Arredamento rustico

Travi e mezzane, tipiche di un ambiente rustico

L’arredamento rustico… ‘Argilla ed acqua, asciugatura all’aria e cottura in forno a legna per alcuni giorni’. Questa è la ricetta per ottenere la mattonella in cotto e ancora oggi in alcune zone d’Italia ed in particolari regioni come la Toscana si segue ancora questa tradizione secolare con il metodo delle fornaci; è così che la mattonella assume quel colore sfumato dal giallo al rosso. Utilizzare i rivestimenti in cotto per i pavimenti, le soglie, gli inserti delle cucine rende subito l’ambiente più caldo e rustico, per questo quando si parla di cucine rustiche si parla anche di cotto. Un ambiente rustico però, è reso tale dall’utilizzo di tutti i materiali ‘vivi’ come:

il legno che riesce rendere accogliente anche l’ambiente più ostico e l’usura del tempo lo rende ancor più affascinante, per questo si usa nelle travi, nei solai, nei porticati, nei pavimenti..

Il ferro battuto, ovvero il risultato di mani artigiane esperte che in fatto di arredamento può rendere più prezioso il corrimano di una scala, la testata di un letto, le finiture degli infissi…

Le pietre come ‘la serena’ ed il ‘porfido’ utilizzate entrambe per i rivestimenti delle soglie, per inserti nei pavimenti da interni ed esterni per i rivestimenti nelle colonne delle pareti;

Questo è solo il punto di partenza che riguarda le parti strutturali di un locale rustico, se scendiamo un po’ più nel dettagli vedremo che ci potremo sbizzarrire utilizzando rame, maioliche e marmo per rubinetterie e rivestimenti dei piani e le vecchie cassapanche, bauli o testate di letti dei nonni potranno essere rinvigorite in abbinamenti di arredamento originali.
I colori che troviamo in un locale rustico, che si parli di cucina o di camera da letto vanno dai richiami country e floreali ‘english style’ al marrone ruvido dell’arte povera dei contadini, per questo in stanze rustiche è bene osare con lavelli in pietra naturale per la cucina ed il bagno, fornelli e stufe in ghisa per la cottura, pentole e utensili vari in rame e legno, rubinetteria in rame o ottone. I muri delle pareti possono essere lasciati con la pietra in vista e sabbiata oppure rivestiti in malta o calce.
Il riscaldamento di un ambiente rustico deve prevedere la collocazione di un camino che diventa il fulcro dello spazio attorno; al contrario delle stanze di stile moderno dove il punto fuoco è prevalentemente in marmo o acciaio e di dimensioni abbastanza ridotte, in un ambiente rustico il camino deve essere imponente accompagnato di materiali nudi come legno, pietra o mattone. Il camino negli ambienti rustici viene sfruttato in tutte le sue potenzialità e quindi anche per la cottura di pane, patate, carne e la cappa sarà larga e a forma di piramide. Tutti gli accessori del camino che servono a renderlo pulito dovranno essere in ferro e possibilmente forgiati a mano e la scorta di legna dovrà essere a vista, riposta in apposite strutture in muratura ai lati del camino o in ceste di paglia o vasi in terracotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *