Come risparmiare energia

Risparmiare energia con le fonti rinnovabili

Molte sono le possibilità per risparmiare energia e di conseguenza risparmiare anche a livello economico sulle bollette.
Un primo passo da fare è quello di utilizzare lampadine a basso consumo che anche se costano leggermente di più evitano l’emissione di 400 kg di CO2 durante il ciclo di vita ed una sola di queste può far risparmiare sulla bolletta nel corso di un anno ben 60 Euro.
E’ buona norma non lasciare gli apparecchi elettrici in stand-by ma spengerli dall’apposito pulsante oppure staccando direttamente la spina. Solo per fare un esempio ricordiamo che un televisore tenuto acceso (mentre si guarda la TV) per tre ore nel primo periodo e tenuto in stand-by per le restanti 21 ore consuma ben il 40% dell’energia giornaliera nelle 21 ore in cui l’apparecchio non viene spento ma lasciato in stand-by.
Un altro esempio è il caricatore del vostro telefonino; in molti casi carichiamo il telefono la notte, ma la mattina quando andiamo a prendere il telefono carico ci accorgiamo che il caricatore è ancora caldo; questo perchè la corrente viene consumata dal caricabatterie anche quando il telefono è già totalmente carico.
Per non parlare dei condizionatori che nel periodo estivo vengono lasciati accesi per l’intera giornata non-stop; un condizionatore in un’ora consuma circa 0,10 Euro di energia ed emette 650 gr di CO2.
Anche la lavatrice o la la lavastoviglie andrebbero utilizzate solo quando sono piene, l’asciugabiancheria dovrebbe essere utilizzato solo quando è proprio necessario (ogni ciclo produce 3kg di CO2).
Si può risparmiare energia anche quando si prepara una bibita calda; se in Europa si bollisse l’acqua strettamente necessaria invece che bollirne un litro con l’energia risparmiata in un giorno si potrebbe illuminare un terzo delle strade di tutta Europa. Durante la bollitura si può utilizzare un coperchio sopra la pentola o meglio ancora utilizzare le pentole a pressione o a vapore.
Se si fa il bagno nella doccia anzichè nella vasca da bagno si ha un risparmio energetico quattro volte superiore; utilizzare un getto medio anzichè forte di una doccia genera lo stesso benessere e fa risparmiare. Anche se quando vi lavate i denti chiudete il rubinetto avrete un risparmio notevole…
Attualmente solo il 14% dell’energia prodotta in Europa proviene da fonti di energia rinnovabili a ridotto impatto climatico come il vento, il legno, il biogas, l’energia idrica e l’energia solare.

Un pensiero riguardo “Come risparmiare energia

  • 5 febbraio 2008 in 21:50
    Permalink

    <p>Ciao… visto che si parla di risparmio energetico vorrei segnalare il mio blog sul quale ho scritto una serie di articoli in merito all’argomento, relativamente all’illuminazione, o meglio sia per cio’ che riguarda le sorgenti a risparmio, sia per ciò che riguarda lo smaltimento di quest’ultime…<br />
    posto un link ad un artcolo (se spulciate nel blog ne troverete altri)<br />
    luxemozione.blogspot.com/2008/01/lampade-risparmio-energetico-inquinanti.html</p>
    <p>ciao ciao<br />
    a presto</p>

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *