Tipi di mutuo

Quanti di noi nella vita si sono trovati di fronte ad una grossa spesa e sono stati costretti a ricorrere ad un prestito economico? Sicuramente una buona parte degli Italiani ha attivato un mutuo presso la propria banca di fiducia per comprare o ristrutturare un immobile.
Ma quali sono i tipi di mutuo disponibili?
Quali sono i mutui più convenienti?

Il mutuo a tasso fisso da al consumatore la certezza della misura del tasso di interesse indipendentemente dalle variazioni di mercato. Questo mutuo è indicato per il cliente che voglia conoscere, fin dalla stipula del contratto, gli importi delle singole rate a scadere e l’ammontare complessivo del debito (capitale ed interessi) da restituire.

Il mutuo a tasso variabile consente al consumatore di corrispondere, tempo per tempo, un tasso in linea con le variazioni di mercato. Questo mutuo è indicato per il cliente che preferisca rate di mutuo variabili nel corso della vita del mutuo, in relazione all’andamento dei tassi di interesse di mercato.

Il mutuo a tasso misto (o modulare) consente al consumatore di alternare a tempi prestabiliti contrattualmente gli effetti del tasso fisso variabile. Questo mutuo è indicato per il cliente che preferisca non prendere subito una decisione definitiva sul tipo di tasso.

Il mutuo a due tipi di tasso offre al consumatore una soluzione intermedia tra tasso fisso e tasso variabile.

Alla luce di quanto sopra esposto, nella scelta della tipologia, è fondamentale essere consapevoli che, stipulando un mutuo esclusivamente a tasso variabile, l’ammontare della rata potrà subire un aumento in relazione all’andamento del mercato, con impatto del bilancio familiare odierno e futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *