Il piano casa Regione per Regione

imm1

imm2

Il così detto “piano casa 2” dell’attuale governo Berlusconi, contiene una serie di liberalizzazioni in deroga alla normativa vigente al fine di snellire l’iter burocratico ed alleggerire il lavoro degli uffici urbanistici dei Comuni. L’iter del dereto legge, che avrebbe dovuto aiutare le Regioni nell’applicazione in via sperimentale della norma, non è stato però lineare e, ad oggi, le differenze da Regione a Regione sono sostanziali; i conflitti più aspri tra potere centrale ed Enti Locali riguardano non solo l’autonomia legislativa in materia di edilizia ma anche e sopratutto il tema della sicurezza e del prolificare dell’abusivismo. Lo schema qui sopra riportato, sintetizza lo stato attuale delle Regioni che hanno aderito al piano casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *