Caro mutui, calano le richieste

Unicredit Bank

E’ la Lombardia la regione che registra la flessione maggiore dei prestiti per la casa.
Frena, nei primi tre mesi del 2008, l’importo dei mutui erogati in Italia. I dati parlano di una quota pari a 14.188 milioni di euro, con un calo dello 0,18% rispetto al primo trimestre del 2007. È quanto rilevato dall’Osservatorio Mutui Casa alle Famiglie di UniCredit Banca per la casa su dati Bankitalia secondo cui il 70% dei mutui richiesti è a tasso fisso.
Tra le regioni settentrionali, la Lombardia, che conferma il suo peso sulle erogazioni nazionali con il 23% del totale, ha segnato una flessione dell’importo del 2,60%. Cala l’Italia Centrale con l’Umbria che scende del 26,60% e il Lazio, dove si concentrano il 12% delle erogazioni totali, in flessione del 2,5% rispetto al primo trimestre 2007.
Si muove in controtendenza l’Italia insulare (+40,52%) e in particolare la Sicilia dove gli importi dei mutui nei primi tre mesi del 2008 sono più che raddoppiati (52,53%).


Scendono dell’1,25% nel primo trimestre 2008, rispetto agli ultimi tre mesi del 2007, le consistenze dei mutui residenziali, ossia il valore dei mutui ancora in essere, che hanno raggiunto i 223.553 milioni di euro. Si riduce così la componente dei mutui per l’acquisto della casa sull’indebitamento totale delle famiglie italiane.Fonte: Quotidiano Il Firenze del 24 Luglio 2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *