Lo zoccolino o battiscopa

Lozoccolino o battiscopa tra la parete ed il pavimento 

Zoccolini o battiscopa sono quelle strisce che servono a proteggere le pareti all’attacco del pavimento. Gli zoccolini possono essere di diversi tipi e la scelta del materiale dipende anche da valutazioni estetiche. L’altezza minima consigliabile è di 8-10 centimetri: gli zoccolini si posano a pavimento ultimato. Gli zoccolini in marmo sono adatti naturalmente ai pavimenti di marmo e vengono forniti in lastrine lunghe circa un metro di 1-2 centimetri di spessore e di altezze diverse. Poichè vanno incassati nell’intonaco delle pareti per metà del loro spessore, quando se ne prevede la collocazione, l’intonaco viene interrotto a un’altezza di circa 8-10 centimetri da terra. Se l’intonaco è già eseguito bisogna togliere una fascia corrispondente all’altezza dello zoccolino (si usa lo scalpello). La stessa cosa vale se si deve applicare uno zoccolo in pietra. Per la posa in opera si usa malta cementizia grassa, composta da circa una parte di cemento e due di sabbia. Dopo aver bagnato la parete con un pennello intriso d’acqua, si inizia la posa cominciando da un angolo. Durante la lavorazione bisogna fare attenzione di andare in linea retta e bene in verticale; i giunti devono essere bene accostati e la sporgenza degli elementi dal filo della parete deve essere uniforme. La testata delle lastrine di marmo, nell’angolo, deve incastrarsi di 1-2 centimetri nella parete laterale. Terminata una parete, bisogna verificare l’allineamento con una staggia ed eventualmente correggere i difetti con una adeguata pressione. Si prosegue poi sulla parete successiva ripetendo la stessa operazione. Quando la malta di collocazione si è consolidata, i giunti vanno stuccati con boiacca di cemento piuttosto densa, fatta ben penetrare e raccordata con la superficie. Gli zoccolini in legno si applicano un po’ in tutti gli ambienti, sia con pavimenti in parquet, in ceramica, in materiale plastico o in moquette. Sono venduti in liste lunghe 4 metri, già trattate con apposite vernici protettive, oppure al grezzo. Hanno uno spessore che varia da 6 a 15 millimetri e possono essere variamente sagomate: la parte superiore, di solito, è arrotondata a becco di civetta. Se gli zoccolini hanno un certo spessore è bene fissarli con viti (si possono smontare facilmente) e se l’intonaco non è ancora eseguito si possono predisporre sulla parete una serie di tasselli in legno, murati alla distanza di circa 50-60 centimetri uno dall’altro. Se la parete è finita si usano i tasselli in plastica del tipo a espansione. Lo zoccolino si fissa ai tasselli con viti a testa piatta o semiarrotondata. Volendo, si possono mascherare le viti con appositi copriviti in metallo o in plastica. In corrispondenza di angoli o sporgenze si esegue un giunto obliquo, cioè le teste degli elementi che formano lo zoccolino vanno tagliate secondo un angolo di 45°, usando l’apposita guida per tagli. Sempre in legno, esiste poi uno zoccolino speciale formato da due parti separate: un listello grezzo da avvitare alla parete e una fascia in compensato già rifinita, con il bordo superiore a becco di civetta, che a sua volta va avvitata al listello. Tra i due elementi c’è una scanalatura entro la quale è possibile far passare cavetti elettrici (svitando la parte esterna dello zoccolino si può facilmente raggiungere il cavetto in caso di bisogno). Gli zoccolini in legno, di spessore sottile e quelli in plastica possono essere semplicemente incollati al muro: si raschia bene con la spatola la zona in cui andrà collocato lo zoccolino in modo da asportare eventuali strati di pittura non bene aderenti, si toglie ogni traccia di polvere o eventuali asperità. Sulla zona ben ripulita si stende l’adesivo (fornito insieme allo zoccolino) e si attende per circa un quarto d’ora che evapori il solvente. Intanto si cosparge di adesivo anche la faccia interna dello zoccolino e si lascia asciugare. A questo punto lo si applica premendo bene contro la parete usando un mazzuolo avvolto in panno. Se la parete è irregolare o difettosa, si consiglia di usare lo zoccolino in plastica perchè molto flessibile (è anche il più economico).

29 pensieri riguardo “Lo zoccolino o battiscopa

  • 14 marzo 2008 in 11:56
    Permalink

    E’ vero che con le nuove normative il battiscopa non deve appoggiare sul pavimento ma deve essere tenuto sospeso da pavimento, in modo che non ci sia trasmittanza acustica ???
    Grazie

    Risposta
  • 19 marzo 2008 in 12:36
    Permalink

    Buongiorno, in tema di insonorizzazione, le ditte costruttrici devono rientrare in determinati parametri che indicano il limite massimo di decibel. Sicuramente la posa al pavimento del battiscopa aumenta la trasmissione dei decibel quindi l’accortezza di posarlo a 2 mm dal pavimento non è importante per le abitazioni al piano terra ma diviene fondamentale per le abitazioni dal piano primo in poi. Esteticamente non si nota la differenza in quanto il battiscopa dovrà essere siliconato possibilmente con materiale gommoso per lo spazio che lo tiene sospeso dal pavimento.
    Saluti.

    Risposta
  • 5 maggio 2008 in 23:36
    Permalink

    Nel rimuovere il battiscopa per montare il parquet in una cameretta abbiamo purtroppo visto che parte dell’intonaco rimane attaccato al battiscopa stesso, in corrispondenza di ‘colla’ su di esso. Esiste un metodo per rimuovere il battiscopa evitando di togliere anche l’intonaco? Per poterlo poi rifissare devo rifare anche l’intonaco e se sì come?

    Risposta
  • 23 luglio 2008 in 22:24
    Permalink

    vorrei sapere i prezzi del battiscopa in plastica e la disponibilita dei colori e se posso comprarli in sardegna e dove? grazie arrivederci

    Risposta
  • 24 luglio 2008 in 15:01
    Permalink

    I prezzi dei battiscopa di plastica possono variare da 1 euro fino a qualche decina di euro al metro lineare.
    In ogni modo il mio consiglio è di optare sempre per uno zoccolino di legno di qualsiasi essenza. Esistono zoccolini color legno (chiaro, medio o scuro), laccati di ogni colore.
    La plastica secondo me alla lunga potrebbe darti dei problemi, mentre il legnorimane identico per varie decine di anni.
    Se sei un amante del fai da te puoi benissimo recarti in una falegnameria e scegliere quallo che più ti piace; successivamente puoi tratterlo te con opportune, cere, vernici e solventi (in ferramenta e nei negozi specializzati trovi un’infinità di prodotti) per fargli assumere l’aspetto che più ti piace.
    Se vuoi un prodotto già finito ad un prezzo ragionevole puoi recarti in un ingrosso a grande distribuzione tipo Obi, Brico o Leroy Merlin.
    A presto,
    Claudio

    Risposta
  • 3 gennaio 2009 in 22:18
    Permalink

    Buonasera, gradirei avere un consiglio sul tipo di battiscopa da inserire su di un pavimento di marmo (giallo atlantide) appena montato nella mia casa in costruzione.Non ho acquistato il battiscopa corrispondente in marmo, ritenendolo di colore così vivo da evidenziarsi troppo rispetto alla parete che sarà di un color crema o avorio. Si tratta di una sala/soggiorno di circa 70 mq., dove vorrei che il battiscopa non fosse quasi percepibile. Cosa posso fare? Ringrazio anticipatamente. Tiziana

    Risposta
  • 10 febbraio 2009 in 13:15
    Permalink

    Nel mio appartamento sono state posate le piastrelle in cucina (ceramiche Lea 45 x 45) considerando di mettere poi il battiscopa in legno(che sarà posato in tutto il resto delll’appartamento).
    Quando mi sono accorto di questo ho fatto presente che avrei voluto il battiscopa dello stesso materiale delle piastrelle ma mi hanno detto che è troppo tardi, nel senso che credo vi siano dei problemi di spazio (andrebbe se non ho capito male incollato a muro a questo punto) in quanto il battiscopa in legno è più sottile..
    Vi risulta una cosa del genere, può essere possibile? O si approfittano della mia “ignoranza”? E poi volevo sapere se usa montare battiscopa in legno anche su pavimenti in ceramica o se è una tendenza ormai superata.
    Grazie.

    Risposta
  • 14 febbraio 2009 in 02:24
    Permalink

    Vorrei gentilmente sapere se lo zoccolino in legno di spessore 1,04 cm va avvitato al muro o cartongesso o deve essere siliconato, sapendo che in caso di necessità avrei bisogno poi di smontarlo.
    Ringrazio anticipatamente per la risposta.
    Nadia

    Risposta
  • 14 febbraio 2009 in 11:59
    Permalink

    Ciao Tiziana, io avrei optato per il battiscopa in marmo come il pavimento, ma per avere qualcosa di chiaro e non in contrasto con il resto, potresti mettere un rovere chiaro o sbiancato.
    saluti

    Risposta
  • 14 febbraio 2009 in 12:01
    Permalink

    Ciao Marco, il capitolato delle finiture del tuo appartamento probabilmente prevedeva il battiscopa in legno e pertanto, non avendo fatto richieste specifiche in merito, ti hanno montato quello, hanno ragione sullo spessore, ma sei sempre in tempo a modificare il tipo di legno usato per il battiscopa e richiedere qualcosa che assomigli più possibile alla ceramica.
    saluti

    Risposta
  • 16 maggio 2009 in 11:06
    Permalink

    Buongiorno, ho un pavimento in granito (rosa beta). La casa è arredata in stile moderno (mobili rovere moro e bianco laccato+porte in bianco laccato). Devo sostituire i battiscopa. Cosa mi consigliate?
    grazie

    Risposta
  • 22 maggio 2009 in 02:20
    Permalink

    Salve, sono alla ricerca di battiscopa stile inglese, per capirci quelli un po alti con le modanature che spesso nelle riviste di arredamento accompagnano le porte bianche laccate. In rete non c’è traccia, nei negozi non sanno neanche cosa siano, qualcuno mi ha detto addirittura che vanno ordinati al falegname. Potete aiutarmi? sono di Roma. Grazie

    Risposta
  • 18 giugno 2009 in 15:02
    Permalink

    mi scusi, avrei bisogno di sapere indirizzi per l’acquisto di zoccolini in legno con la parte sottostante in gomma o materiale flessibile, per il discorso della sonorizzazione in quanto non vogliono il silicone grazie!

    Risposta
  • 3 gennaio 2010 in 23:43
    Permalink

    Salve,
    Ripeto anch’io la richiesta di un altro utente:
    sono alla ricerca di battiscopa stile inglese, per capirci quelli un po alti con le modanature che spesso nelle riviste di arredamento accompagnano le porte bianche laccate. grazie, sono di milano.

    Risposta
  • 18 febbraio 2010 in 16:31
    Permalink

    Ciao sofia, anche io li adoro e sto cercando qualcuno che li produca/venda..se li trovi me lo dici? grazie!!!

    Risposta
  • 18 aprile 2010 in 18:57
    Permalink

    Salve sono alla ricerca di un battiscopa in legno laccato bianco stile inglese decorato nella parte alta alto almeno 15 cm:potete aiutarmi?chi li produce e li vende?grazie sono di Firenze.

    Risposta
  • 29 aprile 2010 in 23:48
    Permalink

    Buonasera,
    ripeto anch’io la richiesta di alcuni utenti: mi sapete dire dove è possibile acquistare battiscopa e zoccolini all’inglese a Milano? mi sapete dare indicativamente anche i prezzi?

    grazie in anticipo per l’aiuto

    saluti

    Risposta
  • 17 giugno 2010 in 01:06
    Permalink

    Bun giorno, qualcuno sa dirmi il costo al metro del battiscopa in massello di castagno 10x 70 verniciato e il costo per la posa? grazie.

    Risposta
  • 20 giugno 2010 in 14:42
    Permalink

    Buongiorno, ho il pavimento in tutta la casa in teak, porte e serramenti bianchi. Devo mettere il battiscopa bianco o in teak? Ho due campioni uno bianco e uno come il pavimento altezza cm.4,4 ma sinceramente non mi piacciono tantissimo…C’è chi mi ha consigliato di colorare i battiscopa dello stesso colore delle pareti…ma ho i miei dubbi.. Voi cosa mi consigliate?? Grazie saluti

    Risposta
  • 24 giugno 2010 in 19:40
    Permalink

    Salve, nel mio balconcino esterno senza copertura, si sono staccate le mattonelle battiscopa mettendo a nudo la guaina verticale.
    Cosa devo usare per “incollarle” di nuovo?
    La vecchia “colla” era di circa 2 cm di spessore e sembra una malta (cemento/sabbia).
    Ancora una domanda, mi conviene “rinfrescare” con qualche impermeabilizzante la guaina ora a vista?
    Grazie in anticipo.

    Roberto

    Risposta
  • 12 luglio 2010 in 11:51
    Permalink

    Salve sono sandro ed avrei un quesito: mi sto accingendo a posare un pavimento di gres porcellanato su tutta la casa…..ebbene è consigliabire mettere il battiscopo dello stesso materiale e colore oppure starebbe bene anche abbinare degli zoccoli di legno colore di porte e finestre?Grazie per la Vostra cortese risposta.Sandro

    Risposta
  • 16 agosto 2010 in 11:08
    Permalink

    Buongiorno,
    Ripeto anch’io la richiesta di diversi utenti:
    sono alla ricerca di battiscopa stile inglese, quelli un po alti con le modanature che spesso nelle riviste di arredamento accompagnano le porte bianche laccate. grazie, sono di milano.

    Risposta
  • 17 gennaio 2011 in 14:18
    Permalink

    Sto cercando anche io i battiscopa alti 12/15 cm con mondature tipo inglese o francese.
    magari in Emilia Romagna visto che sono di Reggio Emilia.

    Risposta
  • 10 febbraio 2011 in 21:14
    Permalink

    Buonasera,
    sono alla ricerca di uno zoccolino in legno finitura colore bianco da applicare su muri a gesso e pavimenti in ceramica. A me non piace il battiscopa stile inglese, o meglio non mi piace il battiscopa quindi vorrei trovarne uno che fosse il più liscio e basso possibile. Ho difficoltà, alla base deve avere uno spessore di 15 mm e in altezza lo vorrei alto 5 al massimo 6 cm.
    Sono di milano, se potete aiutarmi, ringrazio
    Elisabetta

    Risposta
  • 17 febbraio 2011 in 09:40
    Permalink

    Buongiorno, gradirei avere un vostro consiglio.
    Con il riscaldamento a pavimento, il battiscopa deve essere in mdf o listellare?
    Grazie
    Giuseppe

    Risposta
  • 22 luglio 2011 in 08:42
    Permalink

    Ho comprato casa e i balconi al primo piano e piano terra sono sprovvisti di ringhiera e piastrelle,li ho dovuti riprendere con intonaco.Vorrei sapere cosa posso mettere al posto dei becchi di civetta perchè la metratura e troppa e sarebbe una spesa troppo alta da fronteggiare.grazie mille per il consiglio in anticipo.

    Risposta
  • 9 ottobre 2011 in 17:07
    Permalink

    Ciao, lo zoccolino alto 12 cm modanato nella parte alta si trova sa Leroy Merlin in Francia (Io l’ho visto a Nizza, a meno di 4 euro al m lineare) é in MDF bianco..

    Risposta
  • 25 ottobre 2014 in 15:39
    Permalink

    Salve,ho posato in tutta la casa un battiscopa da 8 cm di altezza per 8mm di larghezza, e di un bianco 9010, ed ho la necessità di riempire delle fughe creatasi o tra il pavimento ed il battiscopa o in qualche giuntura particolare tipo sui gradini della scala,ti chiedo se puoi consigliarmi cosa usare per non avere poi problemi .Grazie mille per la risposta.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *