Verniciare a spruzzo

Può sembrare molto semplice e invece non lo è. Spesso i principianti del fai da te si lasciano tentare per ritrovarsi poi di fronte a non poche difficoltà. Prima di tutto l’attrezzatura (per i lavori di una certa portata) è decisamente costosa. Bisogna poi tener presente una serie di precauzioni da non sottovalutare: la nube che si produce ad esempio è sempre nociva e qualche volta decisamente tossica. È un lavoro che non andrebbe mai fatto in casa, ma in uno scantinato o in un garage molto ben arieggiato. All’aperto si può lavorare solo se non c’è vento che può sia sollevare la polvere sia deviare la direzione dello spruzzo. Chi lavora poi, deve essere completamente protetto: è necessario portare una mascherina sulla bocca, una cuffia di plastica sui capelli, una tuta o un camice in cui avvolgersi accuratamente.

La verniciatura a spruzzo è quindi consigliabile per i piccoli lavori che non richiedono l’acquisto di una particolare attrezzatura. In commercio esistono bombolette spray in una vasta gamma di scelta: dai prodotti preparatori alle vernici trasparenti, agli smalti lucidi e opachi disponibili in quasi tutti i colori. Le bombolette, pronte per essere usate, si conservano a lungo anche se utilizzate solo in parte. Vuotata la bomboletta, la si butta e tutto finisce qui. Eliminati gli inconvenienti di spesa, preparazione dei prodotti, messa a punto dell’apparecchio spruzzatore (e accurata, indispensabile pulizia dopo l’uso), rimangono comunque da osservare tutte le precauzioni elencate sopra. La bomboletta spray non è consigliabile quando occorre verniciare superfici poco compatte, come ringhiere, balaustre, seggiole, perchè molta vernice andrebbe persa

Un pensiero riguardo “Verniciare a spruzzo

  • 23 ottobre 2015 in 18:12
    Permalink

    La tecnica della verniciatura a spruzzo, in effetti, consente di ottenere dei buoni risultati ottimizzando la spesa (occorre infatti una minore quantità di prodotto rispetto ad altri tipi di tecniche). È però indispensabile areare bene i locali, nel caso in cui non si disponga di una cabina di aspirazione, utile per l’abbattimento delle polveri.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *