Truffe alle agenzie immobiliari

Truffe agenzie immobiliariAncora agenti immobiliari nel mirino di una banda di zingari che prima finge di voler acquistare un appartamento e poi attraverso una ‘sceneggiata’ in grande stile, punta a ottenere il pagamento di una penale per il non rispetto (da parte dell’agenzia) del contratto. Una truffa sottile perché, come vedremo, al limite della legalità. Alcune segnalazioni erano pervenute in commissariato alcune settimane fa. In questi giorni altri cinque agenti immobiliari si sono presentati in commissariato segnalando alcune anomalie. Per gli inquirenti non ci sono dubbi: si tratta delle stesse persone che hanno già colpito in molte città del Nord Italia.
Ma come avviene la truffa? E’ divisa in più fasi. Un signore vestito elegantemente si presenta negli uffici di un’immobiliare (le truffe sono andate a segno in diversi comuni nel Nord Italia) e si mostra interessato all’acquisto di un appartamento. Di solito al piano terra in un condominio che si affaccia su uno spiazzo o di fronte a un ampio parcheggio. Mostra all’agente una certa solidità finanziaria che lascia quest’ultimo tranquillo.
La casa viene visitata, l’acquirente propone delle modifiche, chiede quanto gli verrebbero a costare. Tutto con calma. Ovviamente si parla di parecchie migliaia di euro, la fretta sarebbe sospetta. Poi il passo decisivo. Un preliminare e il deposito dell’assegno quale ‘promessa di acquisto’, un assegno che nemmeno viene incassato dall’agenzia ma che serve appunto da garanzia.
L’acquirente si presenta nell’appartamento con i parenti: degli zingari. Vistosi, molto vistosi. Parlano a voce alta, tanto da attirare la curiosità e la diffidenza dei vicini. «Questa casa è perfetta. Ci possiamo stare anche in dieci. Poi fuori c’è il parcheggio e lì metteremo le roulotte e i furgoni». I vicini di casa si arrabbiano e chiamano l’agente immobiliare. Una valanga di telefonate più o meno dello stesso tenore: «Noi non vogliamo degli zingari come vicini di casa». Secondo gli inquirenti alcune telefonate sono degli stessi truffatori che si fingono dei vicini di casa e usano toni minacciosi.

All’agenzia immobiliare a questo punto scoppia il finimondo. L’agente chiama l’acquirente, quest’ultimo si finge indignato a fronte della richiesta di ‘vedere un altro appartamento’ in ‘un’altra zona’. Pur di non aver rogne alcune agenzie hanno pagato la penale per rompere il contratto d’acquisto, di solito il doppio dell’assegno versato quale promessa d’acquisto. In un caso il finto acquirente ha versato un assegno di 12.000 euro e per la rescissione del contratto ne ha pretesi altrettanti in contanti: l’ipotesi è che l’assegno fosse scoperto oppure falso.

Fonte: Attico Informa Numero 02 Anno VII, Marzo-Aprile 2007

12 pensieri riguardo “Truffe alle agenzie immobiliari

  • 14 aprile 2009 in 16:56
    Permalink

    Salve vi scrivo per sapere se è possibile avere maggiori informazioni in merito a questo tipo di truffa (ad esempio i nomi dei truffatori e se c’è modo di uscirne senza spendere grosse somme di denaro) in quanto è propabile che ci sia cascato di mezzo anch’io a mia volta.
    Grazie

    Risposta
  • 15 aprile 2009 in 10:56
    Permalink

    Buongiorno, l’unico consiglio è quello di recarsi immediatamente in Questura e denunciare il caso. saluti

    Risposta
  • 22 maggio 2009 in 14:31
    Permalink

    Attenzione!!! Perseverano le truffe alle agenzie immobiliari ed imprese, dei personaggi che poi si riveleranno zingari, cercano di contrarre preliminari e rovinare l’immagine dei venditori per estorcere denaro ai malcapitati.
    Io sono vittima di una banda di questi bastardi, si qualificano come sig. COLOMBO ma in realtà si chiamano LEVAK.
    Fanno parte di una famigerata organizzazione rom ed hanno una gran fila di denuncie per truffa.
    Chi fosse vittima di questi personaggi mi contatti.

    Risposta
  • 26 giugno 2009 in 15:55
    Permalink

    Come faccio a contattarti Daniele ?
    Forse con me ci stanno provando in cantiere in provincia di Torino. Vuole firmare subito, torna dopo con la moglie etc……

    Risposta
  • 8 luglio 2009 in 09:41
    Permalink

    ciao daniele come facciamo a contattarti?

    Risposta
  • 10 dicembre 2009 in 06:52
    Permalink

    può un proprietario di casa rischiare di essere vittima di una truffa e vedersi venduta la sua casa da falsificatori della sua firma, eventualmente dei falsi giometri che per svolgere una pratica il malcapitato fornisce a loro anche documenti originali come la denuncia di successione per attestazione della proprietà e che i truffatori usano con un notaio o compiacente o poco attento. Sono venuto a conoscenza di un rogito falso di questo tipo anche se non so bene i dettagli
    Grazie

    Risposta
    • 10 dicembre 2009 in 10:49
      Permalink

      Ci risulta alquanto improbabile in quanto quando si sottoscrivono dei contratti, dal preliminare al rogito, bisogna fornire dei documenti d’identità validi. saluti

      Risposta
  • 14 gennaio 2010 in 11:23
    Permalink

    per quelli che volessero informazioni 3356049376 Daniele

    Risposta
  • 11 ottobre 2010 in 18:29
    Permalink

    salve, sto vendendo un appartamento PT a Firenze e sono stato appena contattato da un signore con accento straniero che dice di voler acquistare subito il mio appartamento dopo una semplice visione di foto via email e di voler pagare la metà subito in contanti e il resto dopo. il tutto in un ristorante a milano!!! ….domani mattina vado in questura.

    Risposta
    • 11 ottobre 2010 in 18:48
      Permalink

      si Paolo, ci faccia sapere l’esito..

      Risposta
  • 27 novembre 2010 in 21:46
    Permalink

    salve,
    come il signor paolo sono stato contattato per un immobile di un certo valore in zona treviso, si presenta come mediatore immobiliare..appuntamento in un locale a milano, apparentemente un signore distinto…ma non aveva nemmeno un quaderno nella sua borsa falsa luis vitton….ha chiesta una commessa di 50000 da dare prima del versamento della cifra richiesta come commissione….assurdo!
    nei prossimi giorni farò denuncia alla polizia postale….dato che ero stato contattato via email…
    ultima cosa…avevo chiesto un biglieto da visita…ma li aveva finiti! 🙂

    Risposta
  • 14 aprile 2011 in 11:06
    Permalink

    credo che sia giusto informarvi e mettervi in guardia dal titolare di questa agenzia immobiliare di nome “PARCOCASE” in provincia di Brescia, che mi ha derubato €500,00.

    dopo la firma della “Proposta di Locazione Immobiliare”, il versamente di €500,00, in contanti, in mancanza del libretto di assegni, a titolo di deposito, e l’accetazione verbale da parte del proprietario, quest’ultimo ha cambiato idea e ha deciso di vendere il suo appartamento e di non affittarlo piu’, e l’agenzia parcocase cosa fa?? non solo non mi restituisce il deposito mi chiede anche di pagare la mediazione sia la mia parte che quella del proprietario!!!!

    chissa se i due soggetti agissero in accordo, sarebbe un modo facile per guadagnare soldi, il cliente lascia il deposito, il proprietario cambia idea e il cliente perde il deposito!!!!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *