Locazioni degli immobili, 600 mila famiglie in difficoltà

Negli ultimi mesi lo stop delle compravendite si è riversato sul mercato degli affitti, anche se, dice Dondi, ‘dal punto di vista dei canoni la ripresa è di pochi decimi di punto’. Questo perché ‘il mercato in Italia è molto piccolo, destinato a due fasce molto diverse, una molto alta che può permettersi qualsiasi prezzo, e una molto bassa esclusa dal mercato della compravendita e che è stata tagliata fuori anche dai canoni attuali’.
In effetti secondo il Sunia (sindacato inquilini) le cose sono un po’ diverse: forse ufficialmente gli affitti sono stati ritoccati di poco. Ma nei fatti, in nero, studenti e anche famiglie intere sono costretti a pagare canoni proibitivi, e sono sempre più in difficoltà, anche in assenza di un adeguato piano di edilizia economica e popolare. Nelle graduatorie dei Comuni ci sono 600.000 domande per l’accesso alle graduatorie per l’assegnazione di un alloggio popolare. E i ‘piani casa’ del governo al momento non sembrano adeguati.

Fonte: Repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *