Agenzia Territorio, nell’anno il 48% case acquistate con mutuo

Comprare casa al Sud costa di più, visto che i tassi di interesse iniziali applicati sui mutui sono i più elevati d’Italia: nel 2006 a fronte del 4,33% del nord e del 4,60% del centro, nel Mezzogiorno il tasso di interesse e’ pari al 4,69%. Un gap che però si sta colmando col passare degli anni. E’ quanto emerge da un rapporto dell’Agenzia del Territorio sui mutui ipotecari destinati all’acquisto di abitazioni. Tra il 2004 e il 2006, inoltre, la durata dei mutui e’ aumentata, passando da 19,4 anni medi del 2004 a 22,3 nel 2006. La durata inoltre e’ leggermente superiore per le regioni del nord (22,5 anni), anche se e’ cresciuta di più nel sud, +18%. Nel 2006, sono state 408.969 le abitazioni acquistate con mutuo su un totale di 851.993, il 48%, con un’incidenza crescente dal 2004 e al Nord rispetto a Centro e Sud, in corrispondenza dell’andamento dei valori di mercato. I dato sono stati elaborati dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia del Territorio nel Rapporto sui mutui ipotecari nel periodo 2004-2006. Il capitale erogato e’ stato nel 2006 di 52,2 miliardi, il 12,5% in più del 2005 e il capitale unitario erogato e’ passato da 108 mila euro nel 2004 a 127,6 mila nel 2006. I tassi sono risultati in crescita di 0,71 punti tra 2005 e 2006 al 4,47% medio, con durata media del mutuo in aumento dai 19 anni del 2004 ai 22 del 2006. Il Rapporto mostra che l’incidenza delle abitazioni acquistate con mutuo ipotecario sul totale e’ stata maggiore al Nord; nel Centro Prato e Roma sono stati i Comuni dove questo rapporto e’ stato maggiore. Sono stati fatti più mutui per abitazioni di media dimensione. Il dato sul capitale erogato – ha spiegato Gianni Guerrieri, direttore dell’Osservatorio – e’ inferiore a quello fornito da Bankitalia di circa dieci miliardi in quanto non contiene tutte le forme di finanziamento che hanno come motivazione acquisti di abitazioni, ma non sono necessariamente mutui ipotecari; inoltre, il dato dell’Osservatorio si riferisce a tutte le persone fisiche, quello di Bankitalia solo alle famiglie consumatrici. L’Osservatorio ha elaborato anche un’analisi tarata su tre grandi città : Roma, Milano e Napoli. Il numero delle abitazioni acquistate con mutuo scende dal Nord al Sud: Milano con 68,4%, Roma 58,1%, Napoli a 54,7%. L’incremento dei tassi medi e’ stato più forte al Nord, con un effetto di riequilibrio rispetto al passato nel Mezzogiorno.

Fonte: Agi – Radiocor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *