Iva agevolata su acquisto e ristrutturazione di immobili

Agevolazioni IvaL’iva è un’ imposta indiretta, in quanto colpisce la ricchezza nei passaggi. Viene pagata senza che ce ne rendiamo conto, anche quando compriamo il pane. Diventa importante considerare il rapporto contribuente ed iva quando ci troviamo ad acquistare un immobile o ristrutturarlo. In questi casi il comune cittadino assume una serie di responsabilità anche senza essere titolare di partita iva.
Accade infatti che trovandosi a chiedere delle agevolazioni si può rincorrere in sanzioni e problematiche che possono costare care. Mi riferisco in questo caso a tutte le agevolazioni ai fini iva che riguardano sia l’acquisto dell’abitazione principale che tutti i lavori di ristrutturazione.

Nel primo caso, il soggetto acquirente può richiedere l’applicazione dell’iva agevolata al 4% invece che al 10%, attraverso una dichiarazione inserendola già nel compromesso e nell’atto di rogito. In questo caso, la ditta cedente non è responsabile per eventuali dichiarazioni mendace. È evidente che senza dichiarazione, le responsabilità di aver applicato un’iva ridotta ricadranno sulla ditta cedente.

Per quanto riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria ad aliquota iva al 10%, è limitata agli interventi eseguiti su edifici a destinazione abitativa privata. Viene richiesta dalla ditta esecutrice dei lavori una dichiarazione per il tipo di intervento agevolato che nella prassi viene assolta dal tecnico per l’esecuzione dei lavori. Nel caso che non ci sono i requisiti sarà comunque responsabile il proprietario.

Fonte: Quotidiano Il Firenze del 4 Febbraio 2010

55 pensieri riguardo “Iva agevolata su acquisto e ristrutturazione di immobili

  • 16 febbraio 2010 in 17:39
    Permalink

    Sto per acquistare la mia prima casa tramite agenzia immobiliare.

    Sulla provvigione di quest’ultima che iva va applicata?

    Visto che la casa necessiterà di lavori di ristrutturazione, quale aliquota deve essere applicata per questi, sia che vengano pagati a corpo, sia che io acquisti da me i vari materiali edili? (es. acquisto di polistirene, malta e intonaco plastico per cappotto termico)

    Infine, se faccio lavori di coibentazione termica (muri perimetrali + rifacimento tetto) che agevolazioni fiscali avrei?

    Risposta
    • 17 febbraio 2010 in 11:16
      Permalink

      I.v.a al 20% per quanto riguarda la provvigione, per il resto dovrà informarsi presso i fornitori. saluti

      Risposta
  • 18 febbraio 2010 in 17:14
    Permalink

    salve volevo sapere quando si applica l’iva al 4% e per che tipologia di lavori
    grazie

    Risposta
  • 23 febbraio 2010 in 22:04
    Permalink

    Salve, sto vendendo la mia 1° casa (ho già fatto il preliminare di vendita)dove ho usufruito di IVA al 4%, e contemporaneamente sto acquistando una nuova casa dalla società costruttrice, dove vorrei chiedere applicazione dell’IVA al 4 %.
    Posso usufruire dell’agevolazione sul nuovo acqusito anche se non ho fatto ancora il rogito di vendita della 1° casa? In altri termini esiste un tempo in cui si può essere intestatari di due immbili entro il quale non incorrere in sanzioni? Tra il rogito (acquisto) della nuova casa e il rogito (vendita) della vecchia passeranno 2 mesi.
    Grazie

    Risposta
    • 24 febbraio 2010 in 12:03
      Permalink

      no claudio, lei prima deve vendere e poi riacquistare, altrimenti dovrà effettuare il nuovo acquisto come seconda casa. saluti

      Risposta
  • 9 marzo 2010 in 13:27
    Permalink

    Salve,
    sto comprando una prima casa ed ho il rogito a breve. Vorrei sostituire le finestre… Posso usufruire di iva agevolata? Cosa devo fare per ottenere un’iva agevolata al 4 o al 10%? Devo richiedere DIA? Siccome le finestre che comprerei sono a norma per la riqualificazione energetiva (taglio termico, gas argon..), oltre all’agevolazione iva posso richiedere la detrazione fiscale al 55%?
    Grazie mille per l’ottimo sevizio fornito.

    Risposta
  • 24 marzo 2010 in 13:07
    Permalink

    Per chi acquista dal prossimo aprile degli immobili come poter usufruire degli incentivi ultimi quelli chiamati per eco case? Cosa significa quanto riportato sul sole 24ore :

    “L’incentivo per le eco-abitazioni
    Un adempimento in più scatta se si usufruisce dello sconto sulle eco-abitazioni. In questo caso è prevista la certificazione di efficienza energetica da parte dell’agenzia nazionale Enea. Ricevuta l’apposita documentazione dal venditore, l’Enea comunica l’attestazione favorevole o negativa entro 30 giorni dalla ricezione”

    Risposta
  • 25 marzo 2010 in 15:08
    Permalink

    Nell’ambito di una ristrutturazione edilizia, l’acquisto diretto da parte del committente del “pacchetto tetto in legno coibentato” (escluse le tegole) e da far posare ad un prestatore d’opera terzo, può beneficiare dell’agevolazione IVA al 10 % in qualità di “bene finito” tagliato e sagomato su misura e solo da posare da ditta diversa dal fornitore della struttura tetto ?
    Dato che si trata di bene “che anche successivamente all’impiego non perde la sua individualità, pur venendo incorporato nell’immobile…e si tratta di parte strutturale dell’opera” (stralci circolare ministeriale del 2 marzo 1994 n.1/E)…? e che come da guida dell’Agenzia delle Entrate 2008
    “per le ristrutturazioni l’agevolazione IVA del 10 % spetta sia quando l’acquisto è fatto direttamente dal committente sia quando ad acquistare i beni è il prestatore d’opera che li esegue”.
    Ho informazioni contrastanti in merito da parte dei costruttori di tetti. Qual’è la giusta interpretazione ?

    Risposta
  • 7 aprile 2010 in 20:25
    Permalink

    Con rif. al punto 8 – commenti by carla soprastante nella presente videata, gradirei avere una risposta circa la possibilità di usufruire dell’IVA al 10 % (è una ristrutturazione) per l’acquisto da parte mia dell’insieme della struttura tetto, che farò solo posare da altra impresa.
    Un mio fornitore mi nega questa possibilità in quanto mi afferma che il tetto non può essere considerato “bene finito”.
    Un’altro fornitore mi dice invece che il 10% può essere applicato anche se io acquisto i singoli componenti del tetto ma non è in grado di dimostrarmelo. Chi dei due ha ragione?
    Grazie – Carla.

    Risposta
  • 7 aprile 2010 in 22:23
    Permalink

    salve, sono un rivenditore di materiale termoidraulico e di ceramiche ho dei clienti costruttori e ristrutturatori che mi fanno rispettivamente richiesta di iva agevolata al 4% e 10%, volevo sapere prima di tutto se la loro dichiarazione mi libera da ogni responsabilità “fiscale” e se l’agevolazione è effettivamente utilizzabile o meglio se in casi limitati quali?. A detta di questi clienti anche altri fornitori applicano nei loro confronti l’aliquota agevolata…cosa devo fare?
    attendo con interesse la vs. risposta.
    grazie

    Risposta
  • 9 aprile 2010 in 11:01
    Permalink

    Sto sostituendo i serramenti della mia prima e unica casa. Posso usufruire di iva agevolata al 4%?, grazie anticipatamente

    Risposta
  • 12 aprile 2010 in 15:21
    Permalink

    Ho appena rifatto la copertura della mia abitazione privata(tegole, canne fumarie). (Ho inviato al Centro Operativo di Pescara la comunicazione per la fruizione della detrazione Irpef del 36%)
    Posso usufruire dell’iva al 10% oppure no?
    Tale manutenzione rientra nel risanamento conservativo per il quale è prevista l’iva ridotta oppure no?
    Grazie

    Risposta
  • 10 maggio 2010 in 17:53
    Permalink

    buongiorno ho ricevuto in donazione una porzione di casa indipendente la sto restaurando dove ne ricavero 5 appartamentini per comodita tenendo presente che io adesso sono in affitto e che poi mi trasferiro in questa casa che sto restaurando. L’IVA che devo pagare all’impresa edile è deln4 o del 10% .
    grazie
    katiuscia

    Risposta
    • 13 maggio 2010 in 17:46
      Permalink

      buongiorno, dovrà rivolgersi ad un notaio per capire di che regime di tassazione usufruire in quanto gli elementi a nostra disposizione sono insufficienti. saluti

      Risposta
  • 15 maggio 2010 in 20:31
    Permalink

    Salve, desideravo porvi un quesito.
    Sono proprietaria di un terreno edificabile con concessione edilizia finalizzata alla realizzazione di 6 unità abitative e 4 negozi NON DI LUSSO. Ho commissionato per i lavori una ditta che mi chiede di dover fatturare l’iva al 20%.
    Premesso che sono casalinga, ho ricevuto il terreno in donazione da mio padre, non posseggo nè immobili e nè altro all’infuori di tale terreno…vi chiedo: non dovrei usufruire dell’aliquota agevolata dell’iva? se la risposta è affermativa, desideravo inoltre sapere in quale percentuale e se la percentuale è riferita all’interno immobile considerato quale unico corpo comprendente le unità abitative o è diversificata per ogni singola unità abitativa. vi ringrazio anticipatamente

    Risposta
  • 16 maggio 2010 in 19:19
    Permalink

    Buonasera,
    ho comprato un appartamento (prima casa) dove verrà effettuata una ristrutturazione del bagno; pertanto, le scrivo per chiederle se:

    – abbiamo diritto ad agevalazioni, essendo prima casa;
    – abbiamo diritto a detrazioni particolari, essendo
    prima casa;
    – nell’acquisto delle piastrelle abbiamo diritto all’iva del
    4%;
    – spostando la caladaia all’esterno dell’appartamento,
    abbiamo diritto a qualche agevolazione?

    La ringrazio fin da ora per il suo prezioso contributo.

    Cordialmente,
    Stefano

    Risposta
  • 31 maggio 2010 in 09:10
    Permalink

    Buongiorno ho comperato un’abitazione (prima casa), con iva al 4%, attualmente vorrei effettuare delle migliorie per il risparmio energetico quali,installazione sul tetto dei pannelli solari per l’acqua sanitaria, al posto di un camino esistente, l’inserimento di un termocamino per il riscaldamento. per quanto riguarda l’iva da pagare per i due impianti è del 4% o del 10%, e se fosse del 4% quali dichiarazioni o documentazioni ci vogliono? grazie Paolo

    Risposta
  • 9 giugno 2010 in 17:30
    Permalink

    L’acquisto di un terreno edificabile, inserito all’interno di un P.E.C., (acquisto fatto da privato ad impresa costruttrice) è soggetto ad iva 20%.

    La nuova edificazione, (1 casa e con struttura portante in legno), verrà realizzata da una seconda impresa specializzata nel montaggio di case prefabbricate in legno, che mi richiede la realizzazione del piano interrato/scantinato in cemento armato con soletta gettata in opera, a partire dalla quale, verrà “assemblata” la struttura prefabbricata in legno.

    Nel caso in cui scelgo di farmi realizzare la parte interrata e l’autorimessa (basso fabbricato al piano terreno), dalla prima impresa, (cioè dal soggetto che mi vende il terreno edificabile urbanizzato, e che realizza i fabbricati dei lotti vicini), anche per contenere i costi, (potendo successivamente usufruire, per esempio, della gru per il montaggio della struttura in legno, altra richiesta dei posatori della parte prefabbricata in legno), è possibile effettuare l’acquisto del terreno (+ autorimessa e interrato con prima soletta p. terra) applicando l’aliquota iva del 4% ?

    In definitiva, la realizzazione del piano interrato + autorimessa (basso fabbricato al piano terreno)rientra nella casistica di:
    VENDITE DI FABBRICATI DA IMPRESE COSTRUTTRICI:

    Prima casa e/o relative pertinenze – vendita di impresa costruttrice ( entro 4 anni dall’ultimazione lavori)

    * IVA 4%
    * Imposta di registro € 168
    * Imposta ipotecaria € 168
    * Imposta catastale € 168

    Grazie per l’attenzione,
    Sinceri Saluti

    Tommaso D’Amico

    Risposta
  • 27 giugno 2010 in 08:38
    Permalink

    Buon giorno sono un privato che ha realizzato un PEC composto da due lotti di terreno, sul primo lotto voglio costruire una abitazione per me composta da un seminterrato (2garage,2cantine,entrata,locale caldaia), 1° piano abitativo (un alloggio completo cucina,salotto,tre camere,2 bagni) e una mansarda (cucina,2 camere,bagno).
    Considerando che sul permesso di costruire è dichiarato “Realizzazione di una casa di civile abitazione bifamigliare” Volevo chiedere in che misura posso chiedere l’agevolazione dell’IVA al 4% visto che l’intero edificio verrà utilizzato esclusivamente da me come abiatzione principale?
    Grazie in anticipo

    Risposta
  • 4 luglio 2010 in 19:22
    Permalink

    sto per acquistare una prima casa di nuova costruzione tramite ag.immob.il costruttore vuole l’iva più allacci ma la casa è dichiarata 130 mila euro ed io dovrei pagare la casa 200 mila euro quindi l’iva sui 130.è una forma di evasione potrei avere problemi un domani io o il costruttore?

    Risposta
  • 7 luglio 2010 in 17:17
    Permalink

    Buon giorno, fra normative, leggi, decreti e quant’altro(è una vera e propria giungla….!!!), non cè nessuno che mi abbia saputo dare una risposta certa, La stessa Agenzia delle Entrate, mi ha rimbalzato da un ufficio all’altro,il C.A.A.F.non ne sa nulla,il mio problema è il seguente: da 3 anni ho costruito una casa in legno(è prima casa)ora stò mettendo l’impianto termico solare e fotovoltaico e l’addolcitore per l’acqua. Semplicemente quale aliquota iva devo pagare per non incorrere in evasione fiscale? Al 4% al 10% o al 20%. Vi prego di aiutarmi sono prepensionata per inabilità lavorativa, non vorrei dovermi trovare a pagare sanzioni per informazioni che nessuno mi ha saputo dare (vedi Ufficio delle Entrate). Vi ringrazio Ornella .

    Risposta
  • 20 luglio 2010 in 11:27
    Permalink

    Sono proprietario di un immobile, acquistato come prima casa, dichiarato inagibile da circa 9 anni, a seguito di tale situazione ho acquistato un secondo immobile come seconda casa sulla quale che mi trovo a dover effettuare una parziale ristrutturazione. Posso usufruire del’IVA al 4%?

    Grazie

    Carlo

    Risposta
  • 3 agosto 2010 in 19:26
    Permalink

    Buon giorno, io e mio fratello abbiamo ricevuto pochi mesi fa tramite donazione 2 alloggi che continuano ad essere in fase di ristrutturazione, mi chiedo se, dopo aver pagato fino ad ora i lavori dell’ impresa con aliquota iva 10% potrei, chiedendo la residenza nel comune dell’ immobile, usufruire di quella agevolata al 4%.
    Grazie.

    Risposta
  • 30 agosto 2010 in 11:25
    Permalink

    Bungiorno

    sto per eseguire dei lavori di ristrutturazione presso una Casa del Popolo,possono usufruire dell’Iva al 10% pur non essendo una abitazione privata ma un circolo per la promozione sociale? Grazie

    Risposta
  • 4 ottobre 2010 in 19:05
    Permalink

    Come militare in carriera ho usufruito delle agevolazioni fiscali prima casa senza l’obbligo di spostare la residenza nel comune dell’immobile ove lavoro. Pago regolarmente i servizi come seconda casa e quest’anno anche l’I.C.I.- Oggi posso finalmente realizzare l’acquisto di un appartamento nel paese dove da sempre ho la residenza e in cui trascorro i fine settimana. Posso richiedere ancora le agevolazioni prima casa per questo immobile?

    Risposta
    • 5 ottobre 2010 in 18:38
      Permalink

      no, luigi,finchè rimane proprietario dell’altra abitazione non può farlo, saluti

      Risposta
  • 15 novembre 2010 in 12:52
    Permalink

    Buon giorno,ho ottenuto il permesso di civilizzare e ampliare parte della mia prima casa creando una seconda unità abitativa con destinazione d’uso per mia figlia.Ho diritto alla riduzione dell ‘IVA al 10%?
    Grazie

    Risposta
  • 15 novembre 2010 in 13:40
    Permalink

    Buongiorno, Devo comprare un terreno edificabile da agenzia immobiliare, che direttamente ha effettuato la lottizzazione e vende i terreni. Dovrò poi costruire la prima casa. Quindi l’acquisto del terreno è soggetto all’iva al 4% o al 20% ? GRAZIE.

    Risposta
  • 19 novembre 2010 in 17:14
    Permalink

    Salve, sono comproprietario con mia moglie di un appartamento acquistato da poco più di 3 anni. Oggi, causa forze maggiori, siamo costretti a trasferirci nella casa indipendente su due piani di proprietà dei miei suoceri che ci doneranno una porzione di immobile (piano terra). Stiamo procedendo con la vendita della casa ma sino ad oggi non abbiamo ancora stipulato una data per il rogito. Nel mentre stiamo eseguendo lavori di ristrutturazione totale dell’immobile ove ci trasferiremo (intonaci, igloo sotto i pavimenti, ripavimentazione, sostituzione dei serramenti e rifacimento degli impianti elettrici (oggi presenti ma obsoleti) e idraulici/termici (del tutto assenti). Per i lavori di cui sopra, che IVA posso richiedere? Il 4% per le opere edili? Il 10% per le restanti? Sarebbe gradito un suggerimento circa l’iter da compiere. Ad esempio, effettuare prima il rogito e poi farsi fare le fatture può essere un valido compromesso? Grazie anticipatamente per la preziosa collaborazione.

    Risposta
  • 23 novembre 2010 in 19:27
    Permalink

    Salve avevo bisogno di un ‘informazione: sono disabile al 100% e sto rifacendo il bagno per abbattere le barriere architettoniche vorrei sapere come devo fare la richiesta e che documenti presentare alla regione per chiedere rimborso, visto che sono seguita dal centro per disabili e ho l’attestazione del geometra che ha fatto il sopraluogo per vedere le modifiche da apportare, inoltre volevo sapere se posso accludere anche la rampa all’esterno di casa mia visto che c’è uno scalino che mi crea disagio per uscire con la carrozzina (ho già comunicato al comune di residenza i lavori) e volevo chiedere oltre alle agevolazioni l’IVA che devo pagare è al 4% o la solita al 20%.
    Ringraziando anticipatamente per la vostra risposta, porgo distinti saluti
    Minervini alessandra

    Risposta
    • 24 novembre 2010 in 18:06
      Permalink

      buongiorno Alessandra, i moduli che lei ci chiede sono disponibili presso gli uffici del Comune dove risiede, saluti.

      Risposta
  • 28 dicembre 2010 in 18:21
    Permalink

    Gen.lr Direttore, circa 4 anni fa ho acquiesto un’abitazione con iva agevolata, con annessi garage e mansarda. Il costruttore al mimento del rogito ha dichiarato che l’immobile era stato ultimanto , ma in realtà il garage e la mansarda e la scala dovevano essere completati. Poichè il costruttore è fallito, volendo ultimare i lavori nel garage, il vano scala e la mansarda posso usufruire dell’iva al 4 percento o incorro in sanzioni?

    Risposta
  • 18 gennaio 2011 in 12:06
    Permalink

    L’iva agevolata al 4% si può applicare anche su seconda casa purché abbia i requisiti di unità abitativa non di lusso? Si può fare contemporaneamente la richiesta di detrazione IRPEF del 36% e del 55% nel caso di ristrutturazione con sostituzione infissi a norma per il risparmio energetico?
    E’ possibile avere risposta a stretto giro di posta? Grazie….

    Risposta
    • 21 gennaio 2011 in 18:28
      Permalink

      L’iva agevolata è tale solo sull’immobile che viene adibito a prima casa. saluti

      Risposta
  • 25 gennaio 2011 in 12:21
    Permalink

    Buongiorno volevo porvi il seguente quesito: sto per acquistare un rustico con agevolazione prima casa cioe’iva al 4% in seguito prendero’un mutuo per ultimare la casa volevo sapere su quali percentuali devo calcolare l’iva da versare.Grazie

    Risposta
  • 4 febbraio 2011 in 20:17
    Permalink

    salve sto per acquistare un appartamento da ristrutturare completamente posso anche avvalermi dell’ agevolazione dell’ iva? e come posso fare? grazie anticipatamente

    Risposta
  • 21 febbraio 2011 in 11:20
    Permalink

    ho avuto, nel 2006, in donazione un appartamento non ultimato, sono cioè da fare tutti i lavori interni ed i serramenti esterni, vorrei sapere se posso usufruire di aliquota iva agevolata. Se si quale aliquota potrò appllicare ed in relazione a quale normativa vigente.
    Grazie

    Risposta
  • 28 febbraio 2011 in 20:26
    Permalink

    buonasera, ho sottoscritto a luglio 2010 un compromesso di acquisto per una villetta unifamiliare costruita da un impresa. la mia domanda e’ questa: posto che per il momento il lotto e la costruzione e’ a nome della moglie del costruttore, (difatti io ho firmato un compromesso tra me e la moglie del costruttore, che si impegna a vendermi tale fabbricato in costruzione a maggio 2011 mediante atto notarile ed altresì io pagherei per l’acquisto, non l’ IVA ma l’imposta di registro) posso usufruire dell’agevolazione dell’IVA al 4 % per l’acquisto di materiali edili per i quali e’ prevista tale agevolazione?
    P.S. preciso che io al momento non ho nessuna casa intestata in quanto la mia prima casa l’ho venduta (con atto notarile) a dicembre 2010.

    Risposta
  • 29 marzo 2011 in 12:54
    Permalink

    volevo porre un quesito e spero mi potrete aiutare. ho fatto un compromesso per l’acquisto di un rustico composto da tetto tampanatura e tramezzi. I lavori che sto facendo consistono in impianti elettrico fognario e idraulico infissi esterni ed interni, pavimenti,piasterelle,portato al fino all’interno ed all’esterno con pitturazione esterna e nr.2 bagni. a lavori finiti posso accatastare e chieder il mutuo per liquidare il proprietario? se si posso chiedere per i lavori che ho fatto l’iva al 4%?

    Risposta
  • 5 luglio 2011 in 00:55
    Permalink

    Salve,vi chiedo per cortesia una informazione.Devo ristrutturare la casa cambiando totalmente in tutte le stanze i pavimenti,ho diritto a una riduzione dell’IVA?mi riferisco sia l’acquisto dei pavimenti che alla manodopera dell’impresa edile.L’abitazione e’ stata acquistata come prima casa.grazie per l’ottimo servizio!.

    Risposta
  • 21 novembre 2011 in 13:30
    Permalink

    buongiorno,
    io e il mio compagno abbiamo fatto richiesta al comune per fare una tettoia in legno sopra una terrazza…
    abbiamo fatto richiesta entro luglio 2011 e abbiamo 3 anni per poter effettuare i lavori (mi sembra sia il piano casa)…volevo sapere se per fare la tettoia posso richiedere l’iva al 10 o al 4…
    e se la dichiarazione che è prima casa la devo fare io (autocertificazione) o se la deve fare il mio commercialista
    grazie per la Vs. risposta

    Risposta
  • 30 novembre 2011 in 11:28
    Permalink

    Salve, sto costruendo la mia prima casa non di lusso, e vorrei acquistare dal rivenditore i pannelli di polistirolo con guaina, per la coibentazione del tetto ,chiedo se posso avere l’agevolazione dell’iva al 4% ??. Vi ringrazio, cordialmente saluto.
    EMY.

    Risposta
  • 25 gennaio 2012 in 20:04
    Permalink

    Salve vorrei sapere se l’acquisto di una cucina rientra nell’agevolazione fiscale con iva al 4%. Vorrei il riferimento normativo e l’elenco completo dei “beni finiti” che è possibile acquistare con l’iva al 4%. C’è un po’ di confusione circa questo punto e vorrei delucidazioni in merito.
    Inoltre ho un altro dubbio. La casa è in costruzione, quindi attualmente non sono il proprietario. Lo sarò quando effettuerò il rogito. Posso comunque acqustare con l’iva agevolata intestando a me la fattura oppure devo farla intestare all’impresa di costruzione???grazie

    Risposta
  • 13 febbraio 2012 in 15:19
    Permalink

    salve. vorrei sapere x favore. devo acquistare una 1 casa. ho agevolazioni fiscali. dato che vivo con un disabile. pago meno ? grazie. rispondetemi.

    Risposta
  • 15 febbraio 2012 in 19:03
    Permalink

    Ho ricevuto in donazione un fabbricato rustico, ora voglio ristrutturarlo e abitarlo come prima casa, l’iva e’ al 4 % ?
    Grazie.

    Risposta
  • 19 febbraio 2012 in 20:52
    Permalink

    Ho un credito d’imposta prima casa da recuperare ma non avendo reddito mi hannno detto che non lo posso recuperarlo perche’ sono fiscalmente a carico di mio marito. E’ davvero così? Non c’è modo di poterlo recuperare. Grazie.

    Risposta
  • 27 marzo 2012 in 11:57
    Permalink

    Dovrei acquistare il legname per rifare la scala di legno sulla mia prima casa.
    Posso richiedere l’iva agevolata al 10%?
    Grazie
    Valter Chivilo’

    Risposta
  • 19 settembre 2012 in 17:40
    Permalink

    Buongiorno
    Gradirei sapere se nel corso della ristrutturazione della mia abitazione, posso inserire nella richiesta di rimborso del 50% (ex 36%) le porte interne.
    Grazie

    Risposta
  • 7 dicembre 2012 in 19:49
    Permalink

    Quanto devo pagare di iva sulle fatture della posa dei mattoni sulla prima casa della prima casa

    Risposta
  • 8 dicembre 2012 in 21:53
    Permalink

    Sono proprietario di un appartamento accatastato a civile abitazione ma il mio condominio è composto in maggioranza da uffici e negozi. Sul lavoro condominiale di manutenzione straordinaria per rifacimenti facciate mi hanno fatto partecipare all’addebito IVA 21%. E’ corretto, oppure posso chedere uno storno, considerato che il verbale dell’assemblea che ha autorizzato il preventivo di lavoro parlava di IVA al 10%?

    Risposta
  • 25 febbraio 2013 in 10:06
    Permalink

    Salve.

    Sto stipulando in questi giorni il compromesso della mia prima casa ed in contemporanea ci sarà la presa in possesso dell’immobile. La tassazione sarà agevolata come acquisto prima casa. Entro 18 mesi sposterò la residenza nella nuova abitazione. Il rogito avverrà durante l’estate.

    Ho intenzione di effettuare nei mesi di marzo e aprile dei lavori di manuntenzione prima di andare a vivere nell’abitazione (installazione allarme, termocamino, portone di ingresso) ed usufruire della detrazione fiscale del 50% terminando i lavori prima del 30/06. Sui materiali precedentemente elencati che verranno acquistati, posso usufruire dell’iva al 4%?

    Ringrazio per la risposta.

    Risposta
  • 21 maggio 2013 in 18:23
    Permalink

    Buonasera,
    i miei genitori hanno stipulato un preliminare di vendita per l’acquisto di un immobile in fase di realizzazione. A Ottobre ci sara’ il rogito e miei genitori faranno intestare a me (che sono la figlia) l’abitazione. Mi trovo a dover acquistare in anticipo alcune cose al 4% di iva in quanto prima casa. Volevo chiederle: la fattura per poter usufruire dell’iva agevolata al 4% dovra’ essere intestata a me o mia madre? Inoltre: posso detrarre al 50% il box che si trova sotto il mio appartamento e dal quale si puo’ accedere direttamente all’appartamento? Grazie mille.

    Risposta
  • 20 settembre 2014 in 11:34
    Permalink

    Buongiorno,
    Io scrivo in merito all’applicazione dell’Iva 10% per l’acquisto di un pacchetto tetto pretagliato comprensivo di materiali accessori quali Isolanti, viterie teli traspiranti, finestre Velux in caso di ristrutturazione da parte di un privato.

    Tutto il materiale verrà consegnato in cantiere e installato
    da posatori qualificati.

    Ci teniamo a precisare che siamo una ditta qualificata ad effettuare questa lavorazione e adempiamo a tutti gli obblighi e oneri di legge quali tracciabilità del materiali, abbiamo un direttore di produzione e un tecnico di progettazione interno.
    Resto in attesa cortese riscontro, Cordiali saluti.
    Elisabetta

    Risposta
  • 13 febbraio 2015 in 21:13
    Permalink

    Salve
    Devo costruire due tettoie ed una rimessa per l’automobile,in legno,sulla mia prima casa, e volevo sapere se c’è la possibilità di usufruire della riduzione dell’iva sul materiale. Grazie mille.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *