Sostituire un vetro rotto

Sostituzione di un vetro rottoUn vetro rotto su una finestra di legno, oltre a essere un problema dovuto a pericolose ferite da taglio, costituisce una mancata protezione dell’infisso agli agenti atmosferici e quindi deve essere riparato immediatamente.

Nell’attesa di ordinare la nuova lastra di vetro, è bene effettuare una riparazione provvisoria fissando fogli di politene all’esterno del vuoto lasciato dalla rottura del vetro, con nastro adesivo trasparente o con del materiale apposito.

Se il vetro è solo incrinato si ripara provvisoriamente con uno speciale nastro adesivo trasparente e impermeabile, che rende la riparazione praticamente invisibile.

E’ importante ricordare che per sostituire un vetro rotto bisogna prestare sempre moltissima attenzione perché un vetro rotto può causare tagli e ferite anche molto gravi. E’ consigliato indossare sempre guanti e protezioni per tutto il corpo.

Alcuni consigli per sostituire un vetro rotto

Se la finestra in questione non è ubicata al piano terra, è preferibile rimuovere tutto il battente per sostituire il vetro rotto. Nei casi di finestre con luci fisse, la riparazione va fatto sul posto.

Nelle finestre con telaio di legno, i vetri sono posati nelle battute del telaio e sono fissate da piccoli chiodi a forma di cuneo, oppure da listelli di legno avvitati nel telaio chiamati fermavetro. Le grandi lastre vanno maneggiate da almeno due persone e si dovrà realizzare un piccolo ponteggio per altezze superiori al due metri. Meglio non usare le scale.

IMPORTANTE : Usare i guanti da lavoro e non eseguire il lavoro nei giorni con molto vento.

Rimuovere il vetro rotto

Se il vetro rotto si presenta con pezzi frastagliati fissati ancora nello stucco, si dovrà procedere partendo dall’alto, a staccare i singoli pezzi, muovendoli in modo da allentare la presa dello stucco, prima naturalmente di staccarli del tutto.

Dopo aver tirato i pezzi, si dovrà rimuovere il vecchio stucco secco con lo scalpello da vetraio e il martello, o con lo scalpello da lama spuntata.

Se il vetro è solo incrinato

Se il vetro è solo incrinato, si dovrà incidere la lastra, facendo scorrere il taglia vetro lungo il bordo del telaio, ( a circa 2,5 cm ), fissando subito dopo il nastro adesivo a cavallo delle incrinature dovute alla rottura e alle incisione da noi appena effettuate.

Ora non si dovrà fare altro che picchiettare i singoli pezzi in modo che si stacchino e restino tenuti solo al nastro adesivo. Anche in questo caso si rimuovono i pezzi interni e si puliscono le battute dallo stucco.

IMPORTANTE: Una volta pulito tutto il telaio e prima di montare la nuova vetrata consigliamo di passare una mano di fondo per legno all’interno delle battute. Se il telaio è rovinato approfittiamone per dare una bella rinnovata al legno dell’infisso.

Prendere bene le misure

A questo punto potremo misurare le dimensioni del nuovo vetro fino all’interno delle battute. Per una migliore messa in opera dello stesso, si fa tagliare la lastra di vetro più piccola di 3 mm.

Sostituire il vetro rotto

Prima di tutto bisognerà impastare a consistenza uniforme, un pugno di stucco. Se lo stucco è appiccicoso, difficile da lavorare, lo si avvolgerà per breve tempo in una carta di giornale, in modo che l’olio venga in parte assorbito . Se lo stucco è troppo duro si aggiunge un pò di olio di lino.

Inseriamo lo stucco sul fondo della battuta usando il pollice della mano e formando una striscia sottile e continua.

Ora alziamo la lastra e appoggiamola sulla battuta inferiore e premiamo vicino ai bordi della stessa lastra, schiacciando lo stucco in modo che al di sotto del vetro ne rimanga almeno uno spessore di 2 mm.

Completiamo l’operazione su tutti i quattro lati fissando ogni 20 cm, delle punte per vetri in modo che siano piatte rispetto alla faccia. Infine rifiliamo lo stucco in eccesso con una piccola spatola.

Applichiamo lo stucco allo stesso modo sulla facciata esterna lasciando asciugare il tutto per circa 3 settimane e applicando successivamente una mano di sotto smalto a base di olio.

IMPORTANTE: Le macchie di stucco sul vetro vanno eliminate con alcool denaturato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *