solo usando la chiave.Chiudendo la porta si dovrebbe chiudere in automatico con la prima mandata , ma cio avviene solo se con la chiave giro nel verso per aprirla e poi lasciando si chiude; premetto che i fori dove si inserisce la chiusura sono liberi , il problema e proprio della serratura .
    GRAZIE attendo risposta

    Risposta
  • 26 febbraio 2010 in 16:48
    Permalink

    Si è bloccata la maniglia di una porta interna e non si apre più come posso fare per aprire senza rompere nulla e sostituire la molla.
    Grazie.

    Risposta
  • 28 febbraio 2010 in 18:52
    Permalink

    Ciao, dovrei smontare una porta scorrevole a scomparsa (tipo scrigno), perchè qualcosa è stato infilato nel telaio e lo scorrimento è difficoltoso. da dove si comincia? grazie Francesco

    Risposta
  • 1 maggio 2010 in 14:26
    Permalink

    chiedo se è possibile utilizzare la vecchia porta di ingresso per rivestire solo esternamente la nuova porta blindata, in modo che sia identica alle altre. Quanto costa questo intervento? grazie

    Risposta
  • 7 maggio 2010 in 11:10
    Permalink

    Ho una porta interna tipo coloniane, alla quale si è stortato un pò il telaio, quando la chiudo, la parte in alto non combacia con lo stipite di circa 2 cm, cosa posso fare?
    grazie anticipatamente

    Risposta
  • 20 maggio 2010 in 10:12
    Permalink

    Salve,
    ho fatto mettere delle porte a scrigno, ma ho un problema riguardante lo scorrimento, cioe’, sono dure da aprire/chiudere specialmente se le apro completamente e poi
    le voglio chiudere, per la prima meta’ sono dure da tirare.
    Vorrei sapere cosa posso fare.

    grazie

    Risposta
  • 28 maggio 2010 in 01:05
    Permalink

    Io ho delle porte interne in legno, ma mi chiedo se è normale che dopo una quindicina di anni diano già segni di deformazione, credo dovuta a causa termica a questo punto da caldo estivo, e freddo invernale… ho fatto la scelta sbagliata?

    Risposta
  • 18 giugno 2010 in 09:42
    Permalink

    Salve a tutti,
    ho un problema con la serratura della porta blindata. La chiave gira le mandate sia in apertura che in chiusura senza problemi. Quando deve dare l’ultimo scatto (quello per l’apertura della porta) la serratura diventa durissima e si blocca,tenendo così la porta chiusa. Come posso fare per smontare il blocco serratura per vedere se c’è qualcosa che blocca lo scatto? Ho dato un’occhiata alla porta ma non trovo nessuna vite per lo smontaggio. Grazie in anticipo a tutti quelli che mi aiuteranno!
    Ciao
    Alex

    Risposta
  • 21 giugno 2010 in 11:03
    Permalink

    Salve ho una porta a scomparsa che non chiude bene e non scorre agevolmente fino in fondo. Credo che la causa sia data dall’aver sbattuto più volte la porta in apertura da parte di amichette di mia figlia………..
    POsso smontare il telaio di legno e poi estrarre la porta?
    E’ possibile che sia un gancio che sia scappato dal binario?
    Grazie in anticipo dell’aiuto.

    Risposta
  • 7 luglio 2010 in 00:09
    Permalink

    Salve,mi sapreste dire se è possibile piallare nella parte inferiore, una porta blindata?
    Grazie.

    Risposta
  • 22 luglio 2010 in 12:41
    Permalink

    Salve, ho un probblema con una porta finestra.
    Si tratta di una porta finestra a due ante e nell’anta più grande è situata la serratura.
    si tratta di una serratura con dei cilindretti che scorrendo vanno a fissarsi su delgi alloggiamenti posti lungo tutta la parte combaciante dell’anta piccola.
    Smontandola mi è avanzato un pezzo!!!! ed in più i cilindretti (forse perchè ha spostato il fine corsa, non riescono più ad alloggiarsi.
    Come posso fare a capire dove riposizionare il pezzo avanzato? Avreste mica uno schema interno delle serrature?
    La domanda è arzigogolata ma con qualche delucidazione da parte mia vi potrò aiutare ad aiutarmi.
    Grazie già da ora. Nicola

    Risposta
  • 25 agosto 2010 in 21:54
    Permalink

    Salve,
    ho notato una crepa su un vetro di una finestra montata circa un anno e mezzo fa. Secondo il falegname l’intervento di sostituzione non è in garanzia in quanto potrebbe anche essere dovuta alla grandine o a un sasso. E’ corretto quello che dice?

    Grazie.

    Risposta
  • 22 settembre 2010 in 17:24
    Permalink

    Probabilmente ha ragione nel caso in cui il serramento montato e certificato del lavoro d’opera, non presentava quella crepa.. Dovrebbe essere guardata attentamente per capire se essa viene dall’interno, o dall’esterno, nel primo caso sarebbe un difetto, nel secondo, un sassolino, o grandine…

    Risposta
  • 27 settembre 2010 in 17:18
    Permalink

    Ciao,

    la porta della mia camera è in legno con maniglia e serratura tradizionali.La serratura funziona ma si è sfilata la maniglia. La maniglia esterna,che da sul corridoio,ha una struttura metallica attaccata,tipo cacciavite,che penetra la porta e si inserisce nella cavità di quella interna,che da nella mia stanza. Riesco a reinfilare la parte metallica della maniglia esterna attraverso la fessura ma quella interna non si inserisce più completamente e rimane sporgente cadendo ad ogni tocco. Cosa devo fare ?

    Risposta
  • 25 ottobre 2010 in 14:45
    Permalink

    Buongiorno a tutti, possiedo una porta blindata Dierre; l’altro giorno spostando un tavolino, lo spigolo di esso ha battuto sulla parete interna della porta (che da una prima occhiata sembra essere composta da un più sottile pannello) e me l’ha completamente crepato. Il colore non si è modificato e non sono saltati via dei pezzi, tuttavia osservandola di profilo, si vede una rigatura che sposrge verso l’interno. Come posso risolvere questo probelma? é necessario far sostituire il pannello, oppure c’è qualche altro metodo più semplice?
    Grazie mille!

    Risposta
  • 3 novembre 2010 in 14:53
    Permalink

    Ciao, vi segnalo la possibilità offerta da Uncsaal di usufruire dei loro servizi e consulenze tecniche, potendo utilizzare il marchio qualitativo Uncsaal, anche per i costruttori di serramenti da 0 a 5 addetti. Questo per finestre e porte sicure, di qualità e con certificazione energetica.

    Risposta
  • 3 novembre 2010 in 15:12
    Permalink

    Buongiorno, ho un problema: ho incautamente acquistato attraverso dei conoscenti una porta blindata non meglio identificata; nel montarmela, mi sono reso conto che non corrispondeva al resto delle porte del condominio dove abito, mancando infatti di un pannello in legno esterno di tipo decorativo nella parte bassa e, soprattutto, del pomello circolare in ottone per tirare la porta; davanti alle mie rimostranze i suddetti operai mi hanno detto di non preoccuparmi, che comunque l’avrebbero montato in un secondo momento.
    Da quel momento, e sono passati quasi 45 giorni non riesco più a contattarli: mi chiedo se, comunque, ci sia un modo, magari artigianale, di ” attaccare ” questo pomello alla porta
    Grazieeeeeeee

    Risposta
  • 2 dicembre 2010 in 13:20
    Permalink

    Ciao a tutti, vi segnalo un nuovo elemento qualitativo da considerare nella scelta del serramentista di fiducia. Uncsaal – l’associazione di categoria che raggruppa le più importanti aziende italiane – ha creato la qualifica di ‘Affiliato a Uncsaal Servizi’ anche per i piccoli costruttori di serramenti. La qualifica ci permette di identificare sul mercato il serramentista costantemente informato sulle normative, l’efficenza energetica, come pure sull’utilizzo dei materiali e la posa in opera.

    Risposta
  • 23 febbraio 2011 in 15:14
    Permalink

    Alberto, stessa cosa mi è successo a me con il vetro da una finestra ma l’ho cambiato in garanzia perché non potevano dimostrare che è stato colpito.

    Risposta
  • 7 maggio 2011 in 09:59
    Permalink

    Salve, il mio cane si è rosicchiato la portafinestra in legno che da sul balcone, vorrei ripararla da sola ma dovrò ricostruire alcune scanalature, considerando anche che sono infissi nuovi e che sono in affitto e vorrei fare un bel lavoro. Quali materiali posso usare e soprattutto quale procedimento devo adottare affinchè si noti poco o niente il danno?

    Risposta
  • 22 giugno 2011 in 15:27
    Permalink

    salve a tutti ho un problema con la mia porta sul balcone che ogni volta che piove fa fatica a aprirsi e devo aspettare che si asciughi per poterla riaprire, c’è qualche prodotto da applicare per evitare questa cosa?
    La porta è stata cambiata solo 5 anni fa.

    Risposta
  • 25 agosto 2011 in 15:13
    Permalink

    Buongiorno,
    vi scrivo perchè si è bloccata la maniglia di una finestra, cioè di un iffisso in legno. Per farvi capire meglio la maniglia gira a vuoto e non si apre più. era un po’ di tempo che faceva fatica a chiudersi e ad aprirsi ma ora si è proprio bloccata. E’ venuto un ferramenta che ha smontato la maniglia ma non è riuscito a aprire la finestra. dice che si è rotto il meccanismo interno e che bisogna chiamare un serramentista esperto che smonti il vetro. non so a chi rivolgermi e vorrei anche capire se c’è un modo più “agile” per risolvere il problema, piuttosto che smontare il vetro.grazie

    Risposta
  • 6 ottobre 2011 in 08:10
    Permalink

    buongiorno la ribalta della finestra del bagno non funziona più.Se ogni tanto riesco a farla funzionare poi non riesco a chiuderla.Come posso ripararla e quindi usare la ribalta?Grazie 1000

    Risposta
  • 23 novembre 2011 in 23:25
    Permalink

    Salve una porta interna tamburata fa un rumore come se un pannello internamente non fosse più stabile, questo accade sia se la muovo sia se, con un minimo spostamento d’aria, questa subisce delle piccole vibrazioni, da cosa può essere provocato?come posso intervenire?

    Risposta
  • 5 febbraio 2012 in 13:53
    Permalink

    Salve, mi rivolgo a voi per un problema.
    3 anni fa abbiamo comprato l’appartamento dove viviamo, ma dopo esservici trasferiti, abbiamo notato che negli infissi delle porte (praticamente tutte) il legno era (ed è) rotto, ossia le porte sono state prese a calci violentemente da chi abitava prima. Ha provato con una specie di colla in un infisso, ma è risultato un obbrobrio. Come posso fare? esistono in commercio cose che mi possono aiutare?
    Per favore, grazie
    Fabrizia

    Risposta
  • 9 febbraio 2012 in 09:22
    Permalink

    salve sto ristrutturando una vecchia casa e vorrei riutilizzare una porta la cui altezza è 1.80mt decisamente fuori misura. siccome è in ottimo stato e uguale al resto delle altre porte in stile rustico vorrei sapere se si può intervenire allungandola fino a a 2.00 mt avete qualche soluzione per me?

    Risposta
  • 10 febbraio 2012 in 19:58
    Permalink

    salve ho un piccolo problema se qualcuno mi può aiutare.Ho da poco acquistato una casa e sto apportando delle piccole modifiche al rustico dove sono montate delle porte in stile country dovrei spostarne una da un piccolo bagno e posizionarla in un corridoio però questa porta è alta solo 1.80mt decisamente bassa. come posso fare per allungarla o modificarla per arrivare alla misura standard di mt 2.00 per evitare di acquistarne una nuova.

    Risposta
  • 13 febbraio 2012 in 01:06
    Permalink

    La porta scrigno non scorre più bene. Come si fa manutenzione alle porte a scomparsa?

    Risposta
  • 2 aprile 2012 in 19:37
    Permalink

    Gentilmente vi chiedo se potete aiutarmi a risolvere un problema delle mie porte interne.Nel 2006 ho acquistato un appartamento dove il precedente proprietario aveva laccato di bianco tutte le porte interne in legno. Ora purtroppo questa laccatura in alcune zone sta saltando.Ora vi chiedo :Come posso ripararle senza rifarle tutte di sana pianta? Grazie….

    Risposta
  • 16 aprile 2012 in 11:13
    Permalink

    Buongiorno,
    Io ho un problema con la mia porta d’entrata. Si tratta di una porta blindata condominiale Dierre. In pratica sulla lamina esterna in basso presenta una “sbollatura” (non so come altro definirla) dovuta immagino a dell’umidità che si era inserita tra il cellophan protettivo e la lamina stessa. Un amico mi ha detto che va sostituita la lamina intera e che il costo è elevato. Potete darmi qualche consiglio in merito?
    Grazie.

    Risposta
  • 20 aprile 2012 in 21:10
    Permalink

    ciao, avrei un problema con la mia porta a scrigno interna. ogni tanto arrivata a metà corsa fa fatica a chiudersi ed aprirsi. cosa posso fare visto che ha un hanno di vita? lasciamo stare la garanzia…. non voglio che entrino più a casa mia visto che sono delle persone poco serie. grazie per l’aiuto.

    Risposta
  • 21 maggio 2012 in 11:02
    Permalink

    buongiorno, ho un problema con una porta finestra: la metà (quella senza maniglia, per intenderci) non si apre, la parte sotto è completamente bloccata e non si muove. potete darmi qualche consiglio su come sbloccarla?
    Grazie mille

    Risposta
  • 18 novembre 2012 in 11:26
    Permalink

    salve
    dei ladri hanno forzato una porta finestra, due cardini su tre (tipo anuba) si sono rotte, nel senso che ha ceduto il legno sull’anta, mentre la parte dei cardini sul telaio ha resistito. adesso come posso fare per ripristinare i cardini?
    mi conviene piu riparare il legno rotto e rimettere i due cardini? o spostare i cardini sul legno sano?
    Nel primo caso, devo stuccare tutto e poi bucare col trapano e riavvitare? che stucco usare e che foro devo fare? un po piu piccolo della vite e poi la vite si autofiletta?
    grazie

    Risposta
  • 7 marzo 2014 in 17:24
    Permalink

    Buongiorno, la parte (guaina? della mia porta blindata inferiore si deve essere staccata ed ora i ferri verticali toccano il pavimento quando apro e chiudo facendo un bruttissimo rumore. Come posso fare?

    Risposta
  • 17 marzo 2015 in 13:51
    Permalink

    Buon giorno, in una porta interna con vecchia serratura da incasso (anni ’60) si dev’essere rotto il leveraggio a “L” che aziona lo scrocco (la cui molla non è rotta) e quindi ora non è più possibile aprire la porta: c’è qualche soluzione che non mi costringa a rompere stipite o porta stessa?
    Grazie

    Risposta
  • 25 ottobre 2015 in 09:02
    Permalink

    La maniglia che apre dall’interno la porta d’ingresso è fissata al pannello interno in compensato da 5 mm. con 4 viti autofilettanti. Ora i fori si sono allargati e la maniglia non resta fissata alla porta, come rimediare?

    Risposta
  • 23 novembre 2015 in 13:02
    Permalink

    Buongiorno
    faccio parte del team Xile, azienda che da oltre 20 anni realizza porte interne in legno artigianali e su misura. Se avete bisogno di manutenzioni particolari o l’intero rifacimento delle porte interne in maniera rigorosamente artigianale con legno lamellare siamo a disposizione. Saremo felici di dare supporto a tutti coloro che hanno problemi con le proprie porte interne o che stanno pensando di rifarle con stile e classe.
    Per avere un idea di come lavoriamo e come secondo noi una porta interna può arredare una casa con stile, è possibile visitare il sito in particolare la voce “Progetti” dove ci sono foto con esempi di realizzazioni.
    Grazie

    Risposta
  • 23 marzo 2016 in 19:13
    Permalink

    Salve oggi chiudendo la porta finestra ho tranciato il fermo in metallo che serve a bloccare la porta quello che sta in basso e che si alza a l per sbloccare la porta.si puo sostituire il pezzo in metallo?perche ora la porta non sta piu chiusa se c e vento

    Risposta
  • 4 settembre 2016 in 23:20
    Permalink

    buongiorno,in seguito al malfunzionamento di una porta a scomparsa (telaio Ermetika),dopo aver provveduto a smontarla ci siamo resi conto che il binario metallico nel quale la porta scorreva si era completamente distaccato dal supporto interno al telaio, supporto realizzato incredibilmente in ‘mediodensile’! Praticamente le viti che collegavano il binario a quello pseudo legno non avevano più alcuna presa e hanno fatto collassare il binario. Non sappiamo cosa fare. Non abbiamo certo intenzione di smurare il telaio e siamo preoccupati perchè nel nostro appartamento ci sono ben 5 porte di questo tipo. Cortesemente ci date un consiglio? Grazie

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *